sabato, Marzo 2, 2024

Commissione Europea pronta a respingere l’acquisizione di iRobot da parte di Amazon

COMMISSIONE EUROPEA PRONTA A RESPINGERE L’ACQUISIZIONE DI IROBOT DA PARTE DI Amazon

Secondo fonti ascoltate dal Wall Street Journal, la Commissione Europea intende bloccare l’acquisizione di iRobot da parte di Amazon, a seguito dell’offerta di 1,7 miliardi di dollari fatta nell’estate del 2022.

A luglio dello scorso anno, la Commissione ha aperto un’indagine formale sull’operazione per stabilire se l’acquisizione di iRobot da parte di Amazon potesse limitare la concorrenza nel mercato della produzione e della fornitura di robot aspirapolvere; e consentire ad Amazon di rafforzare la propria posizione nel mercato dei servizi online per i venditori terzi e in altri mercati legati ai dati.

IL PARERE NEGATIVO DELLA COMMISSIONE
Il parere preliminare sull’indagine, pubblicato a novembre, è stato negativo perché la Commissione ha ritenuto possibile che Amazon possa limitare la concorrenza nei mercati nazionali e dello Spazio Economico Europeo degli aspirapolvere robot, ostacolando la capacità dei fornitori rivali di competere efficacemente. Ha inoltre affermato che Amazon potrebbe usare diverse strategie, attraverso la forza del suo e-commerce, per impedire ai rivali la vendita dei robot per la pulizia.

L’Europa sarebbe intenzionata a vietare l’acquisto di iRobot da parte di Amazon
La scorsa settimana, Amazon non ha rispettato la scadenza per presentare alla Commissione gli impegni per cercare di risolvere le preoccupazioni dell’autorità di vigilanza sulla concorrenza. Giovedì si è svolto un incontro tra Amazon e l’autorità, durante il quale, secondo le fonti del WSJ, è stato detto ad Amazon che l’accordo di acquisizione di iRobot sarebbe stato probabilmente respinto.

Non ci sono state comunque ancora comunicazioni ufficiali né della Commissione Europea né di Amazon. La scadenza per la decisione finale dell’autorità europea è fissata, in ogni caso, al 14 febbraio.

REAZIONE DEL REGNO UNITO E DEGLI STATI UNITI
A giugno, l’acquisizione di iRobot da parte di Amazon ha ottenuto invece un parere positivo dalle autorità di regolamentazione della concorrenza del Regno Unito; mentre la Federal Trade Commission statunitense sta ancora indagando sull’operazione.

In conclusione, la Commissione Europea sembra decisa a respingere l’acquisizione di iRobot da parte di Amazon, a causa delle preoccupazioni riguardanti la concorrenza nel mercato degli aspirapolvere robot e dei servizi online per i venditori terzi. Resta da attendere la decisione ufficiale e vedere come Amazon reagirà a questa eventualità.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: