domenica, Novembre 27, 2022
HomeAppChe cos'è Microsoft Places, la nuova app per il lavoro ibrido

Che cos’è Microsoft Places, la nuova app per il lavoro ibrido

Microsoft ha presentato in anteprima una nuova app che cercherà di aiutare aziende, lavoratori e gestori di strutture immobiliari ad affrontare alcune delle sfide emergenti della nuova era del lavoro ibrido.

Tra questi: presentarsi in ufficio per scoprire che tutti gli altri membri del team lavorano da casa; condurre un incontro virtuale con un collega che risulta essere in fondo al corridoio; o rendersi conto troppo tardi che la sala conferenze che hai prenotato è troppo piccola per il numero di persone che si sono presentate in ufficio quel giorno.

Questi sono alcuni degli scenari che la nuova app, Microsoft Places, è progettata per aiutare lavoratori e manager ad affrontare. Annunciato oggi alla conferenza Microsoft Ignite, dovrebbe essere rilasciato il prossimo anno dopo un periodo di anteprima.

Microsoft afferma che l’app rientra in una nuova categoria tecnologica che chiama il posto di lavoro connesso. L’azienda è stata motivata dal feedback dei clienti che sono alle prese con nuovi problemi dovuti all’aumento del lavoro ibrido, ha affermato Jared Spataro, vicepresidente aziendale di Microsoft 365, in un’intervista questa settimana.

“Una delle grandi categorie che ci hanno indicato, in cui non eravamo davvero coinvolti in precedenza, è questa idea della fusione dello spazio digitale e fisico”, ha detto Spataro.

Ha fornito alcuni esempi delle capacità:

  • Monitoraggio dei modelli di traffico e analisi delle riunioni e dei luoghi imminenti per far sapere ai dipendenti, ad esempio, quando potrebbe essere più intelligente lasciare l’ufficio in anticipo e partecipare all’ultima riunione della giornata a casa.
  • Aiutare le aziende a capire come utilizzare spazi flessibili in un dato giorno, in base ai modelli di riunione e alle posizioni dei dipendenti, suggerendo ad esempio di rendere disponibile un’area riunioni per il lavoro individuale.
  • Informare i gestori delle operazioni e delle strutture quando determinati edifici o piani saranno per lo più liberi, consentendo loro di regolare l’illuminazione per il risparmio energetico o assicurarsi che una mensa non prepari troppo cibo.
  • In un altro esempio, ha detto Spataro, l’app dirà, in modo efficace: “Ehi, non hai intenzione di essere in ufficio mercoledì, ma lo sarà l’80% della tua squadra e saranno nell’edificio 3. Potrei prenotare un po’ di spazio per te. Vorresti entrare?”

Microsoft Places sarà disponibile come parte degli abbonamenti aziendali di Microsoft 365. L’app sfrutta ed espande alcune delle tecnologie esistenti di Microsoft, inclusi Azure Active Directory e i calendari di Microsoft Outlook.

Oltre a soddisfare la sua tradizionale base di clienti aziendali, Microsoft afferma che annuncerà partnership con le principali società di gestione immobiliare e immobiliare per adottare la tecnologia.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial