giovedì, Ottobre 6, 2022
HomeTutorialCome decodificare i numeri nei nomi del router

Come decodificare i numeri nei nomi del router

Quando acquisti un nuovo router Wi-Fi, noterai sicuramente che hanno nomi ricchi di numeri elaborati. Ecco come decodificare cosa significano quei numeri.

Perché i nomi dei router sono così confusi?

Molti prodotti tecnologici tendono ad avere nomi complicati poiché i produttori cercano di inserire quante più informazioni possibili sul prodotto sia per invogliare gli acquirenti sia per facilitare la ricerca dei prodotti. Le convenzioni di denominazione dei router, in particolare, sono abbastanza inclini a questo.

Sebbene comprendiamo che i produttori stanno cercando di ottenere quante più informazioni possibili davanti alle persone per aiutare i loro prodotti a distinguersi dalla concorrenza (e anche dalle versioni più economiche e precedenti del proprio hardware), non è esattamente un sistema intuitivo se si non so come decodificarlo.

Sebbene le designazioni dei numeri probabilmente non scompaiano presto, la confusione su di esse, insieme alla confusione su designazioni come 802.11ac e 802.11ax è esattamente il motivo per cui c’è stata una spinta verso designazioni come Wi-Fi 6 e Wi-Fi 7 per rendere più facile per il consumatore medio.

Se non sei una persona che ama sgranocchiare numeri e analizzare le statistiche tecniche, la ripartizione di ciò che significano le varie designazioni del router può diventare piuttosto complicata. Quindi iniziamo con le basi del significato di lettere e numeri, quindi analizziamolo con alcuni esempi.

Le lettere indicano la generazione Wi-Fi

Le lettere che trovi negli annunci del router Wi-Fi, sulla confezione e racchiuse nei nomi dei prodotti, indicano la generazione più alta dello standard Wi-Fi supportato dal prodotto.

Formalmente, il nome completo di una determinata generazione Wi-Fi è IEEE 802.11[x] in cui la parte IEEE indica che è un Institute of Electrical and Electronics Engineers (IEEE), è nella famiglia 802 (che governa le reti di computer), nella sottocategoria .11 (riservato al Wi-Fi), con la generazione indicata dalla lettera [x] designazione.

È un bel boccone e mentre i produttori potrebbero non produrre esattamente nomi di router con nomi super compatti ed eleganti, cercano di ridurlo solo alle lettere finali.

Ecco cosa significano le lettere:

  • AC – Wi-Fi 5
  • AX – Wi-Fi 6 e Wi-Fi 6E
  • AX – Non ufficiale. Utilizzato da alcune aziende per indicare Wi-Fi 6E.
  • BE – Candidato al Wi-Fi 7 . Non lo vedrai ancora sulle scatole dei prodotti.

Esistono altre designazioni di lettere, come 802.11n e 802.11g, ma queste versioni dello standard Wi-Fi sono piuttosto obsolete a questo punto (introdotte rispettivamente nel 2008 e nel 2003), quindi non vedrai le aziende che le promuovono attivamente in primo piano e al centro .

I numeri indicano la velocità massima teorica

Ora che sappiamo cosa rappresentano le lettere, è tempo di disimballare ciò che rappresentano i numeri. E se pensavi che l’intera faccenda delle lettere fosse inutilmente opaca, ti piacerà disfare il significato dei numeri.

Innanzitutto: la parte più chiara. Il numero dopo la designazione della lettera è la velocità teorica massima del router, o Maximum Linkrate, espressa in megabit al secondo (Mbps).

Ad esempio, se un router è etichettato AC1900, ciò indica che il router utilizza lo standard Wi-Fi 5 e ha una velocità massima teorica di 1900 Mbps. Se il router è etichettato come AX3000, utilizza lo standard Wi-Fi 6 e ha una velocità massima teorica di 3000 Mbps.

Ora, la parte meno chiara: questa non è la velocità massima che potresti riscontrare utilizzando un singolo dispositivo. Questa è la velocità massima teorica che il router può raggiungere in condizioni di laboratorio ideali quando tutte le radio nel router sono attive e accoppiate con dispositivi hardware ugualmente buoni o migliori.

Non ci sono condizioni reali in cui il tuo smartphone, computer o console di gioco sarà in grado di raggiungere, individualmente, la velocità massima teorica.

Scomposizione della velocità massima teorica

Se un’azienda pubblicizza che il proprio router è AC3200 ma nessun singolo dispositivo sulla rete può mai raggiungere quella velocità, da dove viene esattamente la parte 3200?

I router moderni utilizzano più radio su più bande per fornire più larghezza di banda e una migliore esperienza utente. Denominazioni come “dual-band” e “tri-band” indicano questa caratteristica e l’aumento del numero di antenne consente una maggiore larghezza di banda e una maggiore velocità complessiva.

La chiave per comprendere il numero è la parte relativa alla velocità “generale”. Quel router AC3200 non sta facendo esplodere tutti i 3000 Mpbs su una singola connessione, ma li divide tra una singola banda da 2,4 GHz e due bande da 5 GHz. Non è una brutta cosa, ovviamente. È molto meglio con più dispositivi che ottengono una connessione sufficientemente veloce al router rispetto a un singolo dispositivo che ottiene comunque il massimo.

La dimensione del numero quindi, ad esempio AC600 rispetto ad AC3200, indica semplicemente quanto più hardware viene utilizzato per risolvere il problema. Un router AC600 ha una singola radio a 2,4 GHz e una singola radio a 5 Ghz in esecuzione su hardware meno recente con modulazione di frequenza meno avanzata.

Al contrario, un router AC3200 avrà in genere 4 radio a 2,4 GHz e 4 radio a 5 GHz, con hardware e modulazione di frequenza notevolmente migliorati. Il risultato finale è sia una velocità massima teorica più elevata sia una migliore esperienza utente complessiva (soprattutto in case con molte persone e dispositivi).

Un numero di velocità massima più alto è sempre migliore?

Un numero AC o AX più alto non si traduce automaticamente in un’esperienza migliore. Ci sono altre variabili in gioco.

Ad esempio, se sostituisci un sistema mesh con più AP con un router autonomo che ha un valore AC più elevato, potresti non ottenere le prestazioni che ti aspetti. Forse il tuo vecchio sistema mesh era solo AC1200 e il tuo nuovo router autonomo è un sistema AC3000, ma il vecchio sistema mesh copriva meglio la tua casa tentacolare in stile ranch, offrendoti un’esperienza utente migliore. A quel punto, qualcosa che è teoricamente più veloce impallidisce di fronte al fatto che è praticamente migliore.

Ma in generale, quando si confrontano mele con mele (in questo caso router standalone con router standalone o sistemi mesh con sistemi mesh) è sicuro affidarsi al numero AC/AX per  ottenere un router migliore . Come mai? A parità di condizioni, un produttore deve utilizzare hardware sempre migliore per spingere verso velocità massime teoriche sempre maggiori.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial