Come contattare l'assistenza di Instagram

Con oltre un miliardo di utenti Instagram attivi ogni mese, è facile vedere come un braccio del servizio clienti potrebbe essere sopraffatto.

Instagram ha una linea diretta per l’assistenza – il loro numero di telefono è (650) 543-4800 – ma è improbabile che tu riceva una risposta umana in questo modo. E mentre una volta eri in grado di inviare un’e-mail al supporto di Instagram a support@instagram.com, quell’indirizzo ora è defunto.

Invece, Instagram offre un solido centro di assistenza in grado di rispondere alla maggior parte delle domande e ti consente di segnalare facilmente problemi con i contenuti che vedi sul sito.

Queste funzioni sono disponibili sia per le app per iPhone che per Android, nonché tramite il sito Web desktop. Ecco cosa devi sapere per contattare Instagram per problemi di supporto o servizio clienti.

Come segnalare un problema a Instagram

Instagram ti consente di segnalare singoli post, utenti specifici e commenti. Vai a qualsiasi post, account o commento sull’app o sul sito desktop, fai clic sui tre punti orizzontali e seleziona “Report” dal menu a discesa.

LEGGI  Come recuperare post, storie e video IGTV cancellati di Instagram

Se non sei sicuro che il tuo problema possa essere segnalato o se qualcuno ha commesso un reato segnalabile, consulta le linee guida della community di Instagram prima di utilizzare la funzione di segnalazione.

Ecco alcune delle cose che Instagram qualificherebbe come un problema legittimo:

    • Proprietà intellettuale: i problemi che seguono a questo reclamo includono utenti che violano il copyright – che generalmente protegge espressioni originali come immagini e parole ma non fatti e idee – e marchi, definiti come una parola, slogan, simbolo o design realizzati per distinguere prodotti o servizi da un individuo, gruppo o azienda.
    • Nudità: definita in senso lato come “immagini appropriate”, questa linea guida più controversa impedisce la nudità di qualsiasi tipo sul sito, con una manciata di eccezioni, tra cui foto di cicatrici post-mastectomia, individui che allattano al seno e nudità in dipinti e sculture.
    • Incitamento all’odio: la piattaforma rimuoverà dal suo sito qualsiasi contenuto che mostri “minacce credibili di violenza”, ma anche incitamento all’odio, basato su razza, etnia, origine nazionale, sesso, genere, identità di genere, orientamento sessuale, religione, disabilità o malattie – così come il bullismo e le molestie che prendono di mira i privati.
    • Attività illegali: Instagram rimuoverà i post che offrono servizi specifici su sesso, armi da fuoco e droghe, oltre a rimuovere post o commenti che “supportano o elogiano il terrorismo, la criminalità organizzata o gruppi di odio”.
    • Autolesionismo: qualsiasi contenuto pubblicato sulla piattaforma che sembra glorificare o incoraggiare qualsiasi tipo di autolesionismo fisico, compresi i disturbi alimentari, verrà rimosso, ad eccezione dei post che fanno riferimento a questi problemi in nome di una maggiore consapevolezza o segnaletica supporto.
    • Violenza grafica: tutti i video o le immagini che presentano violenza grafica intensa che non sono condivisi in relazione a eventi importanti o per condannare o educare su una questione più ampia, verranno rimossi per inadeguatezza.
LEGGI  Come fare un sondaggio su Instagram: guida per principianti