mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeCriptovaluteCos'è un portafoglio crittografico? Comprendere i wallet per trasferire criptovalute in modo...

Cos’è un portafoglio crittografico? Comprendere i wallet per trasferire criptovalute in modo sicuro

Non puoi piegare un bitcoin e metterlo nel tuo portafoglio. Eppure puoi tenere le chiavi della tua criptovaluta usando un tuo portafoglio crittografico.

Un portafoglio crittografico è un programma software o un dispositivo fisico che ti consente di archiviare le tue criptovalute e consentire l’invio e la ricezione di transazioni crittografiche. Un portafoglio crittografico è costituito da due coppie di chiavi: chiavi private e chiavi pubbliche. Una chiave pubblica deriva dalla chiave privata e funge da indirizzo utilizzato per inviare criptovalute al portafoglio.

La parte importante di un portafoglio – e la parte in cui i nuovi utenti spesso si trovano nei guai – è la chiave privata. Una chiave privata è come la chiave di una cassetta di sicurezza. Chiunque abbia accesso alla chiave privata di un portafoglio può assumere il controllo del saldo ivi detenuto.

Ma a differenza di una cassetta di sicurezza, gli utenti di criptovalute che detengono le proprie chiavi private ed effettuano transazioni utilizzando portafogli non custoditi (ovvero un portafoglio non ospitato da uno scambio o da altre terze parti) diventano la propria banca.

“È simile a un conto bancario, ma la differenza principale è che è controllato da una chiave che solo tu controlli. Utilizzi questa chiave [privata] per avviare transazioni, che si chiama ‘firma’”, afferma Joel Dietz, fondatore di Art Wallet e sviluppatore che contribuisce a MetaMask .

Sebbene l’idea stessa della criptovaluta sia ancora nuova per molte persone, i portafogli crittografici stessi sono progettati per essere user-friendly. I portafogli Web come MetaMask e i portafogli desktop come Electrum sono dotati di un’interfaccia utente grafica (GUI) realizzata per essere il più semplice possibile.

Capire come funzionano i portafogli crittografici

Blockchain è un registro pubblico che memorizza i dati in quelli che sono noti come “blocchi”. Questi sono i registri di tutte le transazioni, i saldi detenuti a un determinato indirizzo e chi detiene la chiave di tali saldi. Le criptovalute non sono memorizzate “in” un portafoglio, di per sé. Le monete esistono su una blockchain e il software del portafoglio ti consente di interagire con i saldi detenuti su quella blockchain. Il portafoglio stesso memorizza gli indirizzi e consente ai proprietari di spostare le monete altrove, consentendo anche agli altri di vedere il saldo detenuto in un determinato indirizzo.

“La maggior parte dei portafogli Crypto consente agli utenti di inviare, ricevere e archiviare criptovalute. Alcuni hanno una funzione per acquistare e spendere criptovalute”, afferma Utsav Dar , co-fondatore di Incuba8 Finance . “Alcuni portafogli crittografici hanno funzionalità aggiuntive come lo scambio tra i token, lo staking dei token per un rendimento fisso pagato agli utenti, nonché l’accesso alle dApp (applicazioni decentralizzate) costruite su varie reti”.

Sebbene ogni portafoglio abbia le sue sfumature specifiche, ecco i passaggi generali necessari per inviare o ricevere fondi utilizzando un portafoglio crittografico:

  • Per ricevere fondi, devi recuperare un indirizzo (noto anche come chiave pubblica) dal tuo portafoglio. Individua la funzione “genera indirizzo” nel tuo portafoglio, fai clic su di essa, quindi copia l’indirizzo alfanumerico o il codice QR e condividilo con la persona che desidera inviarti la crittografia.
  • Per inviare fondi, è necessario l’indirizzo del portafoglio ricevente. Individua la funzione “invia” nel tuo portafoglio e inserisci un indirizzo del portafoglio a cui intendi inviare le monete. Seleziona la quantità di criptovalute che desideri inviare e fai clic su “conferma”. Considera l’invio di una piccola transazione di prova prima di inviare grandi quantità di criptovalute. Nota che l’invio di monete richiede una commissione che verrà pagata ai minatori in cambio dell’elaborazione della transazione.

L’invio di denaro tramite codici QR o lunghe stringhe di numeri e lettere può sembrare strano all’inizio. Ma dopo averlo fatto alcune volte, il processo diventa abbastanza semplice.

Tipi di portafogli crittografici e wallet crypto

I portafogli crittografici rientrano in due categorie generali: portafogli software e portafogli hardware.

I portafogli software sono semplicemente programmi desktop o estensioni del browser che semplificano l’invio, la ricezione e l’archiviazione di criptovalute. I portafogli hardware hanno uno scopo simile ma sono dispositivi fisici che possono essere collegati a un computer.

I portafogli software sono talvolta chiamati portafogli “caldi” perché i fondi sono tenuti online. I portafogli hardware mantengono le chiavi private offline o in una memoria “fredda”.

Portafogli hardware

Un portafoglio hardware è un piccolo dispositivo in grado di archiviare criptovalute offline. “Un portafoglio hardware tiene le chiavi lontane dal telefono o dal computer”, afferma Dietz. “Di solito, colleghi il portafoglio hardware da una porta USB. Questo è molto più sicuro perché tutte le firme avvengono dal tuo computer.”

Il tipico portafoglio hardware costa circa $ 100, più o meno. Questi tendono ad essere leggermente più complicati da usare rispetto ai portafogli software.

La maggior parte dei portafogli hardware interagisce con un computer in tre modi:

  • Un’interfaccia basata sul web
  • Un’app creata dall’azienda
  • Un portafoglio software separato

Portafogli software

Un portafoglio software è un programma per computer o un’app mobile che contiene chiavi private online. I portafogli software sono unici per ogni criptovaluta, mentre i portafogli hardware spesso supportano più valute (più avanti su queste differenze).

“[I portafogli software] possono essere utilizzati sul Web, nel qual caso sono portafogli di custodia, che non sono completamente sicuri. Oppure [possono venire] sotto forma di app che possono essere installate su un telefono/laptop, in nel qual caso le chiavi private vengono archiviate sul dispositivo locale”, afferma Dar. “Potrebbero essere connessi a Internet, il che li rende ancora meno sicuri”.

I tre principali tipi di portafogli software sono:

  • Portafogli basati sul Web , come MetaMask, che funzionano come un’estensione del browser e possono inviare transazioni ETH, facilitando l’interazione degli utenti con cose come applicazioni decentralizzate e protocolli di finanza decentralizzata (DeFi)
  • Portafogli desktop , come il portafoglio Electrum, che può essere utilizzato su un computer desktop o laptop
  • Portafogli mobili , come il portafoglio Blockchain.com, che consentono agli utenti di archiviare criptovalute, inviare/ricevere transazioni e “cancellare” le chiavi private di un portafoglio esistente nell’app scansionando un codice QR sui propri smartphone

Ogni tipo di portafoglio crittografico ha il proprio caso d’uso a seconda degli obiettivi dell’utente, sebbene tutti raggiungano le stesse cose.

Pro e contro dei portafogli crittografici

Alcuni vantaggi dell’utilizzo di portafogli crittografici non di custodia includono:

  • Autoproprietà del denaro . Se possiedi le tue chiavi private, quella criptovaluta appartiene a te e solo a te. In confronto, il denaro in una banca è tecnicamente di proprietà della banca.
  • La possibilità di inviare transazioni a chi vuoi, quando vuoi . Le criptovalute decentralizzate sono resistenti alla censura perché nessuno controlla la rete, rendendo difficile per chiunque interrompere le transazioni.

Alcuni svantaggi dell’utilizzo dei portafogli crittografici includono:

  • Responsabilità dell’utente . Diventare la tua banca significa che devi assumerti la responsabilità del 100% per tutto ciò che va storto.
  • Curva di apprendimento . L’utilizzo di un portafoglio crittografico richiede un livello base di conoscenza del computer oltre a familiarizzare con un nuovo tipo di ecosistema finanziario.
Professionisti Contro
  • Auto-proprietà del denaro
  • Transazioni resistenti alla censura
  • Accesso facile e veloce
  • Responsabilità dell’utente
  • Curva di apprendimento
  • Possibilità di sbagliare

 

La risposta alla domanda “cos’è un portafoglio crittografico” è che è come un conto bancario crittografico che solo tu controlli. I portafogli software sono costruiti per comodità mentre i portafogli hardware sono costruiti per la sicurezza. Per iniziare, dovresti cercare quali tipi di portafoglio funzionano meglio per te. Ricerca le opzioni a tua disposizione, inclusi costi e sicurezza.

Coloro che sono interessati a fare un ulteriore passo avanti possono investire in un portafoglio hardware poiché farlo è uno dei modi migliori per assumere la proprietà delle proprie chiavi private. Imparare a usarli potrebbe richiedere un po’ più di tempo per i principianti, ma potrebbe valerne la pena per la maggiore sicurezza. Per coloro che detengono ingenti somme di denaro sotto forma di criptovaluta, la maggior parte degli esperti concorda sul fatto che l’utilizzo di un portafoglio hardware sia un must.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial