cookie metrice dell'attenzione analytics

Google ha annunciato la sua intenzione di voler bloccare definitivamente i cookie di tracciamento di terze parti sul browser Chrome e si paventano grossi problemi di misurazione tra i maggiori inserzionisti del mondo.

Poche settimane dopo aver appreso che i cookie di terze parti – lo strumento che ospita l’identificatore utilizzato per tracciare le persone su tutti i siti – saranno presto ridondanti nel browser più grande del mondo, gli inserzionisti si trovano ad affrontare una serie difficile di scelte. Già lottano per comprendere l’impatto degli annunci mirati online con i cookie, ma senza di essi è praticamente impossibile.

La soluzione di Google ai cookie di terze parti è la sua Privacy Sandbox, che è una serie di proposte che potrebbero spostare gran parte dell’autorizzazione, della misurazione e delle informazioni sugli annunci sul browser. Ciò potrebbe, a sua volta, creare una dipendenza dal browser come piattaforma, che non si adatta bene ad alcuni inserzionisti.

In assenza di cookie nasceranno nuove idee per la misurazione

In altre parole, un minor numero di cookie significa meno dati di tracciamento, che alla fine causano il caos nella misurazione delle campagne pubblicitarie online. Senza informazioni sul comportamento di una persona fornite da un identificatore coerente di un cookie di terze parti, le conversioni post-visualizzazione verranno trattate come eventi isolati, ad esempio.

Pertanto, gli esperti di marketing non solo perdono la visione del singolo consumatore che hanno cercato di costruire nell’ultimo decennio, ma non saranno anche in grado di pubblicare annunci altamente mirati su siti e dispositivi.

Nel frattempo, alcuni inserzionisti si stanno preparando per testare le metriche di attenzione come il costo per mille impressioni visualizzabile. In effetti, Mars, Microsoft e Diageo hanno aderito al Consiglio di attenzione all’inizio di questo mese come un modo per valutare la qualità dei posizionamenti degli annunci attraverso l’obiettivo di attenzione e i relativi proxy.

Le metriche di attenzione sono cresciute in popolarità negli ultimi anni mentre gli inserzionisti come Asics sono diventati diffidenti nei confronti di metriche facilmente giocabili a favore di proxy migliori per la qualità dei media. Questo spostamento è stato accelerato dalla pressione sui proxy basati sui risultati come l’impatto del marchio e l’attribuzione, creati dalla regolamentazione e dalla successiva repressione del monitoraggio di terze parti nei browser Web più popolari.