giovedì, Ottobre 6, 2022
HomeCriptovaluteAnche Tether (USDT) rischia di perdere l'ancoraggio al dollaro

Anche Tether (USDT) rischia di perdere l’ancoraggio al dollaro

Le onde d’urto della stablecoin che perdono l’ancoraggio con il dollaro si propagano nel mercato delle criptovalute rappresentano un campanello d’allarme per Tether, che lo sappia o meno.

Dopo aver perso giovedì il suo ancoraggio da uno a uno con il dollaro USA, scendendo a un minimo di $ 0,95, Tether si è rapidamente spostato per alleviare le preoccupazioni degli investitori. Ciò è avvenuto dopo che l’implosione della stablecoin algoritmica Terra ha sollevato il timore che anche gli altri siano vulnerabili.

Da allora Tether ha riguadagnato il suo benchmark, ma incombono ancora dubbi su come Tether navigherà nel nuovo panorama delle criptovalute e se le autorità di regolamentazione forzeranno la loro mano.

“Purtroppo, il suo bilancio non è sufficientemente trasparente per ottenere conforto. Ma finché è considerato ‘privo di rischi’ presenta rischi”, ha scritto su Substack Marc Rubinstein, autore della newsletter Net Interest.

Tether è la più grande stablecoin con una capitalizzazione di mercato di quasi $ 80 miliardi. Viene spesso utilizzato per facilitare le transazioni crittografiche grazie alla sua attrattiva come token supportato da attività altamente liquide. Tether afferma di avere miliardi di riserve, inclusi il debito del governo statunitense e le obbligazioni societarie, per aiutare a elaborare transazioni e prelievi.

Tuttavia, i dettagli su tali obbligazioni societarie, come le identità degli emittenti, rimangono sconosciuti. E Tether è anche riluttante a rivelare di più sui suoi debiti pubblici. In un’intervista al Financial Times , il Chief Technology Officer Paolo Ardoino ha rifiutato di fornire dettagli sui suoi titoli di stato statunitensi perché non “voleva dare la nostra salsa segreta”.

Martha Reyes, responsabile della ricerca presso BEQUANT, una società di intermediazione e scambio digitale, ha osservato che giovedì non è stata la prima volta che Tether si è staccato dal dollaro USA, ma è comunque un chiaro segno che sono necessarie più regolamentazione e maggiore visibilità nello spazio.

“Per alleviare le preoccupazioni e incoraggiare più partecipanti allo spazio, idealmente dovrebbe rivelare più dettagli e le autorità di regolamentazione potrebbero forzare il problema”, ha detto a Insider.

Nel frattempo, un analista di Barclays ha affermato in una recente nota che gli aggiornamenti trimestrali di Tether non forniscono informazioni tempestive sulla liquidità per un portafoglio composto da attività a breve scadenza.

A dire il vero, Tether ha rivelato giovedì di aver aumentato l’importo delle partecipazioni del Tesoro, che ora rappresentano oltre il 52% delle attività della società, e prevede di aumentare tale importo. Nel frattempo, sta abbassando il suo debito commerciale. Tali partecipazioni sono state rivelate dopo un accordo l’anno scorso con il procuratore generale dello stato di New York, che ha affermato che Tether non era completamente supportato da dollari USA in ogni momento.

Tether ha affermato di essere fiducioso di poter continuare a onorare il proprio impegno nei confronti di clienti e clienti.

“Tether ha mantenuto la sua stabilità attraverso molteplici eventi del cigno nero e condizioni di mercato altamente volatili e anche nei suoi giorni più bui Tether non ha mai mancato di onorare una richiesta di riscatto da parte di nessuno dei suoi clienti verificati”, ha affermato la società in un’e-mail a Insider.

In effetti, Tether ha detto giovedì di aver elaborato più di $ 3 miliardi di prelievi “abbastanza rapidamente”, con richieste di riscatto che vanno da $ 100.000 a $ 600 milioni.

Tale trasparenza potrebbe non essere sufficiente per tenere a bada le autorità di regolamentazione o il più ampio mercato delle criptovalute. Sebbene Tether differisca dalle stablecoin algoritmiche, che utilizzano un codice complesso per coniare e bruciare token per mantenere un peg, è ancora alla mercé del flusso e riflusso del sentiment degli investitori.

E gli esperti affermano che il mercato potrebbe richiedere normative più severe che costringeranno Tether ad aprire i propri libri più ampi.

“Tutte le criptovalute, comprese le stablecoin sostenute da asset reali, sono state vendute e si teme che la regolamentazione delle stablecoin diventi solo più rigida”, ha affermato Edward Moya, analista di mercato senior di OANDA.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial