domenica, Novembre 27, 2022
HomeScienzaCosa succederebbe se la luce rallentasse? Il MIT ha un videogioco per...

Cosa succederebbe se la luce rallentasse? Il MIT ha un videogioco per scoprirlo

Viaggiare “alla velocità della luce” è, per la maggior parte delle cose, il modo migliore per trasmettere quanto sia incredibilmente veloce qualcosa. “Veloce come un fulmine” è un altro, e anche questo ha a che fare con la luce.

È anche per una buona ragione: è la cosa che si muove più velocemente nell’universo, a circa 186.000 miglia al secondo quando viaggia nel vuoto. Ma cosa accadrebbe se la luce non fosse così veloce? A parte gettare la chiave nel linguaggio delle similitudini come lo conosciamo, ovviamente.

Questo scenario quasi impossibile può essere esplorato in un gioco realizzato da Gerd Kortemeyer, direttore dello sviluppo educativo e della tecnologia all’ETH di Zurigo, e dai suoi colleghi del MIT Game Lab durante il suo periodo come visiting professor al MIT.

Intitolato giustamente A Slower Speed ​​of Light, esplora la navigazione in un mondo piuttosto bizzarro che ha subito gli effetti di, beh, una velocità della luce più lenta. Nessun premio per averlo indovinato.

In questo gioco, i giocatori devono raccogliere sfere a forma di palloni da spiaggia. Per ogni 100 sfere raccolte, la velocità della luce rallenta ancora di più, il che rende il paesaggio un po’ più difficile da attraversare ogni volta.

Immagine tramite MIT Game Lab

Kortemeyer ha notato che, nel mondo reale, la luce non rallenterà esattamente come il gioco. Cambierebbe a seconda del materiale che sta attraversando, ma non cambia gli effetti della relatività speciale, che è una teoria di Einstein che spiega come la velocità influenzi la massa, il tempo e lo spazio. Ma se potessimo essere testimoni di questo, noteremmo cambiamenti in cose come tempo, distanza e luminosità. Questo è ciò che la squadra ha incluso nel gioco.

Alcuni di questi effetti includono concetti come l’effetto Doppler, che è lo spostamento verso il rosso e il blu della luce visibile e lo spostamento della luce infrarossa e ultravioletta nello spettro visibile.

In parole povere, “la cosa che viene verso di te sembra più blu, o la cosa che si allontana da te sembra più rossa”, descrive Kortemeyer a Live Science .

Un altro è l’effetto proiettore: maggiore luminosità nella direzione di marcia. Anche la dilatazione del tempo è un elemento che indica una differenza nel “percepito passare del tempo dal giocatore e dal mondo esterno”. Non si nota durante il gioco, ma alla fine, il tempo mostrato “trascorsi” durante il gioco è diverso da quello che mostrerebbe un normale orologio.


Una velocità della luce più lenta è stata creata utilizzando OpenRelativity, un toolkit open source per Unity. Le versioni beta per Mac, Windows e Linux sono disponibili sul sito Web del MIT Game Lab .

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial