tik tok industria della musica

Il valore di TikTok per gli inserzionisti verrà dalla sua capacità di monetizzare talenti, non pubblicità.

Come piattaforma pubblicitaria a pagamento, TikTok è ancora nelle fasi iniziali: le funzionalità di targeting sono ridotte e i costi sono relativamente proibitivi. Gli inserzionisti che stanno riscontrando successo sulla piattaforma sono quelli che creano contenuti tempestivi e pertinenti che si collegano al loro marketing più ampio. Questo perché le persone si affollano su TikTok per guardare clip di script da creatori di talento, non comunicare con i loro amici. Con TikTok il fantino per una posizione in un mercato affollato, sta mettendo questo talento al centro di una strategia commerciale che assomiglia sempre più a quelli usati dalle case discografiche e dalle società di gestione dei talenti.

In effetti, sono gli esperti di musica che si stanno adattando a questo tono più velocemente.

Pubblicisti musicali come Kate Marlys, proprietaria di Philly PR Girl, vedono somiglianze nel modo in cui artisti e etichette discografiche lavorano insieme per far crescere sia i loro affari sia l’immagine in tandem con la reciprocità che si sta sviluppando tra artisti e TikTok. La funzione dell’app per consentire a qualsiasi utente di caricare suoni originali nei propri post l’ha resa una risorsa preziosa per grandi e piccoli artisti che desiderano ingrandirsi. In effetti, Marlys sta discutendo con TikTok ora per conto di un musicista emergente che vuole ottenere le sue canzoni sui video di TikTok prima del lancio del suo album alla fine di questo mese. Questo tipo di accordi migliora la capacità di TikTok di toccare i creatori per aiutare a costruire un pubblico e invadere ulteriormente il contenuto originale e l’e-commerce.

LEGGI  TikTok ha scelto un acquirente americano, ma potrebbero esserci dei problemi

“TikTok è molto più forte dal punto di vista dei media e dell’intrattenimento”, ha affermato Andrew Rajanathan, direttore globale dell’agenzia di stampa Zenith. “Stiamo assistendo a una maggiore attenzione ai creatori rispetto a una forte qualità estetica. In particolare, abbiamo visto la prima comparsa di una casa TikTok per i creatori che costruiscono esclusivamente per la piattaforma. ”

Mentre il talento è la forza trainante delle aziende dei media, essi guadagnano denaro dai contenuti e dalla distribuzione. L’attenzione di TikTok alla monetizzazione dei singoli creatori è un nuovo concetto per molti inserzionisti che si mettono in testa. Alcuni come Kellogg e Crocs comprendono che questo talento, oltre al modello di proprietà e distribuzione, è la chiave del modo in cui prosperano su TikTok ma non sono sicuri di come lo faccia dato che non è proprio una piattaforma di comunicazione sulla stessa linea di altri social network. I pochi inserzionisti che hanno ottenuto le prime vittorie sull’app sono quelli che hanno trovato il modo di costruire una proprietà intellettuale difendibile attorno al tipo di contenuti stravaganti e sciocchi che prosperano sull’app.

Delle 602 offerte di lavoro presso TikTok, quasi il 10% (55 dei ruoli) si concentra sulla gestione dei talenti, per LinkedIn. Nell’ultimo mese, è diventato più chiaro il motivo per cui TikTok vuole così tanti dirigenti della gestione dei talenti; l’app ha stretto un accordo con il braccio di talent management di Evos Esports che vedrà agire sia come agenzia che come piattaforma per il team. Allo stesso tempo, ha anche garantito l’accesso a oltre 850 gestori di musica nel Regno Unito tramite il Music Managers Forum come un modo per consolidare il suo status di piattaforma per artisti e case discografiche per costruire nuovi flussi di entrate. L’indicatore più chiaro della crescente attenzione di TikTok alla monetizzazione dei talenti, tuttavia, è il suo recente appuntamento con l’ex capo della Disney + Kevin Mayer, la sua competenza lo rende più adatto a soddisfare le ambizioni di intrattenimento e dei media di TikTok rispetto a quelle necessariamente pubblicitarie.

LEGGI  I marchi di lusso su TikTok

“L’aspetto che si distingue per me – anche in questa fase iniziale dei nostri test su TikTok – è il tempo e lo sforzo che le persone mettono nella creazione di video sull’app”, ha affermato Roisin Devine, responsabile digitale di Pringles in Europa, che ha recentemente testato una campagna generata dall’utente sull’app. “È una piattaforma creativa in modi che non abbiamo visto su altri social network.”

Quando ByteSized Talent, il braccio di talent management dell’agenzia FanBytes, ha deciso di lanciare uno spettacolo in stile Big Brother a marzo con sei delle più grandi star del TikTok del Regno Unito insieme in una casa, il piano era di venderlo agli inserzionisti come marchio multimediale, non un gioco influencer standard. Sponsor come il business dei giochi What Do You Meme lavorano con la troupe di produzione dietro lo show per trovare modi per renderli parte integrante come quando i coinquilini giocano il gioco la sera dei giochi. Finora il legame ha prodotto 4,6 milioni di visualizzazioni e i post hanno avuto un tasso di coinvolgimento del 23% per l’inserzionista di giochi.

LEGGI  Perché le star di TikTok sono orientate al gioco?

“I coinquilini stanno giocando What Do You Meme e mentre lo fanno stanno dicendo il nome ad alta voce e c’è un link per gli spettatori per acquistarlo”, ha affermato Timothy Armoo, CEO di FanBytes. “Non è tanto un affare di collocamento di prodotti nel senso tradizionale, perché abbiamo creato l’idea della serata dei giochi con il marchio, piuttosto che il contenuto prima. In tal modo è un’esperienza più semplice. Non ci sarebbe una serata al cinema nello show senza il nostro cliente. ”

Il potenziale per più di questi tipi di attivazioni su TikTok è significativo, poiché la mancanza di un modo semplice per monetizzare i contenuti ha impedito a molti creatori di usarli. Spesso, i creatori costruiscono una presenza su TikTok nella speranza che, se riuscissero, potrebbero passare al cinema, alla musica e a tutto il resto dalla piattaforma TikTok.

“C’è un’opportunità per gli inserzionisti su TikTok perché non c’è saturazione dei contenuti che hai su altre piattaforme come Instagram”, ha dichiarato Jide Maduako, CEO della piattaforma influencer Yoke Network. “È terra fresca in cui gli inserzionisti possono trarre vantaggio dal fatto che ciò che la gente sta vedendo non è già stato mostrato altrove.”