mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeTutorialCosa fa un purificatore d'aria e come funziona?

Cosa fa un purificatore d’aria e come funziona?

I purificatori d’aria stanno guadagnando popolarità a causa delle preoccupazioni sulla qualità dell’aria interna. I migliori purificsatori d’aria affermano di sbarazzarsi di inquinanti e allergeni nocivi. Ma possono davvero farlo? Se sì, allora come? Rispondiamo a tutte le tue domande.

Che cos’è un purificatore d’aria?

È risaputo che l’aria esterna viene inquinata da emissioni, polvere da costruzione e altro ancora. Ma molte persone non si rendono conto che l’aria interna è anche suscettibile alla contaminazione da diverse cose, inclusi i detergenti per la casa, la muffa che cresce a causa dell’umidità in eccesso, i materiali da costruzione e il fumo di sigaretta. È qui che entra in gioco un purificatore d’aria.

È un apparecchio elettrico che rimuove le sostanze inquinanti e altre particelle fini dall’aria circostante. In questo modo, migliora la qualità generale dell’aria all’interno.

La maggior parte dei purificatori d’aria di livello consumer sono portatili e vengono collocati in stanze singole per pulire l’aria.

Tipi di purificatori d’aria

Negli anni hanno debuttato sul mercato diversi tipi di purificatori d’aria, come purificatori HEPA, ionizzatori, generatori di ozono, purificatori UV e adsorbenti. Ma i purificatori d’aria per particolato ad alta efficienza (HEPA) sono emersi come l’opzione più popolare e consigliata per l’uso domestico. I purificatori d’aria HEPA a volte possono anche incorporare funzionalità di altri tipi di purificatori per migliorarne le prestazioni. Ad esempio, alcuni purificatori HEPA includono adsorbenti come carbone attivo, ionizzatori o filtri UV.

Componenti chiave di un purificatore d’aria

Purificatore d'aria Levoit

Un purificatore d’aria HEPA è una macchina semplice. Ha tre parti principali: un involucro, una ventola e filtri.

Gli involucri sono in genere realizzati in plastica e presentano perforazioni o griglie per consentire all’aria di entrare e uscire dall’unità di purificazione. Diversi produttori utilizzano forme diverse per le custodie. Ma più comunemente troverai purificatori d’aria con alloggiamenti cilindrici o squadrati.

Un ventilatore è un altro componente critico di qualsiasi purificatore d’aria. Aiuta il purificatore ad aspirare l’aria inquinata ed espellere l’aria filtrata. I purificatori d’aria hanno diverse velocità della ventola per controllare la velocità con cui si desidera che l’aria circostante venga filtrata. Ma più velocemente accendi la ventola, più rumore crea.

Infine, i filtri sono la parte più importante di un purificatore d’aria. Alcuni filtri possono rimuovere le particelle, mentre altri filtrano meglio i gas. Ad esempio, i filtri HEPA utilizzati nei purificatori HEPA sono filtri dell’aria pieghettati in fibra di vetro o polipropilene che possono teoricamente rimuovere quasi tutte le particelle di dimensioni pari o superiori a 0,3 micron. Per darti un po’ di contesto, i capelli umani hanno uno spessore di 17-181 micron. I filtri HEPA sono ottimi per rimuovere polvere, polline, spore di muffe, funghi, peli di animali domestici, acari della polvere, fuliggine e molti agenti patogeni presenti nell’aria. Sono anche utili per filtrare il fumo di sigarette e incendi, ma non possono rimuovere l’odore.

D’altra parte, un filtro a carbone attivo contiene piccoli blocchi di carbone trattati per essere altamente porosi. Di conseguenza, può catturare odori e gas come i composti organici volatili (VOC) . I COV includono agenti cancerogeni nocivi come la formaldeide e il benzene.

Oltre ai filtri HEPA e ai carboni attivi, alcuni purificatori d’aria includono anche un prefiltro. Cattura le particelle più grandi come capelli, polvere e sporco, che altrimenti ostruirebbero il filtro HEPA. La maggior parte dei prefiltri può essere facilmente pulita usando un aspirapolvere.

Alcuni purificatori d’aria includono anche filtri ultravioletti (UV). Questi filtri utilizzano la luce UV per distruggere le spore di muffa e altri contaminanti presenti nell’aria, inclusi alcuni agenti patogeni. Ma data l’esposizione prolungata alla luce UV richiesta per uccidere i contaminanti, la loro efficacia rimane discutibile poiché l’aria potrebbe passare troppo rapidamente attraverso il purificatore.

Ricorda, la maggior parte dei filtri in un purificatore d’aria deve essere sostituita dopo un certo periodo, in genere da tre a sei mesi, per un funzionamento efficace.

Come funziona un purificatore HEPA?

Coway Airmega 300 circolazione dell'aria

I purificatori HEPA filtrano l’aria circostante aspirandola tramite la ventola incorporata. Quest’aria passa attraverso i vari filtri presenti nella macchina prima di essere reimmessa nell’ambiente. Questo è un processo continuo, quindi l’aria viene continuamente aspirata, filtrata ed espulsa. Alla fine, la maggior parte dell’aria passa attraverso il purificatore d’aria e la qualità dell’aria migliora notevolmente.

Ma la velocità con cui viene filtrata la maggior parte dell’aria in una stanza è diversa per ciascun purificatore d’aria. Quindi, per darti un’idea di quanto tempo impiegherà un particolare purificatore d’aria per pulire l’aria nella tua stanza, l’ Association of Home Appliance Manufacturers (AAHM) utilizza una metrica chiamata CADR, o Clean Air Delivery Rate.

Come viene misurato il CADR

CADR riflette il volume di aria filtrata in piedi cubi al minuto (CFM) che fornisce un purificatore d’aria. Esistono diversi punteggi CADR per fumo di tabacco, polline e polvere.

È testato alla massima velocità della ventola e con nuovi filtri. Quindi, se stai facendo funzionare la ventola del purificatore d’aria a un livello medio o è passato del tempo da quando hai sostituito i filtri, il CADR risultante sarà inferiore a quello che ti ha citato il produttore quando hai acquistato il purificatore d’aria. Tuttavia, è un modo eccellente per confrontare i purificatori d’aria quando fai acquisti e può aiutarti a decidere quale purificatore d’aria è più adatto alle dimensioni della tua stanza.

Come scegliere un purificatore d’aria adatto per qualsiasi dimensione della stanza

AAHM raccomanda che il CADR di un purificatore d’aria dovrebbe essere in genere almeno due terzi dell’area della stanza. Ma se vivi in ​​una regione con frequenti incendi, il CADR di fumo uguale all’area di piedi quadrati della stanza è migliore.

Anche se sembra complicato da calcolare, in realtà è piuttosto semplice. Per ottenere la superficie della tua stanza, moltiplica la lunghezza e la larghezza in piedi. Quindi, se hai una stanza lunga 12 piedi e larga 10 piedi, l’area sarà di 120 piedi quadrati. Per questa stanza, il CADR di un purificatore d’aria ideale sarebbe almeno 80 per ciascuno dei valori, a meno che il tuo purificatore d’aria non abbia a che fare anche con il fumo di incendi. In questo caso, utilizzeresti un purificatore d’aria con almeno 120 CADR di fumo.

È importante ricordare che le raccomandazioni dell’AAHM presuppongono un’altezza del soffitto di otto piedi. Ma se il soffitto della tua stanza è alto più di otto piedi, è una buona idea optare per un CADR più alto rispetto alla raccomandazione, poiché il purificatore dovrà pulire più aria.

Dove dovresti mettere il purificatore d’aria?

Purificatore d'aria in un soggiorno con flussi d'aria in entrata e in uscita.

Una volta acquistato un purificatore d’aria, devi anche decidere il suo posizionamento. Il posizionamento ideale per un purificatore d’aria è in genere al centro della stanza. Ma questo è raramente fattibile. Quindi il prossimo posto migliore sarebbe vicino a una finestra o una porta perché il maggiore movimento d’aria in queste due posizioni aiuterà a distribuire aria pulita attraverso la stanza. Ricorda solo di tenere il purificatore ad almeno 18 pollici di distanza da una parete o un mobile per evitare di bloccare il flusso d’aria.

Che dire dei filtri del forno e del sistema HVAC?

I filtri del forno o del sistema HVAC possono anche rimuovere le particelle e migliorare la qualità dell’aria. Ma funzionano solo quando il forno o il sistema HVAC è in funzione. Aumenterai i costi dell’elettricità se li fai funzionare per periodi più lunghi. Ma se vuoi ancora usarli per filtrare l’aria nella tua casa, è una buona idea scegliere un filtro ad alta efficienza con un valore di rendicontazione dell’efficienza minima (MERV) 13 o superiore se il tuo sistema lo accetterà. MERV rappresenta la capacità di un filtro di catturare particelle tra 0,3 e 10 micron.

Ventilazione complementare e controllo della fonte di inquinanti

I modi migliori per migliorare la qualità dell’aria interna sono la ventilazione e la riduzione o la rimozione delle fonti di inquinanti. Ma i purificatori d’aria possono integrare efficacemente la ventilazione e il controllo delle fonti inquinanti. Quindi, quando acquisti un purificatore d’aria, cerca quelli con filtri HEPA e assicurati che il loro CADR sia sufficiente per la tua stanza. Come punto di partenza, puoi anche dare un’occhiata ai nostri consigli per i migliori purificatori d’aria .

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial