lunedì, Aprile 15, 2024

Come navigare sul Web in modo anonimo

Sebbene l’anonimato totale sia praticamente impossibile durante la navigazione, l’uso intelligente di una VPN in combinazione con la modalità di navigazione in incognito farà molto. Tuttavia, le VPN non rendono la tua navigazione completamente anonima e ci sono anche degli svantaggi nell’usarle.

Sei osservato mentre sei su Internet. Gli esperti di marketing vogliono assorbire tutti i dati che generi, mentre alcuni governi vogliono assicurarsi che tu non visiti siti che non gli piacciono. Esaminiamo alcuni suggerimenti per la navigazione anonima in modo da poter evitare questa sorveglianza.

Usa una VPN per rendere anonima la tua connessione

La maggior parte della sorveglianza, sia da parte di venditori che di governi, ti segue in diversi modi. Uno dei modi principali per farlo è utilizzare il tuo indirizzo IP , l’insieme di numeri che è la “casa” della tua connessione Internet, per determinare chi sei e da dove vieni. Da ciò ne consegue che se dovessi utilizzare un altro indirizzo IP, sei più difficile da rintracciare.

Entra nelle reti private virtuali. Il modo in cui funzionano le VPN è che reindirizzano la tua connessione Internet attraverso un server di loro proprietà. In questo modo hai due vantaggi: in primo luogo, presumi l’IP del server, chiamato “spoofing”, facendo sembrare che tu sia da qualche altra parte. Il secondo aspetto positivo è che la VPN crittografa anche la tua connessione, rendendo molto più difficile per chiunque rintracciarti.

Sebbene le VPN non siano affatto un proiettile d’argento, sono un primo passo importante se vuoi iniziare a navigare in modo anonimo. Tuttavia, presentano alcuni aspetti negativi, il più importante dei quali è che le migliori VPN costano tutte denaro.

Esistono VPN gratuite, ma la maggior parte di esse è terribile. I pochi che non lo sono (come Windscribe o PrivadoVPN ) di solito limitano il tuo utilizzo, chiamato larghezza di banda, il che significa che generalmente non puoi usarli per scaricare file di grandi dimensioni o altro.

Alternative VPN (e Tor?)

Esistono alcune buone alternative alle VPN che puoi utilizzare per la navigazione anonima, sebbene tutte si concentrino solo sullo spoofing del tuo IP; nessuno può crittografare una connessione come fa una VPN. Tuttavia, il vantaggio per la maggior parte di esse è che sono gratuite o molto più economiche delle VPN.

La prima opzione è Tor , o The Onion Router, un browser specializzato che reindirizza la tua connessione attraverso una rete decentralizzata gestita dagli altri utenti. È un’ottima opzione per lo spoofing del tuo IP, ma ci sono dubbi su quanto Tor sia davvero anonimo e sicuro . Detto questo, funzionerà bene in un pizzico ed è completamente gratuito da usare.

Le VPN decentralizzate , o dVPN, sono un’altra opzione. Questi mirano ad essere l’evoluzione sia delle VPN che di Tor. Presumibilmente, usano reti decentralizzate come fa Tor, ma utilizzano livelli di crittografia VPN. Detto questo, al momento non è chiaro quanto siano realmente sicuri , quindi per ora consigliamo un po’ di cautela quando si utilizzano i dVPN.

Infine, c’è un piccolo strumento interessante chiamato Shadowsocks . Sviluppato come un modo per aggirare la censura cinese, può falsificare il tuo indirizzo IP mentre sembra proprio una normale connessione a chiunque fizzi la tua connessione. Funziona davvero bene nel schivare il rilevamento, ma richiede alcune impostazioni da utilizzare e l’accesso a un server. Abbiamo una guida all’installazione di Shadowsocks che contiene maggiori dettagli.

Usa la modalità di navigazione in incognito per aumentare l’anonimato

Per quanto grandi siano le VPN, nascondere il tuo indirizzo IP è solo una parte dell’equazione della navigazione anonima. Ci sono altri modi in cui puoi essere rintracciato, molti dei quali possono essere ostacolati utilizzando un altro strumento gratuito che sei quasi certo di avere già: la modalità di navigazione in incognito. Chiamata anche navigazione privata, questo pratico strumento integrato nel browser e una VPN insieme ti rendono molto più difficile da monitorare.

Laddove le VPN nascondono il tuo indirizzo IP, la modalità di navigazione in incognito fa una serie di altre cose per ostacolare chiunque tenti di rintracciarti. Innanzitutto, la sessione in incognito non salva la tua cronologia di navigazione, il che significa che i siti che visiti o le informazioni che trasmetti non vengono memorizzati. Questo fa in modo che nessuno utilizzi il computer dopo che puoi vedere cosa stavi facendo online.

Oltre a non memorizzare la cronologia, la modalità di navigazione in incognito non memorizza nemmeno i cookie del browser . Questi aiutano il tuo browser a “ricordare” dove è stato e cosa ha fatto, il che significa che senza di essi, il tuo browser potrebbe impiegare un po’ più di tempo a caricare determinate pagine. Tuttavia, i cookie sono stati utilizzati anche per tracciare gli utenti, quindi senza di essi sei un passo avanti rispetto ai marketer.

L’ultimo grande vantaggio dell’utilizzo della navigazione privata è che ti disconnette da tutti i tuoi account online, anche quelli che non ti rendevi conto fossero attivi. Questo è fantastico perché questi account online, in particolare quelli di Google e Facebook, ti ​​seguono mentre sei online . Se sei disconnesso dal tuo account, tuttavia, non possono farlo.

La navigazione completamente anonima è possibile?

Tra la modalità di navigazione in incognito e una VPN, o le sue alternative, sei molto più anonimo di prima. Tuttavia, ci sono ancora altri modi per rintracciarti, come il fingerprinting del browser , che è quasi impossibile bloccare completamente.

Inoltre, potresti trovare fastidioso l’utilizzo della modalità di navigazione in incognito, soprattutto se lo fai sempre. Non avrai accesso alle password salvate, ad esempio, e nessuna informazione che hai mai inserito viene salvata, quindi aspettati di digitare molto. Di conseguenza, potresti volerlo usare solo quando è assolutamente necessario.

Il risultato è che nell’uso quotidiano il completo anonimato non è davvero possibile . Il fatto triste della questione è che il web rende molto facile rintracciare le persone e non c’è modo di evitarlo completamente. Tuttavia, utilizzando gli strumenti descritti sopra, puoi minimizzarlo seriamente.

Per fare ciò, dovresti utilizzare servizi che mettono la privacy al primo posto. Tra le VPN, queste sono IVPN e Mullvad . Quando scegli un browser, potresti prendere in considerazione l’utilizzo di browser attenti alla privacy come  Brave o Vivaldi . Tra questi servizi, dovresti essere in grado di muoverti sul Web in modo molto più silenzioso rispetto a prima.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: