generazione z

Ora che i membri della Generazione Z stanno entrando nella forza lavoro e stanno iniziando a flettere il loro potere d’acquisto, le loro decisioni diventeranno sempre più importanti nella società.

Generazione ansiosa per il clima

La fredda, dura verità sul cambiamento climatico e il suo impatto non è andata perduta su molti Gen Z’er e stanno influenzando i marchi che supportano e gli articoli che acquistano.
“Ci sentiamo come se avessimo il mondo sulle spalle per quanto riguarda questioni come i cambiamenti climatici”, afferma Andy McCune, cofondatore di Unfold. “Altre generazioni hanno trascurato questo e ce lo hanno trasmesso. Quando prendiamo decisioni di acquisto, la sostenibilità è molto importante per noi “, aggiunge McCune, la cui società di kit di strumenti di progettazione mobile è stata recentemente acquisita da Squarespace.

Le aziende che perseguono la sostenibilità devono commercializzarsi adeguatamente, afferma Tiffany Zhong, CEO di Zebra IQ. “Oggi chiunque può creare un marchio e rilasciare qualcosa. Ma la Gen Z andrà con il marchio più sostenibile ed efficiente che è più in linea con il proprio marchio ”, osserva Zhong, la cui azienda offre una piattaforma di approfondimenti Gen Z in tempo reale.

Praticamente onnipresenti

Così connessi sono i Gen Z’er alla loro tecnologia, quasi 24 ore su 24, 7 giorni su 7, sembrano quasi sempre online, praticamente onnipresenti.

“Avere informazioni prontamente disponibili ed essere in grado di consumarle in ogni momento rende la Gen Z molto esperta riguardo a ciò che sta accadendo e conoscendo e formando giudizi su qualcosa”, afferma Ishan Goel, fondatore dell’agenzia di marketing Goel Strategies. “Non sfugge nulla. Tengono sempre le dita sul polso. ”

McCune spiega: “Stiamo consumando così tante informazioni tutto il giorno costantemente a una velocità che gli umani non hanno mai realmente consumato informazioni prima”. Osserva: “Abbiamo così tante persone che stanno cercando di raggiungerci ogni minuto di ogni giorno”, citando di conseguenza la necessità di catturare l’attenzione della Gen Z’ers in meno di otto secondi.

“Siamo in grado di determinare in pochi secondi se qualcosa vale il nostro tempo”, dice. “I nostri maggiori cambiamenti sono cose che sono finte, inautentiche, banali o che si sforzano troppo.”

La generazione di Amazon Prime

Gen Z’ers è cresciuta in un mondo online di opportunità di e-commerce di così ampia portata, che sono abituate a ricevere gratificazione istantanea in modi non vissuti dalle generazioni precedenti.

“Siamo come la generazione Amazon Prime ora”, dice McCune. “Siamo abituati alla spedizione durante la notte gratuitamente; siamo abituati a chattare dal vivo per l’assistenza clienti. Siamo abituati a ottenere le cose ora; quando compriamo qualcosa, lo vogliamo domani, se non oggi. ”