HomeProgrammazioneCos'è GitLab e come utilizzarlo?

Cos’è GitLab e come utilizzarlo?

GitLab è una delle società di software private in più rapida crescita in America, registrando enormi guadagni nel 2021 . L’azienda fornisce un server centrale che gestisce i repository Git e viene utilizzato per semplificare le attività di amministrazione di molte aziende in tutto il mondo. Secondo Wikipedia, GitLab ha oltre 100.000 utenti ed è utilizzato da grandi e note organizzazioni come IBM, Sony, Goldman Sachs e NASA.Ma prima di rispondere a “cos’è Gitlab”, acquisiamo prima una comprensione della sua rilevanza osservando un caso d’uso.

Goldman Sachs Group, Inc. è una banca d’investimento multinazionale e una società di servizi finanziari, che fornisce servizi di gestione degli investimenti, titoli, asset management, prime brokerage e sottoscrizione di titoli. L’organizzazione ha uffici in molti dei principali centri finanziari del mondo e opera con oltre 38.000 dipendenti.

Anche grandi organizzazioni come Goldman Sachs devono affrontare problemi e ostacoli unici. Alcune delle sfide più significative affrontate di recente da Goldman Sachs sono state:

Sfide

  1. Per aumentare la qualità del software e l’efficienza degli sviluppatori, abilitare attività di sviluppo simultanee e ottenere cicli di sviluppo più rapidi.
  2. Trovare uno strumento in grado di rimuovere la complessità della toolchain e gestire tutto in un’unica interfaccia utente (UI).

Soluzione

GitLab in soccorso!

GitLab ha aiutato i team di progettazione a rimuovere la complessità della toolchain e ad accelerare l’adozione di DevOps. Ha consentito al team di sviluppare un’applicazione che ha consentito agli sviluppatori di Goldman Sachs di gestire tutti gli sforzi con un’unica interfaccia utente e ha semplificato l’amministrazione utilizzando un’istanza centralizzata per tutti i repository.

Ora che hai visto un esempio dell’applicabilità di GitLab, concentriamoci sulle sue basi. Per comprendere al meglio i fondamenti di GitLab, dobbiamo iniziare comprendendo la parte “Git” del nome.

Cos’è GitLab?

GitLab è un repository Git basato sul Web che fornisce repository aperti e privati ​​gratuiti, funzionalità per seguire i problemi e wiki. È una piattaforma DevOps completa che consente ai professionisti di eseguire tutte le attività di un progetto, dalla pianificazione del progetto e la gestione del codice sorgente al monitoraggio e alla sicurezza. Inoltre, consente ai team di collaborare e creare software migliore.

GitLab aiuta i team a ridurre i cicli di vita dei prodotti e ad aumentare la produttività, che a sua volta crea valore per i clienti. L’applicazione non richiede agli utenti di gestire le autorizzazioni per ogni strumento. Se le autorizzazioni vengono impostate una volta, tutti nell’organizzazione hanno accesso a ogni componente.

I clienti possono optare per la versione a pagamento di GitLab se desiderano accedere a più funzionalità. Ad esempio, la versione Premium costa $ 19 per utente/mese .

Cos’è GitLab: Storia di GitLab

GitLab era originariamente un software completamente gratuito e open source distribuito sotto la licenza MIT. È stato suddiviso in due versioni distinte: GitLab CE (Community Edition) e GitLab EE (Enterprise Edition) nel luglio 2013. GitLab EE è stato impostato con una licenza limitata, ma il codice sorgente è rimasto pubblicamente visibile, mentre il modello di licenza GitLab CE è rimasto invariato . Nel 2017, GitLab ha annunciato che il loro codice sarebbe diventato completamente open source con una licenza MIT.

Perché usare GitLab?

Il vantaggio principale dell’utilizzo di GitLab è che consente a tutti i membri del team di collaborare in ogni fase del progetto. GitLab offre il monitoraggio dalla pianificazione alla creazione per aiutare gli sviluppatori ad automatizzare l’intero ciclo di vita di DevOps e ottenere i migliori risultati possibili. Sempre più sviluppatori hanno iniziato a utilizzare GitLab grazie al suo vasto assortimento di funzionalità e blocchi di codice disponibili.

Diamo un’occhiata a una demo per comprendere meglio le basi di GitLab e le sue funzionalità.

GitLab Tutorial Demo – Realizza il tuo primo progetto in GitLab

Per rispondere a “cos’è GitLab”, una demo è sempre utile.

Apri gitlab.com

Accedi al tuo account.

Dopo aver effettuato l’accesso, crea un nuovo progetto.

Scegli un nome, una descrizione e se vuoi che sia privato o pubblicamente visibile.

git-bash

Apri il tuo Git Bash

Per il primo passaggio, configurare il nome utente e l’ID e-mail.

Per configurare, utilizzare i seguenti comandi:

Git config –global user.name “tutorial”

Git config –global user.email ishan.gaba@simpilearn.net

Quindi, crea il primo repository.

Per creare un repository nella directory di lavoro, utilizzare i seguenti comandi :

tutorial mkdir

cd tutorial

mkdir

Ora puoi navigare in questo repository, usando il seguente comando:
pwd

pwd

Dopo aver navigato in questa cartella, scoprirai che la cartella è attualmente vuota.

Ora è il momento di inizializzare un repository git. Per inizializzare un repository, utilizzare il comando seguente:

Inizia

git-init.

Noterai che sullo schermo appare qualcosa chiamato “master”. Ogni volta che un repository Git viene creato per la prima volta, crea un ramo e viene chiamato master.

Passa alla cartella e trova la cartella “.git” nascosta.

cartella git

Se controlli la cartella, puoi vedere diverse directory e configurazioni. Assicurati di non apportare modifiche a nessuna delle directory.

Viene creato quando viene inizializzato un repository.

Ora crea un blocco note per il repository. Successivamente, puoi eseguire il push di quel file nel repository GitLab.

Per creare un blocco note, utilizzare i seguenti comandi:
tocca input.txt

blocco note input.txt

inserimento del blocco note

Il blocco note apparirà sullo schermo. Digita qualsiasi cosa al suo interno, quindi salva e chiudi.

Salvare le modifiche

Il passaggio successivo consiste nel controllare lo stato del file.

stato git

 

Ciò mostra che non è ancora stato eseguito il commit di un file e che sono presenti file non tracciati. I file non tracciati possono essere visualizzati in rosso.

Ora aggiungi il file all’area di staging con il seguente comando:

git aggiungi.

Il passaggio successivo è eseguire il commit del file. Per eseguire il commit, utilizzare il comando commit.

git commit -m “input”

Ricontrolla lo stato del file.

stato git

git-status

Noterai che non ci sono più commit da effettuare, poiché c’era un unico blocco note, ed era stato eseguito nel passaggio precedente.

Ora è il momento di inserire il blocco note nel repository GitLab.

Per fare ciò, vai al tuo GitLab e copia il comando git remote origin, come mostrato di seguito.

origine remota

Dopo averlo fatto, torna al tuo Git Bash e incolla il comando.

incolla-il-comando

Ora usa il comando remoto, seguito dal comando push, per inviare il file al repository remoto.

git remote -v

git-remoto

git push -u origin master

origine-master

Ora vai al tuo GitLab e controlla se ci sono aggiunte al nuovo progetto che hai creato inizialmente.

Puoi vedere che il blocco note appare lì. Ora puoi aprire e controllare il contenuto del blocco note.

tutorial

Funzionalità di GitLab

GitLab ha una ricca riserva di repository Git insieme a diverse funzionalità aggiuntive. Ecco alcune delle caratteristiche principali di GitLab:

  • Consente potenti pipeline CI/CD
  • Ha un registro integrato che può essere distribuito istantaneamente senza alcuna configurazione
  • Può essere perfettamente integrato con Kubernetes
  • Può importare progetti enormi e anche esportare altri codici nel progetto

Vantaggi di GitLab

GitLab offre numerosi vantaggi critici per gli sviluppatori. Ecco alcuni dei vantaggi più importanti di Gitlab:

  • Molto facile da configurare
  • Interfaccia utente e strumenti intuitivi
  • Consente un numero illimitato di repository privati ​​gratuiti
  • Può integrare molte API e servizi di terze parti
  • Ha un tempo di attività molto affidabile

Svantaggi di GitLab

Ovviamente, come qualsiasi altro strumento disponibile oggi, GitLab ha la sua quota di svantaggi come:

  • L’interfaccia utente può essere un po’ complicata per la revisione
  • Lo strumento stesso ha alcuni bug che possono renderlo un po’ sciatto

Conclusione

Ci auguriamo che questo tutorial ti abbia aiutato a comprendere l’importanza di GitLab. Attraverso questo articolo, hai appreso le basi di Git e del suo repository remoto, GitLab. Alla fine di questo tutorial su GitLab, hai visto come funziona GitLab, grazie alla demo pratica.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial