HomeAndroidAndroid 12 beta 4 è qui: ecco cosa ha (e cosa no)

Android 12 beta 4 è qui: ecco cosa ha (e cosa no)

Android 11 ha apportato miglioramenti significativi al sistema operativo mobile di Google, aggiungendo strumenti come bolle di chat, notifiche di conversazione e uno screen recorder integrato. Ma la maggior parte dei suoi miglioramenti erano nel back-end, rendendolo piuttosto poco eccitante rispetto alle vistose modifiche di iOS 14. Quest’anno, è Android 12 che sta facendo un ingresso sgargiante.

Etichettato da Google come “il più grande cambiamento di design nella storia di Android”, Android 12 ha una riprogettazione colorata chiamata Material You. Il nuovo sistema operativo personalizza e ravviva lo schermo del tuo telefono senza bisogno di un launcher Android o di un pacchetto di icone. Oltre a ciò, Android 12 aggiungerà miglioramenti della qualità della vita come una dashboard per la privacy, schermate scorrevoli, posizione approssimativa, animazioni più veloci, notifiche più intelligenti e tonnellate di altre funzionalità a lungo richieste.

Android 12 dovrebbe arrivare tra circa un mese, almeno su alcuni dei migliori telefoni Android , compresi tutti i telefoni Google Pixel. È attualmente in beta 4, che ha aggiunto l’uovo di Pasqua di Android 12, nuove icone delle app a tema, una scheda Internet migliorata in Impostazioni rapide e la nuova dashboard di gioco. Per lo più, la beta non ha apportato molti cambiamenti importanti, poiché Google sta probabilmente salvando le correzioni più grandi per la versione finale.

Android 12 è così vicino alla sua forma finale e l’abbiamo testato a fondo negli ultimi mesi. Ecco tutto ciò che devi sapere sulle sue nuove funzionalità e modifiche al design, insieme alle finestre di lancio di Android 12 previste per Google, Samsung, OnePlus e altri produttori.

Android 12: la beta pubblica 4.1 è ora disponibile

La quarta beta pubblica di Android 12 è arrivata l’11 agosto, ottenendo la tanto attesa “Platform Stability” per gli sviluppatori, il che significa che gli sviluppatori possono utilizzare la beta per testare come verranno eseguite le loro app nella versione finale. Questa beta ha funzionato in modo più fluido rispetto alla beta 3 buggy di luglio, dimostrando che il sistema operativo è quasi pronto per un rilascio ufficiale al pubblico.

Più di recente, Google ha lanciato la beta 4.1 , un aggiornamento interamente focalizzato sulla correzione dei problemi tecnici. Ora stiamo aspettando la versione Release Candidate, la versione beta finale prima del lancio ufficiale di Android 12.

Abbiamo fatto molta strada dalla prima anteprima per sviluppatori di Android 12 a febbraio. Sia questa che la seconda anteprima per sviluppatori di marzo erano destinate specificamente agli sviluppatori per iniziare a modificare le app per il nuovo sistema operativo. La maggior parte degli aggiornamenti di sistema erano molto sottili.

I veri cambiamenti sono emersi al Google I/O 2021. Il 18 maggio, Google ha rivelato il nuovo sistema operativo e ha dato il via al programma beta pubblico di Android 12. Il nostro primo hands-on di Android 12 beta ha delineato le nuove funzionalità che sono state pubblicate con il debutto pubblico di Material You. Successivamente, Android 12 beta 2 è stato lanciato il 9 giugno, mentre l’ultimo Android 12 beta 3 è arrivato il 14 luglio.

La beta è disponibile su tutti i Pixel a partire dalla serie Pixel 3, nonché su oltre una dozzina di telefoni di terze parti di 11 produttori. Puoi installare la versione beta di Android 12 su questi dispositivi in ​​questo momento:

  • Pixel 3/3 XL
  • Pixel 3a/3a XL
  • Pixel 4/4 XL
  • Pixel 4a/4a 5G
  • Pixel 5
  • Xiaomi Mi 11 Ultra
  • Xiaomi Mi 11
  • Xiaomi Mi 11i (Mi 11X/Redmi K40 Pro)
  • Xiaomi Mi 11 Pro (solo per la Cina)
  • OnePlus 9 Pro
  • OnePlus 9
  • OPPO Trova X3 Pro
  • Vivo iQOO 7 Legend
  • Realme GT
  • Nokia X20
  • ASUS ZenFone 8
  • Affilato
  • Tecno Camon 17
  • TCL 20 Pro 5G
  • ZTE Axon 30 5G Ultra

Non vedi l’ora di provare Android 12 sul tuo Pixel? Abbiamo raccolto i modi migliori per installare Android 12 sul tuo dispositivo. La versione beta di Android TV è disponibile anche ora.

Android 12: data di rilascio e disponibilità

Mentre i tempi delle versioni delle versioni di Android sono cambiati nel corso degli anni, gli ultimi sono stati abbastanza coerenti. Ecco le date delle ultime quattro uscite:

  • Android 8.0: 21 agosto 2017
  • Android 9: 6 agosto 2018
  • Android 10: 3 settembre 2019
  • Android 11: 8 settembre 2020

Inizialmente avevamo previsto un lancio all’inizio di settembre. Tuttavia, il lancio della beta 4.1 del 25 agosto ha cambiato le nostre aspettative. Ora ci aspettiamo che la versione beta di Release Candidate (RC) arrivi la settimana del 6 settembre, seguita dal lancio finale di Android 12 la settimana del 20 settembre. Non abbiamo informazioni concrete qui, ma la nostra ipotesi migliore è un Android di fine settembre 12 data di uscita.

Naturalmente, questa data di rilascio si applica solo ai possessori di Pixel. Quindi, a meno che tu non abbia intenzione di acquistare Pixel 6 , che avrà Android 12 pronto all’uso, dovrai sapere quando il tuo telefono riceverà Android 12 .

Samsung ha suggerito il mese scorso che la versione beta di One UI 4.0 , basata su Android 12, inizierà “intorno a settembre e ottobre”. Inizierà con la serie Galaxy S21 prima di aggiungere One UI 4.0 a vecchi flagship come Galaxy S20 e Note 20 o nuovi telefoni come Z Fold 3 e Z Flip 3 .

Abbiamo già notato che Samsung aggiorna le sue app Galaxy Store per aggiungere il supporto per Android 12 e qualcuno ha testato l’ S21 Ultra con Android 12 su Geekbench , il che significa che la beta potrebbe essere già disponibile, se non pubblicamente. Ciò suggerisce che Samsung è in piena modalità di preparazione per l’esecuzione dei suoi telefoni sul nuovo sistema operativo.

Per quanto riguarda OnePlus e OxygenOS 12 , l’ esclusiva closed beta inizierà a breve, se non l’ha già fatto; prevediamo quindi che la prima beta pubblica inizi alla fine di settembre. Inizierà su OnePlus 9 e 9 Pro, ma il sistema operativo (e beta) arriverà su telefoni vecchi come OnePlus 7, oltre a telefoni economici come OnePlus Nord.

Non abbiamo informazioni certe su altri produttori come Xiaomi e Nokia. Ma aspettati che le ammiraglie più recenti ottengano una qualche forma di Android 12 entro la fine del 2021; per quanto riguarda i telefoni più vecchi, potrebbero non vedere l’arrivo di Android 12 fino all’estate 2022.

Android 12: interfaccia

Google chiama il nuovo paradigma visivo Material You, un’evoluzione del Material Design . Il punto forte qui è la personalizzazione. Google sta rendendo più facile che mai personalizzare il tuo telefono secondo i tuoi gusti. Ad esempio, la funzione “trasformativa” ti offre una tavolozza di colori personalizzata e puoi facilmente modificare i colori dell’interfaccia.

Il suo strumento di estrazione del colore seleziona i colori direttamente dallo sfondo del telefono, quindi li applica all’intera interfaccia utente. Quindi l’area notifiche, la schermata di blocco, i widget, i controlli del volume e altri elementi assumono un tema personalizzato che cambierà ogni volta che lo sfondo lo farà. Il nostro hands-on di Android 12 beta 2 ci ha dato la prima occhiata al motore di temi che stavamo aspettando.

La Beta 3 ha quindi sbloccato l’opzione per scegliere manualmente un colore del tema, indipendentemente dallo sfondo corrente. Lo svantaggio principale è che Google offre solo quattro colori per la modalità chiara e scura, come abbiamo discusso nella nostra beta 3 pratica .

Un’altra nuova funzionalità sono le icone a tema. Questi convertono le icone in un design stilizzato che incorpora il tuo tema di colore. La Beta 4 ha aggiunto più icone di app convertite per le app di Google, ma le app di terze parti rimangono le solite. Dovremo vedere se Google consente a terze parti di inviare icone alternative con la versione finale.

Con ogni aggiornamento, Google offre agli utenti più potenza per aggiornare l’interfaccia utente del telefono nelle Impostazioni, senza bisogno dei migliori launcher Android o dei migliori pacchetti di icone . Tuttavia, uno svantaggio del nuovo sistema operativo è che ha eliminato le opzioni di forma dei caratteri e delle icone a favore di Material You, apparentemente per sempre. Ciò significa che stiamo scambiando una forma di personalizzazione con un’altra invece di Google che ci consente di scegliere.

Google ci ha finalmente dato il motore di temi che abbiamo chiesto per tutti questi anni.

Un altro importante aggiornamento di Android 12 sono le animazioni. Google ha distribuito divertenti animazioni in tutta l’interfaccia per rendere le interazioni quotidiane molto più giocose. Inoltre, Google afferma di aver revisionato le interazioni per renderle più fluide ed efficienti dal punto di vista energetico, osservando che i servizi di sistema di base utilizzano fino al 22% in meno di risorse.

Un aggiornamento significativo dell’animazione è la rotazione automatica più rapida tra verticale e orizzontale. Questo perché Google utilizza la selfie cam per rilevare l’angolazione del tuo viso rispetto al telefono, superando il giroscopio del 25%. Sfortunatamente, è un po’ bacato finora nella beta, quindi abbiamo creato una guida su come disabilitare la rotazione automatica di Android 12 .

Un altro cambiamento estetico riguarda la modalità oscura. Google sembra intenzionato a renderlo più leggero con ogni anteprima. Quella che era una vera modalità oscura ora ha un tono decisamente grigio e non sembra così bello sui pannelli AMOLED. Mentre altri produttori offrono la possibilità di personalizzare l’intensità della modalità oscura – ColorOS 11 lo fa davvero bene – è improbabile che Google faccia lo stesso.

Google ha ascoltato il feedback durante le beta, regolando o ripristinando le modifiche visive per allinearsi alle aspettative della comunità. Ad esempio, la beta 2 ha debuttato con un dispositivo di scorrimento del volume più alto e sottile rispetto alla beta 1, mentre la beta 3 ha rimosso l’animazione “scintilla” che appare quando si fa clic su alcuni elementi dell’interfaccia utente. E la beta 4 ha corretto una controversa modifica alla scheda Internet in Impostazioni rapide, rendendo più semplice modificare rapidamente le impostazioni Wi-Fi.

I telefoni Pixel avranno anche una modalità con una sola mano con Android 12 . Aggiunta nell’anteprima 2, questa modalità ti consente di scorrere verso il basso dal centro dello schermo per condensare l’app nella metà inferiore dello schermo, quindi scorrere verso l’alto o uscire dall’app per riportarla alla normalità.

Anche i widget stanno subendo un notevole restyling in Android 12. I widget sono stati un grande obiettivo per Apple l’anno scorso con iOS 14 e per Android 12, Google potrebbe prendere alcune note dall’approccio di Apple per dare ai widget Android un aggiornamento tanto necessario. Google ha lanciato alcuni nuovi widget con Android 12 Beta 1, come il widget delle conversazioni, ma non sono ancora del tutto pronti.

Le nuove funzionalità di design debutteranno su Pixel entro la fine dell’anno, ma al momento non sappiamo quando saranno disponibili su altri dispositivi o se alcune funzionalità verranno eliminate su altri telefoni.

Android 12: Privacy

Google utilizza sempre gli aggiornamenti Android per introdurre nuove funzionalità incentrate sulla privacy e per Android 12 non è diverso. Android 12 inaugura una revisione significativa della privacy a livello di sistema operativo. La nuova dashboard per la privacy ti aiuta a vedere quali app hanno avuto accesso alla fotocamera, al microfono o alla posizione nelle ultime 24 ore, quindi nulla ti sfugge. E i controlli delle autorizzazioni delle app continuano a essere migliorati e semplificati.

Uno strumento utile: ora puoi concedere l’accesso alla posizione approssimativa alle app in Android 12 , offrendoti il ​​vantaggio di servizi legati alla tua posizione senza fornire all’app il tuo indirizzo di casa specifico.

Ma il cambiamento più grande è che ora puoi disabilitare la fotocamera o il microfono direttamente dal riquadro delle notifiche e questa impostazione funziona a livello di sistema. Quindi, anche se hai concesso a un’app l’accesso alla fotocamera, questo particolare interruttore annulla l’accesso. Questo è un grosso problema per la privacy su Android e, se combinato con le nuove notifiche che ti informano quando un’app sta accedendo a tali risorse, semplifica il controllo della tua privacy al volo.

Google afferma che gli utenti ora avranno “maggiore trasparenza e controllo su come i cookie possono essere utilizzati tra i siti”. Google sta anche migliorando la sicurezza del modo in cui le app esportano determinate attività, garantendo che le cose che dovrebbero rimanere in un’app specifica non vengano condivise altrove.

Android 12: Notifiche

Le notifiche hanno ricevuto molta attenzione con Android 11 e in Android 12 questa attenzione continua. Ci sono alcuni importanti aggiornamenti per le notifiche, il primo dei quali ha a che fare con gli aggiornamenti dell’interfaccia utente. Il riquadro delle notifiche è stato riprogettato per includere etichette di testo di grandi dimensioni. Inoltre, ora c’è un interruttore Google Pay che ti consente di accedere facilmente alle carte salvate e un nuovo interruttore Controlli dispositivo che sostituisce la sezione dei controlli della casa intelligente che si trova nel menu di alimentazione di Android 11.

Inoltre, Google continua dicendo che sta “decorando le notifiche con contenuti personalizzati con un’icona ed espandendo le opportunità in modo che corrispondano a tutte le altre notifiche”. Infine, Google ha introdotto una nuova misura di sicurezza per le notifiche della schermata di blocco e gli sviluppatori ora possono configurare le notifiche sulla schermata di blocco per richiedere sempre l’autenticazione dell’utente.

Android 12 sta anche migliorando le prestazioni delle notifiche. Per le app destinate ad Android 12, Google sta apportando modifiche dietro le quinte che ti permetteranno di accedere a un’app ancora più velocemente quando tocchi la rispettiva notifica.

Android 12: giochi

La tua esperienza con i migliori giochi Android verrà rinnovata con Android 12, sotto forma di API nuove e migliorate e del kit di sviluppo di giochi Android .

Per cominciare, i giochi su Android 12 si adatteranno a diverse API della modalità di gioco; se selezioni una modalità “risparmio batteria” o “prestazioni”, il tuo gioco regolerà le sue impostazioni di conseguenza. Google ha anche creato un’API Play Integrity per aiutare gli strumenti di imbroglio, oltre a migliori strumenti di compressione per ridurre le dimensioni dei download.

L’aggiornamento più appariscente è “gioca mentre scarichi”: quando scarichi giochi Android con file di grandi dimensioni, Android 12 ti consentirà di iniziare a giocare mentre viene scaricata solo una parte dell’app, proprio come è possibile sulle console di gioco. L’abbiamo testato nella beta 3, iniziando un giro in bicicletta in Touchgrind BMX con appena il 15% di download. È piuttosto impressionante e ottimo per le persone con reti Wi-Fi lente.

Android 12 Gioca mentre scarichi

Ultimo ma non meno importante, la beta 4 ha aggiunto una dashboard di gioco. Ciò semplifica l’accesso a strumenti come Non disturbare, registrazione dello schermo, screenshot, streaming live su YouTube Live e la tua velocità FPS corrente utilizzando un rapido interruttore sullo schermo. È pieno di bug al momento, ma funzionerà senza dubbio molto meglio per la versione finale.

Android 12 Varie

Android 12 ha molti aggiornamenti più piccoli che sono altrettanto importanti da tenere sul radar. Una nuova entusiasmante aggiunta è una funzionalità chiave dell’auto che funzionerà con Google Pixel selezionati e nuove auto come BMW e Volvo. Sfortunatamente, questo non è stato mostrato in una beta, quindi aspettati che arrivi a settembre.

Un altro cambiamento significativo in arrivo a settembre: nuovi design di emoji per Android 12 ! 992 emoji avranno un nuovo look, molti dei quali sono stati ridisegnati per essere più inclusivi di altri paesi. Cambieranno anche leggermente in base al fatto che il telefono sia in modalità chiara o scura.

Molti telefoni Android hanno la possibilità di acquisire schermate a scorrimento, ma Android di serie non ha mai avuto questa opzione … fino ad ora. Con la versione beta più recente, ora è facile acquisire schermate scorrevoli in Android 12 .

Un altro strumento utile? Puoi utilizzare la condivisione nelle vicinanze o un codice QR per condividere le credenziali Wi-Fi in Android 12 , in modo da poter collegare amici o familiari senza dover leggere lentamente ogni lettera (o rivelare che la tua password è “password”).

Il nuovo sistema operativo migliorerà anche i file e la transcodifica multimediale. HEVC sta diventando sempre più popolare nello spazio mobile e, alla luce di ciò, Android 12 introduce nuovi strumenti di transcodifica multimediale per aiutare le app a gestire i contenuti HEVC se non lo supportano in modo nativo. Ora, se un’app non è in grado di gestire i file HEVC, questi verranno automaticamente transcodificati in AVC.

In tema di file, Android 12 introduce anche il supporto per AVIF. Rispetto a un formato concorrente come JPEG, AVIF offre immagini di qualità molto più elevata con file di piccole dimensioni (come mostrato nell’immagine sottostante).

Qualcosa di cui sono personalmente entusiasta è la nuova funzione “effetto audio ad accoppiamento tattile”. Potrebbe sembrare un gergo tecnico, ma essenzialmente significa che le app possono utilizzare il motore di vibrazione del telefono per riprodurre vibrazioni personalizzate: ad esempio, un gioco di corse potrebbe offrire vibrazioni diverse per quando guidi su sterrato, asfalto, ecc.

Dovremmo anche ricordare che Android 12 continua l’impegno di Google per Project Mainline. Con Android 12, Google ora aggiunge il modulo Android Runtime (noto anche come ART) al processo Project Mainline. Per Google, questa modifica:

Consente di eseguire il push degli aggiornamenti al runtime e alle librerie principali sui dispositivi con Android 12. Di conseguenza, possiamo migliorare le prestazioni e la correttezza del runtime, gestire la memoria in modo più efficiente e rendere le operazioni di Kotlin più veloci, il tutto senza richiedere un aggiornamento completo del sistema.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial