martedì, Febbraio 27, 2024

Bei firma ultimo finanziamento da 500 milioni per il Tyrrhenian Link e cavi sottomarini

BANCA EUROPEA PER GLI INVESTITMENTI E TERNA: FIRMATO IL CONTRATTO PER L’ULTIMA TRANCHE DI FINANZIAMENTO DEL TYRRHENIAN LINK

La Banca europea per gli investimenti (Bei) e Terna hanno firmato il contratto relativo all’ultima tranche del finanziamento da 1,9 miliardi di euro per il Tyrrhenian Link, il collegamento elettrico sottomarino che unirà la penisola italiana alla Sicilia e quest’ultima alla Sardegna.

INFRASTRUTTURA DA 1.000 MW DI POTENZA

Anche questa ultima tranche da 500 milioni di euro, che si aggiunge ai precedenti contratti di finanziamento sottoscritti l’8 novembre 2022 (prima tranche, per 500 milioni di euro) e il 30 marzo 2023 (seconda e terza tranche, per complessivi 900 milioni di euro), è destinata a supportare la costruzione e messa in esercizio del “Ramo Est” e del “Ramo Ovest” del Tyrrhenian Link. Collegando la Sicilia con la Sardegna e la penisola italiana attraverso un doppio cavo sottomarino di 970 chilometri di lunghezza e 1.000 MW di potenza, Tyrrhenian Link contribuirà a favorire lo sviluppo delle fonti rinnovabili, l’affidabilità della rete e a promuovere la Sicurezza energetica in Italia.

Investimento complessivo da 3,7 miliardi di euro

Per questa infrastruttura, fondamentale per la sicurezza del sistema elettrico italiano, Terna prevede un investimento complessivo di circa 3,7 miliardi di euro, di cui circa il 50% finanziato dalla Bei, a dimostrazione della strategicità del progetto. Il Tyrrhenian Link sarà a regime nella sua interezza nel 2028 e saranno coinvolte 250 imprese nella sua realizzazione, con importanti ricadute per i territori coinvolti.

ATTIVI FINANZIAMENTI BEI PER 3,8 MILIARDI DI EURO

Il prestito in oggetto, al pari delle precedenti tranche di finanziamento Bei dedicate al Tyrrhenian Link, ha una durata pari a circa 22 anni dalla prima data di erogazione ed è caratterizzato da una durata più lunga e da costi più competitivi rispetto a quelli di mercato, rientrando così nella politica di ottimizzazione della struttura finanziaria di Terna. Con questa nuova operazione, salgono a circa 3,8 miliardi di euro i finanziamenti complessivi in essere tra Terna e la Bei.

L’importanza del Tyrrhenian Link è evidente sia in termini di infrastruttura elettrica che di investimenti economici. La costruzione di un collegamento sottomarino di tale portata non solo migliorerà l’affidabilità della rete e la sicurezza energetica ma contribuirà anche allo sviluppo delle fonti rinnovabili. Con il coinvolgimento di un gran numero di imprese nella sua realizzazione, il Tyrrhenian Link avrà un impatto significativo sui territori coinvolti, rappresentando un’opportunità di crescita economica e occupazionale.

Inoltre, la partnership tra la Banca europea per gli investimenti e Terna dimostra l’importanza strategica di questo progetto. La Bei ha dimostrato ancora una volta il suo impegno nell’appoggiare iniziative volte a migliorare l’infrastruttura elettrica in Europa, contribuendo in maniera significativa allo sviluppo sostenibile e alla transizione energetica del continente.

In conclusione, il Tyrrhenian Link rappresenta un passo importante verso un sistema energetico più efficiente, sicuro e sostenibile. La collaborazione tra la Bei e Terna è un esempio di come il settore pubblico e privato possano unire le forze per realizzare progetti vitali per lo sviluppo economico e ambientale.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: