controllare i dipendenti a casa app

Le aziende di tutto il mondo sono state costrette ad abbandonare gli uffici a favore del lavoro da casa nelle ultime settimane per cercare di rallentare la diffusione del coronavirus.

Al fine di mantenere alta la produttività mentre si lavora in remoto, alcune aziende si rivolgono a strumenti come Sneek. Il software presenta un “muro di volti” per ogni ufficio, che rimane attivo per tutta la giornata lavorativa e presenta foto in continuo aggiornamento degli operai scattate con la fotocamera del laptop ogni uno o cinque minuti.

La base di utenti di Sneek si è rapidamente ampliata nelle ultime settimane mentre le aziende passano in massa al lavoro da casa – le iscrizioni sono aumentate di dieci volte nelle ultime settimane, ha detto il cofondatore Del Currie a Business Insider. Ha oltre 10.000 utenti e vanta clienti tra cui American Express, Lego, Fred Perry e GoFish digital.

L’interfaccia del software consente alle persone di impostare la propria webcam per fotografarle automaticamente ogni uno o cinque minuti, a seconda della frequenza con cui desiderano aggiornare la propria immagine (o con quale frequenza lo richiede il proprio capo).

Se un collega fa clic sulla loro faccia, le impostazioni predefinite di Sneek collegheranno istantaneamente i due lavoratori in una videochiamata dal vivo, anche se il destinatario non ha fatto clic su “accetta”. Tuttavia, le persone possono anche configurare le proprie impostazioni in modo da accettare le chiamate manualmente – e solo scattare foto da webcam manualmente – se il datore di lavoro lo consente.

“Sneek non è mai stato progettato per spiare nessuno, saremmo la peggior compagnia di spionaggio che abbia mai considerato la nostra app ‘Sneek'”, ha detto il fondatore Currie. “Sappiamo che molte persone lo troveranno un’invasione della privacy, lo capiamo al 100% e non è la soluzione per quelle persone, ma ci sono anche molte squadre là fuori che sono buoni amici e vogliono rimanere in contatto quando sono lavorare insieme.”

Lo scopo di Sneek non è la sorveglianza, ha detto Currie, ma la cultura dell’ufficio.

“Abbiamo lavorato da casa per oltre 10 anni e una delle cose più grandi che iniziano a insinuarsi è quel senso di isolamento, che influisce davvero sulla salute mentale delle persone”, ha detto. “Avere quella capacità di alzare lo sguardo e vedere i tuoi compagni di squadra lì può fare la differenza.”