sabato, Aprile 13, 2024

Electronic Arts taglia il 5% del personale: licenziamenti e ristrutturazione in atto

ELECTRONIC ARTS ANNUNCIA IL TAGLIO DEL 5% DEL SUO PERSONALE

Sull’onda dei recenti licenziamenti effettuati da Sony e cloud Imperium Games, il colosso dell’intrattenimento videoludico Electronic Arts s’è reso autore di una manovra simile annunciando il taglio del 5% del suo personale.

Stando a quanto apprendiamo sulle pagine di GamesIndustry.biz, Electronic Arts licenzierà il 5% della sua intera forza lavoro. Il numero esatto dei dipendenti costretti ad abbandonare la propria posizione lavorativa non è stato reso noto, tuttavia dovrebbe aggirarsi intorno ai 670. Il dato si basa su un report finanziario di marzo 2023, nel quale EA dichiarava un organico complessivo di 13.400 lavoratori.

UN PIÙ AMPIO PIANO DI RISTRUTTURAZIONE

Questo cospicuo taglio al personale fa parte di un più ampio piano di ristrutturazione, che prevede anche la chiusura di alcuni uffici, il pensionamento di live service come MLB Tap Sports ed F1 Mobile Racing, e l’interruzione dello sviluppo dei Videogiochi su licenza che, a detta del CEO Andrew Wilson, rischierebbero di non riscuotere successo nella mutevole industria videoludica attuale. GamesIndustry.biz ha scoperto che un titolo sul licenza è già stato cancellato come parte di questo piano: la sua identità non è stata ufficializzata, ma un rappresentate di EA ha assicurato che Black Panther e Iron Man sono ancora regolarmente in produzione.

COSTI E IMPATTO

Nel commentare la manovra, Wilson ha assicurato di “aver considerato qualsiasi opzione nel tentativo di limitare l’impatto sui team di sviluppo”. I dipendenti interessati riceveranno la comunicazione di licenziamento entro l’inizio del prossimo trimestre fiscale, previsto il 1° aprile 2024. Nel complesso, tale piano di ristrutturazione costerà ad EA una somma compresa tra i 125 e i 165 milioni di dollari. Di questi, 65 milioni serviranno per la chiusura degli uffici e 40-55 milioni per pagare la liquidazione dei dipendenti licenziati.

SITUAZIONE NELL’INDUSTRIA DEI VIDEOGIOCHI

Si tratta dell’ennesima ondata di licenziamenti compiuta da Electronic Arts in appena un anno. A marzo 2023 ha spedito a casa il 6% del suo staff per un totale di 775 persone, mentre a dicembre 2023 ha tagliato il personale di Codemasters. Stando ai calcoli di Kotaku, con questi siamo arrivati ad almeno 8.177 persone licenziate nell’industria dei videogiochi nel solo 2024. E siamo solamente al 28 febbraio…

Questo taglio del personale da parte di Electronic Arts fa riflettere sull’attuale situazione dell’industria videoludica e sull’inevitabile impatto che i continui cambiamenti e le mutevoli tendenze possono avere sulle grandi aziende del settore. Resta da vedere quali saranno gli sviluppi futuri per EA e per il suo personale coinvolto in questa decisione.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: