mercoledì, Febbraio 8, 2023
HomeAppCome utilizzare Airtable come strumento di gestione dei progetti

Come utilizzare Airtable come strumento di gestione dei progetti

Airtable è uno strumento fantastico per coloro che hanno bisogno della capacità di creare applicazioni basate su database con zero capacità di codifica. E per coloro che potrebbero aver bisogno anche di uno strumento di gestione dei progetti, c’è un modo per distribuire rapidamente tale app dall’interno del servizio.

Abbastanza sorprendentemente, con Airtable Project Tracker, puoi anche goderti moduli, calendari, gallerie e visualizzazioni Kanban. Se hai un account Airtable Pro, puoi anche aggiungere linee temporali e diagrammi di Gantt al mix. Ho scoperto che Airtable Project Tracker è un modo semplice e eccitante per tenere traccia dei progetti, senza dover aggiungere un altro servizio al mix o scrivere una singola riga di codice.

Ti mostrerò come creare rapidamente il tuo primo Project Tracker con Airtable. Sarai pieno di shock iperbolico per scoprire quanto sia incredibilmente facile.

Cosa ti serve per usare Airtable per la gestione dei progetti

Avrai bisogno di un account Airtable. Funzionerà con un account gratuito a meno che tu non voglia che i diagrammi di Gantt vengano aggiunti al mix, a quel punto avrai bisogno di un account Pro.

Come creare un tracker di progetto

Accedi al tuo account Airtable. Dalla finestra principale, crea un nuovo spazio di lavoro per ospitare il tuo Project Tracker o utilizzane uno esistente. Se scegli di creare un nuovo spazio di lavoro, fai clic su + Aggiungi uno spazio di lavoro dalla dashboard di Airtable ( Figura A ).

Figura A

La dashboard di Airtable del mio account gratuito.

Se non hai bisogno di creare un nuovo spazio di lavoro, fai semplicemente clic su + Aggiungi una base all’interno di uno dei tuoi spazi di lavoro esistenti. Una volta creata la nuova Base, se non vedi Project Tracker nella barra laterale destra ( Figura B ), digita Project Tracker nel Trova un altro modello per rivelarlo.

Figura B

La barra laterale Nuova base è dove selezioni il tuo modello.

Fare clic su Project Tracker per utilizzare quel modello. Quando il modello è stato creato, ti ritroverai sulla nuova Base, con il modello Project Tracker pronto per l’uso (con dati di esempio inclusi – Figura C ).

Figura C

Una nuova app Project Tracker è stata creata su Airtable.

La prima cosa che dovresti fare è fare clic su Project tracker nell’angolo in alto a sinistra e dare un nome alla nuova app. Dopo averlo fatto, guarda in basso a sinistra dello schermo e fai clic su + associato a una qualsiasi delle viste disponibili. Ad esempio, fai clic su + per Kanban e l’app Project Tracker includerà quella nuova vista ( Figura D ).

Figura D

Una vista Kanban è stata aggiunta all’app Project Tracker.

Ti verrà chiesto di nominare la vista Kanban ( Figura E ), assegnargli le autorizzazioni di modifica e fare clic su Crea nuova vista.

Figure E

Assegnare nomi e configurare la tua nuova vista Kanban.

Successivamente, è necessario selezionare un campo di raggruppamento ( Figura F ).

Figura F

Seleziona un campo di raggruppamento per la tua vista Kanban.

Ciò che selezioni dipenderà dalle esigenze del progetto. Scelgo Stato perché rappresenta più da vicino le viste Kanban con cui sono abituato a lavorare. Quando selezioni un campo di raggruppamento, vedrai un esempio di come apparirà ( Figura G ).

Figura G

Se questa visualizzazione di raggruppamento non funziona per te, provane un’altra.

Quando sei soddisfatto della visualizzazione di raggruppamento, fai clic su Fine e sei pronto per passare alla visualizzazione Kanban. Puoi espandere il tuo Project Tracker aggiungendo ancora più viste, ognuna delle quali sarà elencata nella parte superiore del riquadro sinistro.

Congratulazioni, hai appena creato un’app di Project Management in Airtable. Prova questo servizio e verifica se non soddisfa perfettamente le tue esigenze di gestione del progetto.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial