mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeMicrosoftCome ignorare il requisito TPM 2.0 di Windows 11

Come ignorare il requisito TPM 2.0 di Windows 11

Microsoft ora richiede che un computer disponga di un modulo TPM 2.0 per installare Windows 11. Tuttavia, sono state scoperte nuove voci di registro che consentono di ignorare il requisito TPM e la memoria minima e i requisiti di avvio sicuro.

Con Windows 11, Microsoft ha aggiunto nuovi  requisiti minimi di sistema  che tutti i dispositivi  devono avere un processore di sicurezza TPM 2.0  per alimentare alcune delle funzionalità di sicurezza del sistema operativo.

“Le seguenti funzionalità di Windows richiedono TPM 2.0: avvio misurato, crittografia dispositivo, WD System Guard, attestazione di integrità del dispositivo, Windows Hello/Hello for Business, archiviazione chiavi del provider di crittografia della piattaforma TPM, SecureBIO, DRTM, vTPM in Hyper-V”, ha detto Microsoft Computer che squilla.

Per la maggior parte delle persone che eseguono CPU create negli ultimi 5-6 anni, un TPM basato su firmware (fTPM) è integrato nella CPU e può essere abilitato nel BIOS.

Per abilitare fTPM, è sufficiente avviare il computer nel BIOS e abilitare la tecnologia Intel Platform Trust Technology (Intel PTT) o il processore di sicurezza della piattaforma AMD, a seconda della CPU.

Per coloro che non dispongono di questa funzionalità, potresti essere in grado di installare un processore TPM 2.0 discreto sulla scheda madre. Tuttavia, se il tuo processore è abbastanza vecchio da non avere un fTPM integrato, il modulo della tua scheda madre sarà probabilmente TPM 1.2, che non è compatibile con Windows 11.

Questo requisito è frustrante per gli utenti che eseguono Windows 10 su apparecchiature meno recenti, poiché ora sono costretti ad acquistare nuovo hardware per installare Windows 11.

Inoltre, poiché Microsoft ha affermato nella documentazione che gli OEM possono ottenere l’autorizzazione per disabilitare il requisito TPM in Windows 11 per i propri dispositivi, la domanda diventa: è davvero necessario un processore TPM 2.0 per utilizzare Windows 11?

Come ignorare il requisito TPM in Windows 11

Se stai tentando di installare Windows 11 e ricevi un messaggio che indica “Questo PC non può eseguire Windows 11”, è probabile che tu non abbia installato o abilitato un TPM 2.0.

La buona notizia è che Microsoft include una nuova chiave di registro “LabConfig” che consente di configurare le impostazioni per ignorare il TPM 2.0, la memoria da 4 GB e i requisiti di avvio protetto.

In base al nome di questa chiave di registro, è probabilmente utilizzata da Microsoft o dagli OEM per configurare un ambiente “laboratorio” per testare Windows 11 su apparecchiature meno recenti o durante il test di nuove funzionalità.

Per ignorare i requisiti del TPM 2.0 durante l’installazione di Windows 11, attenersi alla seguente procedura:

  1. Installa Windows 11 tramite una ISO o il programma Windows 11 Insider. Durante l’installazione di Windows 11, se il computer non soddisfa i requisiti hardware, verrà visualizzato un messaggio che indica “Questo PC non può eseguire Windows 11”.
  2. Quando vedi il messaggio sopra, premi Maiusc + F10 sulla tastiera contemporaneamente per avviare un prompt dei comandi. A questo prompt dei comandi, digitare regedit e premere entrano per avviare l’editor del Registro di sistema di Windows.

  1. Quando si apre l’Editor del Registro di sistema, accedere a HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\Setup , fare clic con il pulsante destro del mouse sulla chiave Setup e selezionare New > Key .Quando viene richiesto di denominare la chiave, inserire LabConfig e premere entrare .Ora fare clic destro sul LabConfig  tasto e selezionare Nuovo > Valore DWORD (32-bit)  e creare un valore denominato BypassTPMCheck ,  e impostare i dati a 1 . Ora crea i valori BypassRAMCheck e BypassSecureBootCheck e imposta i loro dati su 1 anche, quindi sembra l’immagine seguente.

  1. Una volta configurati questi tre valori nella chiave LabConfig, chiudere l’editor del registro, quindi digitare exit nel prompt dei comandi seguito da invio per chiudere la finestra.
  2. Ora tornerai al messaggio che indica che il PC non può eseguire Windows 11. Fai clic sul pulsante Indietro nella finestra di dialogo Installazione di Windows, come mostrato di seguito.
  3. Ora tornerai alla schermata che ti chiederà di selezionare la versione di Windows 11 che desideri installare. Ora puoi continuare con l’installazione e i requisiti hardware verranno ignorati, consentendoti di installare Windows 11.

È importante notare che la disabilitazione di queste funzionalità potrebbe influire sulle prestazioni o sulla stabilità di Windows 11, quindi assicurati di utilizzarle solo su una macchina virtuale o su una casella di prova che ti consente di lavorare in un ambiente non supportato.

Inoltre, disabilitando il requisito TPM 2.0, riduci efficacemente la sicurezza in Windows 11.

Infine, l’esecuzione di Windows 11 su qualcosa di meno di 4 GB non sarà un’esperienza ottimale e non è consigliata.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial