sabato, Marzo 2, 2024

“AI opportunity initiative”: Google investe 25 milioni in Europa per competenze in intelligenza artificiale

Google ANNUNCIA L’INIZIATIVA “AI OPPORTUNITY” PER L’EUROPA: 25 MILIONI DI EURO PER POTENZIARE LE COMPETENZE NELL’Intelligenza Artificiale

Uno stanziamento da 25 milioni di euro per potenziare le competenze di intelligenza artificiale in Europa: parliamo di “AI Opportunity Initiative for Europe”, il programma no-profit che Google ha appena lanciato in collaborazione con il Centre for Public Impact.

Per mettere a terra l’iniziativa adesso BigG è alla ricerca di imprese sociali e organizzazioni non profit che contribuiranno a raggiungere le persone che beneficeranno della formazione nelle comunità vulnerabili e poco servite, per un primo stanziamento di 10 milioni di euro.

Le organizzazioni che verranno selezionate riceveranno una formazione personalizzata e facilitata sull’intelligenza artificiale nelle lingue locali, erogata direttamente ai lavoratori delle loro comunità, oltre a sovvenzioni in denaro per sostegni fondamentali, come l’assistenza all’infanzia o la compensazione della retribuzione, per rimuovere l’ostacolo all’apprendimento.

In parallelo è prevista anche la creazione di una serie di “accademie di crescita” che si occuperanno di dare sostegno alle aziende e alle Startup che utilizzano l’AI e il potenziamento dei corsi di formazione gratuita online su questa Tecnologia.

Intelligenza artificiale accessibile a tutti

“Affinché l’AI sia vantaggiosa per tutti, deve essere accessibile a tutti – spiega in un post sul blog aziendale Matt Brittin, presidente di Google per l’area Emea – Per questo oggi lanciamo l’iniziativa AI Opportunity per l’Europa, per contribuire a fornire formazione e competenze per sostenere le persone e i Paesi a cogliere con successo l’opportunità dell’AI”.

“L’Europa può essere all’avanguardia nello sfruttare l’AI per creare un’economia forte ed equa, con industrie più produttive e molti nuovi tipi di occupazione. Vogliamo fare la nostra parte nel potenziare la forza lavoro europea – prosegue – sostenendo le persone nel cambiamento, in modo che tutti possano trarne beneficio”.

Attenzione a non aumentare le diseguaglianze

“Le ricerche dimostrano che l’intelligenza artificiale potrebbe esacerbare le disuguaglianze esistenti, soprattutto in termini di Sicurezza economica e occupazione – aggiunge Adrian Brown, direttore esecutivo del Centre for Public Impact – Questo nuovo programma aiuterà le persone in tutta Europa a sviluppare le loro conoscenze, competenze e fiducia nell’IA, assicurando che nessuno venga lasciato indietro”.

Con questa iniziativa, Google si impegna a rendere l’intelligenza artificiale accessibile a tutti, puntando a creare un impatto positivo sull’economia, sull’occupazione e sulla società nel suo complesso. Si tratta di un importante passo avanti per garantire che nessuno venga escluso dal futuro digitale che si sta sviluppando sempre più velocemente. La collaborazione con il Centre for Public Impact e l’impegno nella ricerca di partnership con imprese sociali e organizzazioni no profit dimostra la volontà di Google di agire in modo responsabile e costruttivo nel diffondere la conoscenza e le competenze nell’ambito dell’IA.

In conclusione, “AI Opportunity Initiative for Europe” rappresenta una concreta e significativa risposta alle sfide poste dall’evoluzione tecnologica, ponendo al centro le persone e il loro sviluppo professionale e personale. Si tratta di un’iniziativa che merita attenzione e supporto, in quanto mira a costruire un futuro in cui l’intelligenza artificiale sia un motore di progresso per tutti, senza lasciare nessuno indietro.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: