sabato, Aprile 13, 2024

Digital Marketing: Il Cms fa la differenza nell’economia digitale

LA RICERCA “DIGITAL TRENDS FOR THE CMS: MARKET INSIGHTS FOR CONTENT LEADERS” SOTTOLINEA L’IMPORTANZA DELLA SCELTA DEL GIUSTO CMS

Nella corsa ad accaparrarsi l’attenzione degli utenti grazie a contenuti sempre più coinvolgenti, al centro delle strategie delle aziende – soprattutto dopo il punto di svolta della pandemia – c’è sempre più il digitale e l’approccio “digital first”. In quest’ottica la scelta del giusto content management system (Cms) è una delle chiavi di volta che può dare un contributo decisivo al successo di un’iniziativa di marketing. Proprio su questi temi è centrata la ricerca “Digital Trends for the CMS: Market Insights for Content Leaders” realizzata da ResearchAndMarkets, che sottolinea come gli addetti ai lavori abbiano bisogno, in un panorama caratterizzato da evoluzioni tecnologiche sempre più spinte, di essere aggiornati in tempo reale sui nuovi trend e sulle soluzioni più efficaci, anticipando le sfide che accompagnano l’adozione delle piattaforme Cms e garantendo transizioni fluide e implementazioni solide.

IL LAVORO CREATIVO DI TRASFORMA

Secondo la ricerca di ResearchAndMarkets i moderni sistemi di gestione dei contenuti sono i protagonisti della trasformazione del lavoro creativo, in un contesto in cui l’economia digitale, fuori dagli schemi rigidi dei sistemi tradizionali, mette gli utenti nelle condizioni di vivere esperienze digitali. I nuovi sistemi infatti consentono agli addetti ai lavori di creare, lanciare e gestire rapidamente contenuti e campagne, consentendo un’agilità operativa che soltanto fino a qualche tempo fa era impensabile, riducendo i tempi di inattività e accelerando gli aggiornamenti o le iterazioni.

I VANTAGGI DI UN CMS INNOVATIVO

Un Cms innovativo e facilmente accessibile, spiega ResearchAndMarkets, può contribuire a rendere le aziende a prova di futuro e a superare gli “imbuti” di marketing, semplificando le operazioni. Modernizzare i sistemi di gestione dei contenuti, secondo lo studio, si rivela necessario per soddisfare le nuove esigenze, liberare i contenuti dalla logica dei silos che spesso li rallentano, rimanendo agili di fronte ad algoritmi e strategie in continua evoluzione.

Servirsi del Cms sbagliato, d’altro canto, stando proprio alle opinioni espresse dai professionisti IT e dai digital builder interpellati per realizzare la ricerca, limita la creatività e le prestazioni, causa insoddisfazione sul lavoro e è una delle motivazioni che provocano il turnover dei dipendenti. Tutto questo a dimostrazione del fatto che un Cms avanzato è un valore aggiunto non soltanto per i clienti, ma anche per gli addetti ai lavori che creano le campagne.

L’IMPORTANZA DELLA USER EXPERIENCE

Dallo studio emerge inoltre che gli acquirenti online si aspettano molto dall’esperienza dell’utente: molti si formano un’impressione sull’e-commerce in pochi secondi e abbandonano il carrello o il percorso di acquisto se incontrano difficoltà o “intoppi”. Per questo i siti di e-commerce “devono dare priorità ai miglioramenti della navigazione e al layout – spiega ReasearchAndMarkets – e a una maggiore velocità di caricamento per acquisire e fidelizzare i clienti”.

I VANTAGGI PER L’ANALISI DEI DATI

Scegliere un Cms di ultima generazione consente alle aziende di sfruttare al meglio l’analisi dei dati, l’Intelligenza Artificiale e i progressi dell’apprendimento automatico. Questo perché la gestione dei contenuti è più di una piattaforma o di uno strumento: è la base dell’innovazione. “L’aumento dell’uso dei moderni Cms – conclude la ricerca – preannuncia un cambiamento di paradigma nel modo in cui le aziende danno ai loro creatori digitali la possibilità di dare vita a esperienze coinvolgenti e di catturare la crescita dell’economia digitale”.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: