Vuoi la planimetria della tua casa online? Ci pensa l’aspirapolvere Roomba

253

La mappa di una casa può dire molto sulla persona che ci vive. Ad esempio, il modo in cui è collocato il divano in un salotto può dire se guardare la televisione sia un’attività fondamentale della sua vita. Può rivelare se abbia animali domestici e quanto spesso modifichi la disposizione dei mobili.

I robot Roomba successivi della serie 900 utilizzano la tecnologia vSLAM® (visual Sensor Localisation and Mapping) e la speciale videocamera di cui sono dotati permette a tutti i modelli della serie 900 di crearsi in ogni istante dei punti di riferimento e di mappare l’ambiente da pulire: in questo modo i Roomba della serie 900 sanno sempre dove si trovano e dove sono già passati. Se i Roomba di questa serie sono connessi alla rete Wi-Fi di casa, i dati raccolti nelle operazioni di pulizia vengono condivisi con una app, iRobot Home, con cui si può dire al proprio robot di pulire anche quando si è fuori casa. L’amministratore delegato di Roomba ha detto a Reuters che «c’è un intero ecosistema di oggetti e servizi che una smart home può fornire se c’è una mappa dettagliata della casa che l’utente acconsente a condividere».

L’altro lato della medaglia? Il futuro è prevedibile, quanto ci metterà l’azienda produttrice del noto aspirapolvere a vendere la mappa della tua casa a qualche provider di pubblicità?

NO COMMENTS

Leave a Reply