mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeNotizieEvernote è stata acquisita dall'azienda italiana Bending Spoons

Evernote è stata acquisita dall’azienda italiana Bending Spoons

Evernote, l’app per prendere appunti e gestire le attività fondata oltre 20 anni fa, è stata acquisita dallo sviluppatore di app con sede a Milano Bending Spoons. In un post dalla redazione di Evernote, il CEO di Evernote Ian Small ha affermato che Bending Spoons assumerà la proprietà di Evernote in una transazione che dovrebbe concludersi all’inizio del 2023.

“Per Evernote, questa decisione è il prossimo passo strategico in avanti nel nostro viaggio per diventare un’estensione del tuo cervello”, ha scritto Small. “La collaborazione con Bending Spoons [accelererà] la fornitura di miglioramenti tra i nostri team, offerte professionali, personali e gratuite”.

Per Evernote, l’acquisizione — i cui termini non sono stati resi pubblici — segna la fine di un viaggio sulle montagne russe.

Fondata nel 2000 dall’imprenditore russo-americano Stepan Pachikov, Evernote, con sede a Redwood City, ha realizzato un software di riconoscimento della grafia per Windows e l’omonima app per prendere appunti e ritagliare il Web Evernote, che memorizzava le note su un “rotolo di carta infinito”. Sotto la guida del CEO Phil Libin, che è entrato a far parte dell’azienda nel 2007, Evernote ha spostato la sua attenzione sul Web, sugli smartphone e sul Mac, a partire da Evernote 3.0 nel 2008.

Questa si è rivelata una strategia vincente, almeno all’inizio. Tra il 2010 e il 2015, Evernote ha raccolto centinaia di milioni di dollari in capitale di rischio da investitori tra cui Sequoia, Meritech Capital e la società di media giapponese Nikkei. Il suo servizio web ha raggiunto 11 milioni di utenti nei primi tre anni ed Evernote ha lanciato un’attività in Cina, Yinxiang Biji, mentre la startup cercava di espandersi rapidamente.

Secondo quanto riferito , nel 2013 Evernote era valutato quasi un miliardo di dollari. Ma poi sono iniziati i guai.

Il chief operating officer di Evernote, nominato nel giugno 2015, se n’è andato dopo pochi mesi. Nel frattempo, Libin ha perseguito collaborazioni con marchi di beni fisici come Moleskine e Pfeiffer, lanciando linee di accessori da scrivania con marchio Evernote che non sono riuscite a prendere piede in modo importante.

L’ex dirigente di Google Glass Chris O’Neill ha sostituito Libin nel luglio 2015. E nell’ottobre dello stesso anno, Evernote ha licenziato il 18% del suo personale e ha chiuso tre dei suoi 10 uffici globali.

L’agosto 2018 ha visto un esodo di alti dirigenti, tra cui il chief technical officer, il chief financial officer, il chief product officer e il capo delle risorse umane di Evernote. Il quindici percento della forza lavoro dell’azienda è stato licenziato nel settembre 2018, un passo che O’Neill ha giustificato come necessario per correggere la recente espansione eccessiva e “inefficienza” dell’azienda.

Small, l’ex CEO della società di piattaforma come servizio TokBox, è entrato nel 2018. Sotto la sua guida, Evernote ha raggiunto $ 100 milioni di entrate ricorrenti, milioni di clienti paganti e oltre 250 milioni di utenti. Ma in gran parte non è riuscito a tenere il passo con concorrenti come Notion, scegliendo di fare molto affidamento su un modello freemium incentrato sul consumatore, evitando il tipo di funzionalità di collaborazione abbracciate dai suoi rivali.

Quindi cosa guadagna Bending Spoons con l’acquisto? Un altro fiore all’occhiello del suo software, sembrerebbe. L’azienda tecnologica europea crea app come l’editor di video Splice, 30 Day Fitness, Live Quiz e l’editor di foto Remini, che insieme hanno circa 100 milioni di utenti.

L’amministratore delegato di Bending Spoons, Luca Ferrari, afferma che Bending Spoons, fresco di un round di venture capital da 340 milioni di dollari , applicherà le sue “tecnologie proprietarie” a Evernote per “aumentarne l’utilità” e “rafforzare la sua portata”.

“La nostra missione in Bending Spoons è quella di avere un impatto positivo duraturo sui nostri clienti, sui nostri compagni di squadra e sulla società in generale. Ogni giorno, milioni di persone in tutto il mondo si affidano a Evernote per organizzare la propria vita “In quanto tale, Evernote si adatta perfettamente al portafoglio di Bending Spoons e siamo lieti di poter servire la sua vasta e fedele base di clienti.”

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial