domenica, Giugno 23, 2024

Disney+ subisce un calo di popolarità rispetto ai servizi di streaming concorrenti

Disney+ ha registrato un calo di popolarità rispetto ad altri servizi di Streaming concorrenti.

Dopo un periodo di quasi due anni di crescita sostenuta sulla piattaforma, la Disney (insieme al resto dell’industria dello streaming) ha raggiunto negli ultimi tempi un po’ un plateau per quanto riguarda gli abbonati (tramite Statista)

Ciò si verifica quando la spesa dilagante negli ultimi anni senza un ritorno quasi sufficiente ha indotto le parti interessate dello streaming a rivalutare la loro strategia, inclusa la stessa Disney.

Ma mentre altre piattaforme di streaming hanno apparentemente resistito a parte della tempesta, passando attraverso l’eliminazione dei contenuti senza subire troppi colpi, lo stesso non si può dire per Disney +.

Disney+ perde popolarità

Secondo i nuovi dati di JustWatch (via 9to5Mac), Disney+ ha subito un calo di popolarità negli Stati Uniti, diventando così il quarto servizio di streaming più grande della regione.

La piattaforma di streaming della Disney ha ora una quota di mercato del 13% dopo essere rimasta indietro rispetto al servizio Max appena rilanciato dalla Warner Bros.

Ciò avviene dopo quattro mesi consecutivi di perdita di quote di mercato da parte di Disney +, rendendolo, e Hulu di proprietà della Disney, gli unici due con uno slancio negativo della quota di mercato diretti nella seconda metà dell’anno.

Prime Video di Amazon rimane in cima al raccolto negli Stati Uniti (21%), con Netflix che segue da vicino con una quota di mercato del 20%.

La ripartizione completa della quota di mercato statunitense è la seguente:

  1. Video Amazon Prime: 21%
  2. Netflix: 20%
  3. Massimo: 15%
  4. Disney+: 13%
  5. Hulu: 11%
  6. AppleTV+: 6%
  7. Altri: 7%

Cosa sta succedendo alla Disney?

È affascinante vedere questo lento e costante declino della quota di mercato per Disney+ dopo che il servizio ha avuto uno slancio così positivo per così tanto tempo dopo il suo lancio nel 2019.

Il servizio è attualmente seduto a 161,8 milioni di abbonati in tutto il mondo. Ciò ha segnato un calo dell’1,68% rispetto al trimestre precedente (un calo di circa 4 milioni di abbonati) e al secondo trimestre consecutivo in cui si è verificata una perdita.

Ciò avviene nel bel mezzo di una lotta per i contenuti per Disney e il suo streamer. Serie preferita dai fan Il Mandaloriano che una volta era l’app killer del servizio, è tornata per la sua terza stagione lo scorso marzo, ma ha ricevuto recensioni mediocri e un’accoglienza poco brillante.

Anche per quanto riguarda i blockbuster di Disney+ le cose non sono andate come previsto. Mentre uno dei principali punti di forza dello streamer era essere la casa della tariffa per il grande schermo della Disney, è difficile entusiasmare gli abbonati per questi film (come Ant-Man e The Wasp: Quantumania) quando anche loro non colpiscono un punto critico da far girare la testa.

E tutto questo arriva quando uno dei maggiori concorrenti della Disney, la Warner Bros., ha preparato e lanciato il suo servizio Max appena rinominato, uno streamer che ha combinato l’amato catalogo di HBO Max con le popolarissime proprietà di Discovery.

Si spera che, mentre la Disney modifica la sua strategia di streaming, Disney + possa iniziare a riguadagnare parte dello slancio che aveva una volta.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: