giovedì, Giugno 20, 2024

Apple blocca UTM: emulatore Windows e Linux su App Store

**Apple BLOCCA UTM: UNA DECISIONE INCOMPRENSIBILE**

UTM è un Software versatile che permette agli utenti di eseguire piattaforme diverse su dispositivi Apple, come Windows, Linux e altre versioni di macOS. Questo strumento open source, distribuito tramite GitHub, utilizza l’emulatore QEMU e supporta varie architetture come x86-64 e ARM64. La sua interfaccia Grafica user-friendly semplifica la gestione delle macchine virtuali.

**UTM CHIEDE LA PUBBLICAZIONE SULL’App STORE, MA APPLE RIFIUTA**

Recentemente, Apple ha allentato le restrizioni sull’App Store consentendo l’accesso a emulatori come PPSSPP e Delta. Tuttavia, UTM SE è stato escluso in quanto ritenuto violare le Notarization Review Guidelines dell’azienda. Apple ha dichiarato che il PC non rientra nelle eccezioni concesse per le applicazioni di gaming, chatbot o emulatori di Videogiochi. Gli sviluppatori di UTM hanno espresso il loro disappunto riguardo la decisione di Apple, ma hanno deciso di non lottare per l’inclusione dell’app nell’App Store.

**LE DIFFERENZE TRA UTM E UTM SE E COME INSTALLARLE SU iOS**

UTM è disponibile sull’App Store per i sistemi Mac e utilizza la Tecnologia JIT per prestazioni ottimali. UTM SE, progettato per gli utenti iOS, utilizza un interprete threaded per prestazioni migliori rispetto a un interprete tradizionale. Tuttavia, le prestazioni sono inferiori rispetto alla compilazione JIT. Nonostante le potenzialità di UTM SE, Apple ha negato la sua pubblicazione sull’App Store, costringendo gli utenti a installarlo tramite sideloading o negozi alternativi.

In conclusione, la decisione di Apple di bloccare UTM sull’App Store sembra essere una mossa contraddittoria considerando le restrizioni meno rigorose precedentemente adottate. Gli sviluppatori stanno ora cercando alternative per garantire agli utenti l’accesso a UTM e le sue funzionalità avanzate su dispositivi Apple. La vicenda solleva importanti questioni riguardo alla libertà degli utenti di scegliere come utilizzare i propri dispositivi e quali applicazioni installare. Resta da vedere se Apple potrà riconsiderare la sua decisione o se gli utenti dovranno trovare nuove modalità per accedere a UTM e alle sue capacità di virtualizzazione.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: