Note vocali su WhatsApp che creano imbarazzo? Ci pensa l’app Speechless

565

Quante volte capita di ricevere una nota vocale e non poterla ascoltare perchè magari si è in riunione?

Da oggi mai più imbarazzi in pubblico grazie a una utilissima app inventata da giovani studenti itaiani.

Si chiama Speechless, l’ha messa a punto lo studio Becreatives di Bergamo, ed è in grado di trascrivere le note audio che ci arrivano tramite WhatsApp. Ma solo quelle che durano fino a 15 secondi: per le altre occorre pagare un prezzo una tantum di 2,29 euro.

2017-07-28_1017

Autori di questa app destinata a migliorare il mondo della comunicazione è il team di Becreatives, composto da Paolo Bonetti, Alessandro Buononato, Alberto Abruzzo e Marco Cuciniello. La media di età del gruppo è 20 anni e provengono da tutta Italia.

NO COMMENTS

Leave a Reply