HomeSmartphoneCome abbassare la temperatura di un cellulare in estate

Come abbassare la temperatura di un cellulare in estate

Abbiamo praticamente superato l’equatore dell’estate 2020 e siamo usciti dalla prima ondata di caldo, anche se secondo gli esperti potremmo averne un altro il prossimo fine settimana-, in questi giorni le temperature stanno finalmente rendendo giustizia alla stagione in cui ci troviamo. E l’aumento del calore provoca anche un aumento della temperatura di tutti i dispositivi elettronici che utilizziamo e, a meno che non siamo in un luogo con aria condizionata, semplicemente giocherellare con il cellulare porta già alla temperatura di questo essere al di sopra di quanto abituale. E se lo indossiamo nei pantaloni, notiamo che l’area della batteria è più calda del normale.

Le alte temperature più il solito uso eccessivo -reti sociali, GPS, non spegnerlo mai, app che consumano molto-, possono contribuire al surriscaldamento eccessivo del nostro smartphone.

Succede anche al tuo smartphone? Noti che prendendolo per 5 minuti la temperatura è già innescata? Prova alcuni di questi suggerimenti per vedere se riesci a ridurre il calore interno dell’apparecchio:

Rimuovere la cover se è calda

Sappiamo quanto siano costosi i telefoni cellulari oggi. Ecco perché li proteggiamo con coperture di ogni tipo e grado di utilità che parlano anche di noi stessi. Ma nella calura della calura estiva, è meglio rimuovere il terminale dalla custodia, soprattutto se è nero, in modo che ‘respiri’, perché bisogna tener conto che a differenza di un PC o di una console, un telefono cellulare non ha una ventola interna per la refrigerazione.

Se noti che è troppo caldo, toglilo dal coperchio per un po ‘per abbassare la temperatura . E fallo soprattutto se hai intenzione di caricarlo , a quel punto lo smartphone può raggiungere la sua temperatura più alta a causa del processo di ricarica. Se puoi, lascialo su una superficie diversa dal legno o su un materiale tessile.

Chiudi le app che non usi

Usare il cellulare per intrattenersi è ormai un’abitudine, ma navigare in Internet a lungo e intensamente, giocare con un’app che richiede molte elaborazioni da parte della CPU mobile o avere il GPS sempre attivato non solo scarica la batteria del dispositivo , ma fa anche sì che il processore raggiunga temperature pericolose.

Prova a fare queste cose una alla volta o fai una pausa al telefono mentre si raffredda. Chiudere le app che non usi e che sono aperte in background è un’altra opzione: se non utilizzerai Facebook, il browser web o Netflix, ad esempio, entro poche ore, chiudilo. E se hai bisogno di una mano esterna, con app come questa di Cooler per Android puoi controllare la temperatura del terminale, evitare il surriscaldamento e stare attento allo stato del telefono.

Pulisci la polvere

Nel mondo dei computer, una ventola sporca e impolverata è una causa comune di surriscaldamento del PC. Nel mondo mobile, lo stesso. La scarsa ventilazione e l’accumulo di polvere anche nelle zone più aperte porta direttamente ad un innalzamento della temperatura interna, e in estate è la cosa peggiore che ci possa capitare.

Se lo smartphone ha uno chassis chiuso (senza coperchio), possiamo pulire le parti esposte come la porta di ricarica, la presa audio, l’altoparlante con una miscela di acqua e alcool . Se il coperchio può essere rimosso, sarà più facile pulire le aree di evacuazione del calore.

Controlla la batteria

Un altro elemento di surriscaldamento potrebbe essere in una batteria che non funziona come dovrebbe. Normalmente la durata media di una batteria va da 300 a 500 cicli di carica, tra 1-2 anni a seconda di come la usiamo. Trascorso quel tempo dovresti considerare di cambiare la batteria per evitare urti, e soprattutto non acquistarne una economica per risparmiare qualche euro. Scegli il modello che porta il telefono o quelli di terze parti che il produttore consiglia.

Dai una pausa al tuo cellulare

Sappiamo che è un dispositivo, ma sebbene sia fatto per durare, devi anche sapere come prendertene cura . Lasciarlo al sole è sempre una cattiva idea, e lasciarlo in estate è una follia che controllerai soprattutto se il cellulare è metallico. Lo stesso se lo lasci in un’auto parcheggiata al sole anche se è “sicuro”, poiché la temperatura all’interno di un veicolo di solito sale anche di 20 gradi sopra l’esterno.

Ma niente di meglio per raffreddare un cellulare che spegnerlo direttamente , sia quando si va a dormire o quando si sa che non lo useremo per molto tempo. Prenditi cura di lui e in cambio non ti darà paura quest’estate.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial