Tutti i nostri dati potrebbero finire in America, grazie al Privacy Shield Pact

privacy shield

Questa settimana a Brussels si sarebbe dovuta riunire l’UE, per piegarsi nuovamente alle richieste americane e far finire in mezzo noi utenti: i nostri dati potranno essere trasferiti dal suolo europeo a quello americano in un batter d’occhio.

Gli ufficiali statunitensi sono già Brussels (attendono la ripresa dei lavori dopo l’attentato) per discutere di un’importante patto transatlantico: il Privacy Shield Act metterà a disposizione 260 mdl di dollari da dare alle compagnie di “digital services” per trasferire agevolmente dati tra gli USA e la UE. Questo include multinazionali come Google, Intel, Apple con base in America, ma che operano attivamente nel vecchio continente. Come se il problema della privacy non fosse già abbastanza grave, se l’Unione Europea cederà a questo ricatto, le multinazionali potranno portare sul proprio suolo tutti i nostri dati, tutte le nostre informazioni. E lontane dall’Italia e dalla UE, avremmo perso tutti i diritti su di essi. I nostri io intrappolati per sempre in America.

giphy2 gap Tutti i nostri dati potrebbero finire in America, grazie al Privacy Shield Pact

Chi siamo agli occhi dell’FBI

In realtà, il patto è stato approvato il 2 Febbraio, ma la partita è ancora lunga: molti stati appartenenti alla UE devono ancora ratificarlo e le agenzie nazionali di privacy di ogni paese, come il nostro Garante della Privacy, lo stanno ancora verificando. Ma vogliamo veramente rischiare? L’NSA, lo scandalo dei politici spiati dagli USA, Wikileaks: tutti questi eventi hanno dimostrato l’inaffidabilità degli americani nel conservare e vagliare le informazioni (e ha fatto in modo che altri accordi con la UE sulla privacy siano falliti).

Questa settimana l’USA farà propaganda all’interno dei salotti europei, ma non è ancora detta l’ultima. Il 13 aprile sapremo su carta le opinioni di tutti gli stati membri e anche dell’Italia. Ma tu vorresti che i tuoi dati andassero a finire nella mani americane?

NO COMMENTS

Leave a Reply