mercoledì, Aprile 17, 2024

Elon Musk” sono fan dei Dogecoin perché il Bitcoin dà potere a nuovi ricchi”

Elon Musk ha lasciato intendere che il suo sostegno a dogecoin deriva dal fatto che la moneta meme è alimentata da una comunità dirompente e di base, a differenza del bitcoin, con i suoi sostenitori dell’establishment di Wall Street.

Il CEO di Tesla stava valutando una discussione su Twitter su chi ha potere nel mondo delle criptovalute, condotta dall’appassionato di bitcoin Jack Dorsey e dal creatore di dogecoin Billy Markus, tra gli altri.

Dorsey ha spiegato perché è critico nei confronti dell’influenza del capitale di rischio su Web3, la prossima generazione di Internet che è alla base di artisti del calibro del metaverso.

Il CEO di Block e cofondatore di Twitter ha affermato che mentre non è contro la blockchain di Ethereum, che è al centro delle applicazioni decentralizzate all’interno della visione di Web3, è contrario al controllo aziendale.

Nel frattempo, Markus ha detto : “Voglio dire che il mio obiettivo è costruire cose, fare soldi e divertirmi. Sono abituato all’establishment aziendale e non vedo alcuna rottura significativa da esso: il bitcoin dà solo potere a nuove persone ricche. .”

A ciò, Musk ha risposto: “Ecco perché sono pro Doge”.

@elonmusk/Twitter

Dogecoin, una criptovaluta ispirata ai meme iniziata per scherzo nel 2013 dagli ingegneri del software Markus e Jackson Palmer, quest’anno ha guadagnato popolarità e prezzo. La sua ascesa è stata alimentata da una comunità spensierata che sostiene l’altcoin come una forma di disturbo per le istituzioni finanziarie consolidate di Wall Street.

È simile in questo alla frenesia commerciale alimentata da Reddit di quest’anno, che ha acceso titoli fortemente shorted come GameStop per inviare un messaggio chiaro all’élite finanziaria: il potere è anche nei trader regolari. Dogecoin è in qualche modo visto come una versione crittografica di GameStop.

Nel frattempo, bitcoin ha riscontrato un notevole interesse non solo da parte dei commercianti al dettaglio, ma anche da istituzioni e altri pesi massimi aziendali, inclusi nomi come BlackRock  e  BNY Mellon . Dogecoin non è riuscito a ottenere un sostegno simile.

Il miliardario Musk – che quest’anno ha fatto parte della Disruptor Hall of Fame di Newsweek – è stato un coerente sostenitore del doge quest’anno. All’inizio di dicembre, ha annunciato che Tesla avrebbe iniziato ad accettare dogecoin come pagamento per parte della sua merce. Ha accennato per la prima volta a maggio che ciò potrebbe accadere.

Ma anche il suo sostegno al token meme a tema cane, piuttosto che al bitcoin, sembra radicato nella sua utilità.

“Bitcoin può essere una riserva di valore, ma non è un buon sostituto della valuta transazionale”, ha detto Musk alla rivista Time dopo che lo ha nominato Persona dell’anno. “Anche se è stato creato come uno stupido scherzo, dogecoin è più adatto per le transazioni”.

Ha anche scherzato sul fatto che potrebbe diventare il futuro delle criptovalute. “Il destino ama l’ironia”, ha detto al sito di notizie sulle celebrità TMZ a maggio. “Quale sarebbe il risultato più ironico? Che la valuta che è stata inventata per scherzo diventi in realtà la valuta reale”.

Sebbene abbia iniziato a twittarlo nel 2019, i forti avalli di Musk della sua ” criptovaluta preferita ” hanno portato a un’impennata del prezzo del token quest’anno. Dogecoin ha raggiunto il massimo storico di 73 centesimi l’8 maggio, secondo i dati di CoinGecko . È stato scambiato a 17 centesimi per moneta all’ultimo controllo di giovedì ed è aumentato del 3,634% da inizio anno.

Musk ha affermato che il suo portafoglio di criptovalute è costituito da bitcoin, ether e dogecoin – “questo è tutto”.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: