venerdì, Luglio 19, 2024

Ezio Auditore da Firenze: l’Assassino preferito e la sua età in Assassin’s Creed Brotherhood

EZIO AUDITORE DA FIRENZE: L’ASSASSINO PREFERITO DEI FAN DI Assassin’s Creed

Anche se le sue gesta si sono concluse più di dieci anni fa, Ezio Auditore da Firenze è ancora oggi l’Assassino preferito dai fan della serie Assassin’s Creed. Merito dell’eccelso lavoro di caratterizzazione operato da Ubisoft, che ha narrato la sua storia attraverso tre Videogiochi e diversi media collaterali.

IL PERCORSO DI EZIO AUDITORE DA FIRENZE

Essendo stato protagonista di ben tre videogiochi della serie, abbiamo visto Ezio crescere, acquisire consapevolezza e maturare fino a diventare il mentore della confraternita degli Assassini e a compiere la sua missione finale. Abbiamo dunque avuto modo di vederlo attraverso diverse fasi della sua vita, dalla giovinezza all’età adulta, fino alla morte.

QUANTI ANNI HA EZIO AUDITORE DA FIRENZE IN ASSASSIN’S CREED BROTHERHOOD?

Lanciato originariamente nel 2010 su PlayStation 3, Xbox 360 e PC, Assassin’s Creed Brotherhood è il capitolo di mezzo della trilogia di Ezio Auditore da Firenze. In altre parole, viene dopo Assassin’s Creed II e prima di Assassin’s Creed Revelations. La storia nel passato di Brotherhood inizia immediatamente dopo gli eventi del capitolo precedente, ossia nel dicembre del 1499: in questo momento Ezio ha 40 anni ed è in fuga dalla Cripta nascosta nel Palazzo Papale di Roma, dove ha affrontato e sconfitto Papa Alessandro VI, ossia Rodrigo Borgia.

LA CACCIA AI BORGIA

Intenzionato a sgominare i Borgia, Ezio si mette sulle tracce di Cesare. La caccia si dipana nel corso di svariati anni, fino al confronto finale a Viana, in Spagna, del 1507: alla fine di Assassin’s Creed Brotherhood Ezio ha dunque 48 anni.

IL RITORNO IN ASSASSIN’S CREED REVELATIONS

Dopo quest’avvenimento, rincontriamo Ezio Auditore da Firenze direttamente nel capitolo successivo, in Assassin’s Creed Revelations, nel 1511. A questo punto della sua vita ha 52 anni, ma questa è un’altra storia…

CONCLUSIONE

La storia di Ezio Auditore da Firenze continua a incantare i fan di Assassin’s Creed anche dopo tanto tempo dalla sua conclusione. Il personaggio è riuscito a conquistare il pubblico grazie alla sua profondità e alle sue gesta epiche, e il suo invecchiamento e maturazione nel corso dei tre giochi lo rendono uno dei protagonisti più amati della storia dei videogiochi. La sua età in Assassin’s Creed Brotherhood e nei capitoli successivi è solo uno degli elementi che ha contribuito a rendere Ezio un personaggio così iconico all’interno della serie.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: