HomeGadgetEcco perchè questo orologio Philippe Dufour è stato venduto per 5 milioni...

Ecco perchè questo orologio Philippe Dufour è stato venduto per 5 milioni di dollari

All’asta di orologi di Ginevra: XIV, che si è svolta dal 5 al 7 novembre di quest’anno, la casa d’aste Phillips in collaborazione con Bacs & Russo ha stabilito un nuovo record per “il totale di vendita più alto nella storia delle aste di orologi. ”

Parte di ciò è dovuto a un orologio Philippe Dufour, che si è aggiudicato il titolo di vendita più alta dell’evento, nonché l’orologio Philippe Dufour più costoso mai venduto all’asta.

Una “guerra di offerte straordinaria” ha visto il lotto 14 , un orologio da polso Philippe Dufour Grande & Petite Sonnerie, venduto per un incredibile CHF 4,75 milioni (US $ 5,21 milioni). Oltre ai titoli precedenti, questo lo rende anche il pezzo più costoso di un orologiaio indipendente venduto all’asta.

L’orologio in oro giallo del 1992, movimento numero 1, è stato il primo in assoluto realizzato da Philipe Dufour e anche il primo orologio da polso Grande & Petite Sonnerie al mondo. Phillips lo ha paragonato alle “prime opere di Da Vinci, Picasso o Basquiat: opere di un genio che cambiano il gioco e il genere”.


Immagine tramite Phillips

Secondo l’azienda, le tendenze perfezioniste di Dufour nella sua produzione orologiera sono molto evidenti nel fatto che ogni orologio da polso Grande & Petite Sonnerie ha impiegato “quasi due anni” per essere completato.

A quanto pare, aveva l’abitudine di “scartare il componente e ricominciare da capo fino a quando il minimo angolo su una testa di vite non si adattava ai suoi standard rigorosi”, scrive Phillips. “Dove molti vedrebbero ‘eccellente’ in una parte finita, Dufour vedrebbe solo ‘molto buono’”.

Quattro orologi Philipe Dufour sono stati offerti durante questa asta in totale: l’orologio da polso Grande et Petite Sonnerie, l’orologio da tasca Grande et Petite Sonnerie, il modello Duality n°8 e il Simplicity n° 57. Messi insieme, questi pezzi sono andati per un totale di ben 11,4 milioni di CHF (12,5 milioni di USD).

“Ciò che noi del dipartimento di orologi Phillips e la comunità di collezionisti di orologi di tutto il mondo abbiamo sempre affermato è stato oggi confermato: gli orologi sono oggetti da collezione allo stesso livello dell’arte impressionista, moderna e contemporanea, delle belle automobili e dei gioielli, per citarne alcuni “, afferma Alexandre Ghotbi, Head of Watches di Phillips, in un comunicato stampa .

“L’asta di oggi è stata un punto di svolta nella storia del collezionismo di orologi e nei prossimi anni il mondo farà riferimento a un’asta di orologi di Ginevra prima e dopo: XIV.”

I primi 12 lotti in vendita, guidati dal pezzo Dufour, sono stati venduti ciascuno per oltre 1 milione di dollari ciascuno. Uno dei risultati più sorprendenti è stato il lotto 53 : un Omega Speedmaster di 64 anni, soprannominato “Broad Arrow”, che è costato circa 3,1 milioni di franchi svizzeri (3,4 milioni di dollari).

“Mi aspettavo un record mondiale per uno Speedmaster? Sì. Mi aspettavo un’offerta da 1 milione di dollari così presto? No. E non mi aspettavo che le offerte andassero così rapidamente”, ricorda il banditore Aurel Bacs dopo che l’asta si è conclusa. “Non credo nemmeno che ci siano stati 10 incrementi. Penso che fossero due milioni, 2,5, 2,8, e poi è arrivato al prezzo finale. Verso la fine, gli incrementi di offerta sono diventati molto più lenti e sembrava che qualcuno stesse spremendo un limone”.

In totale, i 248 orologi all’asta hanno raggiunto ben 68,2 milioni di franchi svizzeri (74,5 milioni di dollari). Questo è quasi il doppio rispetto al precedente totale record dell’asta di CHF 21,4 a 41,2 milioni.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial