domenica, Luglio 21, 2024

Chrome per Android introduce Digital Credential API per la gestione delle identità digitali

Google PRESENTA IL WALLET PER ATTESTARE L’IDENTITÀ DEGLI UTENTI ATTRAVERSO Chrome PER Android

Google ha presentato un’importante novità destinata agli utenti di Chrome per Android. Si tratta di una funzionalità chiamata Digital Credential API, integrata nel Browser Web, che consente ai siti Web di richiedere in modo sicuro le informazioni sull’identità degli utenti.

GLI UTENTI NON DEVONO PIÙ CARICARE I LORO DOCUMENTI DI RICONOSCIMENTO

Sono tanti i siti Web che richiedono il caricamento di un’attestazione di identità. Si pensi alle piattaforme per l’apertura di conti correnti bancari, il trasferimento di fondi, l’attivazione e la gestione di utenze. La nuova funzionalità Digital Credential API di Chrome per Android dispensa gli utenti dal caricamento online di documenti d’identità, fornendo un’attestazione sicura al soggetto richiedente. Google osserva che il formato della risposta è ampiamente personalizzabile: è quindi possibile definire quali credenziali richiedere e quali wallet utilizzare.

UNA SOLUZIONE TECNICA A PROVA DI REGOLAMENTO eIDAS E WALLET EUROPEO

I portavoce dell’azienda guidata da Sundar Pichai spiegano, inoltre, che Digital Credential API non sarà un “silos”, ovvero una soluzione isolata dal “resto del mondo”. Anzi, come accennato in precedenza, saprà integrarsi con varie tipologie di wallet, compresi quelli normati a livello governativo. L’Europa sta spingendo l’acceleratore sul Digital Identity Wallet o EUDI Wallet: si tratta di un portafoglio personalizzato per ciascun cittadino dell’Unione che contiene tutti i riferimenti alle sue identità digitali. Le credenziali digitali riconosciute dai governi stanno assumendo un ruolo sempre più importante.

Le Digital Credential API separano richieste e protocolli specifici, puntando sulla flessibilità e adattabilità sia nel protocollo che nei formati delle credenziali. Investono sulla trasparenza delle richieste, permettendo l’ispezione delle stesse. L’uso della crittografia consente alle parti interessate di controllare dove vengono esposti i dati personali. Inoltre, i siti Web non possono interrogare i dispositivi client degli utenti e accedere al contenuto dei wallet senza aver preventivamente acquisito un consenso esplicito. In questo modo Google punta a ricoprire un ruolo centrale e a ricevere un endorsement, anche implicito, da parte delle Autorità europee.

Credit immagine in apertura: Google.

Attraverso questa innovazione, Google si pone al centro delle discussioni sull’Identità Digitale, configurandosi come un punto di riferimento e un alleato per la Sicurezza e la trasparenza nel mondo digitale. Con il Digital Credential API integrato in Chrome per Android, gli sviluppatori e gli utenti possono beneficiare di un sistema più sicuro e efficiente per la gestione delle informazioni identificative.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: