sabato, Marzo 2, 2024

Cos’è RISC-V e cosa significa per i sistemi operativi Android e Wear?

Qualcomm ha annunciato che sta collaborando con Google per sviluppare una piattaforma Wear OS personalizzata utilizzando RISC-V ISA.

Qualcomm ha persino avviato una nuova società con Bosch, Infineon, Nordic Semiconductor e NXP per promuovere la disponibilità di prodotti commerciali che utilizzano RISC-V ISA. La collaborazione tra i più grandi attori del settore significa generazioni future di dispositivi Volere basarsi su questa piattaforma.

Ma cos’è RISC-V? Cos’è esattamente un ISA? Cosa significa tutto questo per le persone che utilizzano Android e Wear OS, come te e me? Spoiler: è roba davvero interessante.

Cos’è RISC-V?

RISC-V è un ISA (Instruction Set Architecture) open source utilizzato per lo sviluppo di processori personalizzati. Si basa sull’architettura del computer RISC (Reduced Instruction Set Computing) e viene fornito con licenza open source esente da royalty da RISC-V Internazionaleun’organizzazione no-profit svizzera.

IL RISCISA utilizza il concetto secondo cui ogni istruzione data a un processore dovrebbe eseguire solo una funzione. Per fare di più, è sufficiente inviare più istruzioni. Mantenendo le istruzioni eseguite localmente sul processore, come la matematica, separate dalle istruzioni che utilizzano altre parti di un computer, il tempo necessario per svolgere un’attività è facile da prevedere e la progettazione complessiva risulta semplificata. Rispetto a un design CISC (Complex Instruction Set Computer) come ARM, la piattaforma utilizzata in cose come il tuo telefono o il tuo smartwatch, un processore RISC necessita di più istruzioni individuali, ma ognuna viene eseguita molto velocemente.

Un processore RISC richiede più istruzioni individuali rispetto a un processore ARM, ma vengono eseguite in modo più rapido ed efficiente.

Sono molti Acronimi e una panoramica complicata di qualcosa che in realtà è un’idea semplice: fare piccole cose una alla volta molto rapidamente può essere più efficiente che fare una cosa complicata a volte. Entrambi forniscono lo stesso risultato per quanto riguarda l’utente, quindi l’attenzione è rivolta all’efficienza.

Sia l’elaborazione RISC-V che gli ISA basati su CISC, come ARM, presentano punti di forza e di debolezza. ARM è molto efficiente dal punto di vista energetico, altamente scalabile e dispone di un ecosistema maturo e stabile. Al momento è la piattaforma ideale per piccoli dispositivi embedded, motivo per cui ce ne sono centinaia di miliardi sul mercato. Ciò potrebbe cambiare nel prossimo futuro a causa delle cose che rendono RISC-V eccezionale.

Cosa rende RISC-V importante per te?

Ci sono alcuni motivi per cui aziende come Qualcomm, Google, NVIDIA e altre sono interessate a RISC-V, ma ce ne sono due veramente importanti: la sua apertura e la sua modularità.

RISC-V è fornito con licenze open source indulgenti ed esenti da royalty. Ciò significa che le aziende sono libere di prenderlo, modificarlo per adattarlo meglio a un’esigenza particolare e costruire dispositivi utilizzando questi progetti. La prossima azienda può fare riferimento a questi per renderlo ancora migliore. Le aziende possono persino lavorare insieme senza aspettare che aziende come Arm o Intel sviluppino la “prossima generazione” di progettazione dei core dei processori. Idealmente, la natura open source di RISC-V incoraggerà la collaborazione e l’innovazione.

RISC-V è anche davvero modulare. IL ISA di base può alimentare qualsiasi cosa, da un semplice controller monouso a un supercomputer mainframe completo attraverso l’uso di estensioni. Ciò significa che software di alto livello come un sistema operativo è più facile da sviluppare e mantenere perché, indipendentemente dall’azienda che sviluppa un processore RISC-V, il codice è lo stesso.

Quando combini tutto questo, le cose diventano davvero interessanti. Un’azienda può sviluppare un processore personalizzato progettato per attività specifiche su misura per un insieme mirato di applicazioni finali. Un PPA ottimizzato (potenza, prestazioni e area) costruito su una piattaforma in cui ciascuna funzionalità può essere selezionata manualmente sarà molto più flessibile rispetto alla necessità di utilizzare l’intero set di funzionalità e ciò significa prestazioni migliori utilizzando meno energia.

Braccio Cortex-X3

In poche parole, lo sviluppo di RISC-V significa che il tuo smartwatch – e infine il tuo telefono – sarà più veloce e avrà effettivamente una durata della batteria migliore una volta risolti tutti i problemi. Ho scritto di come Tensor G3 sia così eccezionale grazie al design personalizzato sia dell’Hardware che del software su misura per il codice AI di Google. Prendi questa idea ed estendila all’intero chip, progettato per essere davvero bravo con le cose del sistema operativo Wear o con i telefoni Android.

Non siamo ancora arrivati, ed è una grande collina da scalare. I progetti ARM vengono utilizzati oggi perché sono così efficaci dove conta. I progetti RISC-V potrebbero non riuscire mai a recuperare il ritardo. Se lo fanno, possiamo finalmente aspettarci un dispositivo all’altezza di quanto affermato dall’azienda che lo vende in termini di prestazioni ed efficienza.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: