HomeAmazonAmazon blocca parole come "sindacato" e "aumento di stipendio"

Amazon blocca parole come “sindacato” e “aumento di stipendio”

AMAZON BLOCCHERÀ  e contrassegnerà i post dei dipendenti su un’app di messaggistica interna pianificata che contiene parole chiave relative ai sindacati, secondo i documenti aziendali interni esaminati da The Intercept. Un monitoraggio automatico delle parole bloccherebbe anche una varietà di termini che potrebbero rappresentare potenziali critiche alle condizioni di lavoro di Amazon, come “lavoro schiavo”, “prigione” e “piantagione”, nonché “servizi igienici”, presumibilmente correlati ai rapporti dei dipendenti di Amazon . rilasciandosi in bottiglia per soddisfare quote punitive.

“I nostri team pensano sempre a nuovi modi per aiutare i dipendenti a interagire tra loro”, ha affermato la portavoce di Amazon Barbara M. Agrait. “Questo particolare programma non è stato ancora approvato e potrebbe cambiare in modo significativo o addirittura non essere lanciato affatto”.

Nel novembre 2021, Amazon ha convocato una riunione ad alto livello in cui i massimi dirigenti hanno discusso i piani per creare un programma interno di social media che avrebbe consentito ai dipendenti di riconoscere le prestazioni dei colleghi con post chiamati “Shout-Outs”, secondo una fonte con conoscenza diretta .

L’obiettivo principale del programma, ha affermato Dave Clark, capo del settore consumer mondiale di Amazon, era ridurre l’attrito dei dipendenti favorendo la felicità tra i lavoratori e anche la produttività. Shout-Outs farebbe parte di un sistema di premi ludici in cui i dipendenti ricevono stelle e badge virtuali per attività che “aggiungono valore commerciale diretto”, affermano i documenti. Durante l’incontro, Clark ha osservato che “alcune persone sono pazzi collezionisti di stelle”.

Ma i funzionari dell’azienda hanno anche avvertito di quello che hanno chiamato “il lato oscuro dei social media” e hanno deciso di monitorare attivamente i post per garantire una “comunità positiva”. Durante l’incontro, Clark ha suggerito che il programma dovrebbe assomigliare a un’app di appuntamenti online come Bumble, che consente alle persone di impegnarsi uno contro uno, piuttosto che a una piattaforma più simile a un forum come Facebook.

Dopo l’incontro, è stato ideato un “monitoraggio automatico delle parolacce”, che costituisce una lista nera che segnala e impedisce automaticamente ai dipendenti di inviare un messaggio che contiene parole chiave profane o inappropriate. Oltre alle parolacce, tuttavia, i termini includono molti rilevanti per il lavoro organizzato, tra cui “sindacato”, “rimostranza”, “aumento di stipendio” e “compensazione”. Altre parole chiave vietate includono termini come “etica”, “ingiusto”, “schiavo”, “padrone”, “libertà”, “diversità”, “ingiustizia” e “equità”. Anche alcune frasi come “Questo è preoccupante” saranno bandite.

Lavori per Amazon? Suggerimenti di testo a Ken Klippenstein tramite Signal al 202-510-1268.

“Con il testo libero, rischiamo che le persone scrivano grida che generino sentimenti negativi tra gli spettatori e i destinatari”, afferma un documento che riassume il programma. “Vogliamo propendere per essere restrittivi sui contenuti che possono essere pubblicati per prevenire un’esperienza negativa da parte degli associati”.

Oltre al sistema automatizzato, i gestori avranno l’autorità di contrassegnare o sopprimere qualsiasi Grido che ritengono inappropriato, mostrano i documenti.

Un programma pilota dovrebbe essere lanciato alla fine di questo mese. Oltre a insulti e parolacce, l’elenco pianificato include le seguenti parole:

Odio
Risarcimento
Aumento salariale
Bullismo
Molestie
Non mi interessa
Rude
Questo è preoccupante
Stupido
Questo è stupido
Prigione
Minaccia
Petizione
Rimostranza
Ingiustizia
Diversità
Etica
Equità
Accessibilità
Vaccino Operazioni per
anziani
Salario di sussistenza
Rappresentazione
Ingiusto
Favoritismo
Tasso
TOT
Unite/unità
Piantagione
Schiavo

“Se verrà lanciato ad un certo punto lungo la strada”, ha detto il portavoce di Amazon, “non ci sono piani per la proiezione di molte delle parole che stai invocando. Gli unici tipi di parole che possono essere vagliate sono quelle offensive o moleste, che hanno lo scopo di proteggere la nostra squadra”.

AMAZON HA SPERIMENTATO programmi di social media in passato. Nel 2018, l’azienda ha lanciato un programma pilota in cui i dipendenti sono stati selezionati con cura per formare un esercito di Twitter a sostegno dell’azienda, come riportato da The Intercept . I lavoratori sono stati selezionati per il loro “grande senso dell’umorismo”, hanno mostrato i documenti trapelati.

Venerdì, i lavoratori Amazon in un centro logistico a Staten Island, New York, hanno sbalordito la nazione diventando la prima sede Amazon a sindacalizzare con successo. Questo è stato uno shock per molti perché è stato ottenuto da un sindacato indipendente non affiliato a un sindacato consolidato e che operava con un budget ridotto. Con un budget di 120.000 dollari, l’ Amazon Labour Union è riuscita a sconfiggere il colosso da 1,5 trilioni di dollari , che nel solo 2021 ha speso 4,3 milioni di dollari in consulenti antisindacali.

In aggiunta alle sfumature di David e Golia, il presidente dell’Amazon Labour Union, Christian Smalls, un ex rapper di 33 anni, era stato licenziato dall’azienda dopo aver guidato un piccolo sciopero chiedendo migliori protezioni sul posto di lavoro contro il coronavirus nel 2020. Amazon i dirigenti hanno denigrato Smalls, che è nero, in quanto “non intelligente o articolato” durante un incontro con l’allora CEO Jeff Bezos, secondo una nota trapelata riportata da Vice News.

I problemi di sicurezza sono stati una preoccupazione perenne per i lavoratori di Amazon. A dicembre, un tornado ha ucciso sei dipendenti Amazon in un magazzino a Edwardsville, Illinois. Molti dipendenti hanno affermato di non aver ricevuto praticamente alcuna formazione di emergenza, come riportato da The Intercept . (Il comitato di sorveglianza della Camera ha recentemente avviato un’indagine sulle politiche di sicurezza sul lavoro di Amazon.)

Nel 2020, i lavoratori di un centro logistico Amazon a Bessemer, in Alabama, hanno cercato di entrare a far parte della Retail, Wholesale and Department Store Union. Il tentativo è diventato insolitamente di alto profilo, attirando l’attenzione del presidente Joe Biden, che ha rilasciato una dichiarazione in cui si afferma: “Ogni lavoratore dovrebbe avere una scelta libera ed equa di aderire a un sindacato … senza intimidazioni o minacce da parte dei datori di lavoro”.

Il voto di Bessemer è fallito, ma il National Labor Relations Board ha ordinato una nuova elezione, citando un’ingerenza indebita da parte di Amazon. Il magazzino di Bessemer ha tenuto una seconda votazione che è stata conteggiata anche la scorsa settimana e, sebbene il conteggio iniziale abbia favorito Amazon, il voto è stato molto più vicino del precedente e alla fine dipenderà dai risultati delle votazioni contestate.

Amazon ha rilasciato una dichiarazione venerdì in cui afferma che sta valutando la possibilità di presentare un’obiezione al voto sindacale di Staten Island, sostenendo l’interferenza dell’NLRB.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial