giovedì, Dicembre 1, 2022
HomeMicrosoftAMD pubblica la correzione ufficiale per i bug di Windows 11

AMD pubblica la correzione ufficiale per i bug di Windows 11

AMD ha inoltre confermato di aver rilasciato una patch per uno dei due bug che portano a prestazioni ridotte in Windows 11 e impattano sulle Migliori CPU per il gaming . La prima patch proviene da AMD sotto forma di driver per chipset che ripara il driver UEFI CPPC2 responsabile di indirizzare i thread ai core corretti.

Naturalmente, tutti gli utenti su piattaforme Windows 11 dovrebbero aggiornare immediatamente la nuova patch: puoi trovare il nuovo driver qui . La seconda patch arriva da Microsoft come aggiornamento di Windows arrivato oggi. Come promemoria, i bug hanno un impatto su tutti i processori AMD compatibili con Windows 11.

La prima patch risolve la funzione UEFI CPPC2 (Collaborative Power and Performance Control 2) di AMD, nota anche come tecnologia “preferred core” che aiuta a indirizzare il lavoro con thread leggeri ai core più veloci del chip. Questo bug influisce principalmente sulle prestazioni nelle applicazioni a thread leggero. AMD afferma che la riduzione delle prestazioni potrebbe essere più evidente nei chip con più di otto core e un TDP superiore a 65 W, ma la patch rilasciata oggi correggerà questi problemi. Abbiamo l’elenco del registro delle modifiche di seguito.

La seconda patch, rilasciata da Microsoft come aggiornamento 22000.282 (KB5006746) di Windows 11, corregge un errore di cache L3 che influisce su latenza e larghezza di banda. Come puoi vedere dai nostri test approfonditi della scorsa settimana , abbiamo scoperto che, prima della correzione, la latenza L3 di AMD può essere fino a sei volte superiore in Windows 11 rispetto a Windows 10. Inoltre, la larghezza di banda L3 può essere fino a 12 volte superiore in Windows 10.

AMD afferma che il bug della cache L3 può ridurre le prestazioni di gioco fino al 15% in alcuni titoli eSports e del 3-5% nelle applicazioni per PC desktop, anche se non abbiamo riscontrato un impatto così grave nei nostri test di gioco. Microsoft ha originariamente rilasciato il nuovo Windows Update per il suo programma Insider , ma ora è disponibile al pubblico tramite il processo di aggiornamento standard. Ecco la grafica di AMD che spiega entrambe le patch.

I bug non potrebbero arrivare in un momento peggiore: Intel è sul punto di lanciare i suoi apparentemente potenti chip Alder Lake che senza dubbio stringeranno la corsa per la supremazia dei PC desktop. A peggiorare le cose per AMD, Windows 11 ha nuove ottimizzazioni dello scheduler specificamente per Alder Lake, quindi i revisori utilizzeranno il nuovo sistema operativo per i test. Ciò ha sollevato preoccupazioni sul fatto che il bug potesse comportare confronti ingiusti, in particolare se la seconda patch non fosse arrivata in tempo per i revisori da incorporare nei test del giorno di lancio per Alder Lake. La disponibilità di entrambe le patch placa queste paure.

Entrambi i bug influiscono su ogni CPU Ryzen supportata in Windows 11. Ciò significa che tutte le CPU Zen+, Zen 2 e Zen 3 che comprendono i processori Ryzen 2000 , Ryzen 3000 , Ryzen 4000 e Ryzen 5000 . Inoltre, sono interessati anche alcuni processori AMD EPYC per data center e alcuni chip Athlon più recenti.

Come accennato, abbiamo già condiviso numerosi test delle prestazioni che mostrano l’impatto dei bug di Windows 11 . Torneremo presto con i test aggiornati.

Ecco i log delle modifiche di AMD e Microsoft sui rispettivi aggiornamenti:

Chipset AMD versione 3.10.08.506 Changelog:

  •    Driver per chipset
    AMD Piani di alimentazione AMD Ryzen™ (richiesto per il supporto UEFI CPPC2 con “Zen+” e “Zen 2” in Windows® 11)
    Pacchetto di provisioning alimentazione AMD Ryzen™ (richiesto per il supporto UEFI CPPC2 con “Zen 3” e versioni successive in Windows 11 )

Microsoft Windows 11 22000.282 patch (KB0006746) Registro delle modifiche:

  • Risolve un problema di memorizzazione nella cache L3 che potrebbe influire sulle prestazioni in alcune applicazioni su dispositivi con processori AMD Ryzen dopo l’aggiornamento a Windows 11 (versione originale).
RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial