sabato, Marzo 2, 2024

Bitcoin diventa valuta ufficiale nella Repubblica Centrafricana

La Repubblica Centrafricana (CAR) ha approvato Bitcoin come moneta a corso legale, solo il secondo paese a farlo. La CAR è uno dei paesi più poveri del mondo, ma è ricca di diamanti, oro e uranio.

È stato devastato dal conflitto per decenni ed è uno stretto alleato russo, con mercenari del gruppo Wagner che aiutano a combattere le forze ribelli. I legislatori hanno votato all’unanimità per adottare Bitcoin come moneta a corso legale, afferma una dichiarazione della presidenza CAR.

La mossa mette CAR “sulla mappa dei paesi più audaci e visionari del mondo”, ha affermato.

El Salvador è diventato il primo paese ad adottare Bitcoin come valuta ufficiale nel settembre 2021, una mossa criticata da molti economisti, incluso il Fondo monetario internazionale , che ha affermato che aumenta il rischio di instabilità finanziaria.

Altri hanno sollevato timori che le criptovalute come Bitcoin possano rendere più facile per i criminali riciclare denaro e che siano dannose per l’ambiente perché utilizzano così tanta elettricità per generare. Internet è necessario per utilizzare qualsiasi criptovaluta, ma nel 2019 solo il 4% delle persone in CAR ha avuto accesso al Web, secondo il sito Web WorldData . Il paese attualmente utilizza il franco CFA sostenuto dalla Francia come valuta, insieme alla maggior parte delle altre ex colonie francesi in Africa.

Alcuni vedono l’adozione di Bitcoin come un tentativo di minare il CFA, nel mezzo di una gara per l’influenza sul paese ricco di risorse tra Russia e Francia.

“Il contesto, data la corruzione sistemica e un partner russo che deve affrontare sanzioni internazionali, incoraggia i sospetti”, ha detto all’agenzia di stampa AFP l’analista francese Thierry Vircoulon.

Nella capitale, Bangui, la risposta è stata mista. L’economista Yann Daworo ha detto a BBC Afrique che semplificherebbe la vita, poiché le transazioni possono essere effettuate con gli smartphone ed è facile convertire Bitcoin in qualsiasi altra valuta.

“Gli uomini d’affari non dovranno più andare in giro con valigie di franchi CFA che dovranno essere convertiti in dollari o in qualsiasi altra valuta per effettuare acquisti all’estero”, ha affermato.

Ha anche affermato che il CFA non veniva utilizzato “a beneficio dell’Africa”. Ci sono crescenti richieste in diversi paesi affinché la valuta venga abbandonata da coloro che la vedono come una reliquia dell’era coloniale, consentendo alla Francia di continuare a esercitare il controllo economico.

Tuttavia, l’informatico Sydney Tickaya ha affermato di ritenere che l’adozione della criptovaluta fosse “prematura” e “irresponsabile”.

“L’accesso a Internet è ancora sottosviluppato nel paese, mentre Bitcoin dipende interamente da Internet”, ha affermato, aggiungendo che la CAR ha problemi più urgenti come la sicurezza, l’istruzione e l’accesso all’acqua potabile.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: