mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeScienzaGli scienziati hanno capito perché i giorni della settimana sembrano diversi

Gli scienziati hanno capito perché i giorni della settimana sembrano diversi

Se hai mai finito una giornata produttiva e ottieni che “è finalmente il fine settimana!” sensazione, solo per rendersi conto che è, in effetti, un lunedì invece di un venerdì, sappi che non sei solo. E non stai ancora perdendo le palle: c’è una scienza dietro.

La ricerca condotta dal dott. Rob Jenkins della British Academy mostra che, poiché abbiamo iniziato a dare per scontata questa struttura di sette giorni alla settimana, il modo in cui il tempo progredisce di conseguenza ora influenza il nostro comportamento quotidiano e il processo decisionale.

È stato dimostrato in vari studi che la nostra risposta al rischio cambia a seconda del giorno della settimana. La volontà di rischiare diminuisce costantemente dal lunedì al giovedì, prima di riprendere il venerdì.

Le implicazioni di questo possono essere semplici come scegliere di mangiare cibo di conforto per cena giovedì sera, o importanti come il futuro politico di un intero paese. Come sottolinea Jenkin , tutte le elezioni generali britanniche dal 1935 si sono svolte di giovedì, che è il giorno in cui l’assunzione di rischi è al minimo.

“Il messaggio centrale della campagna Brexit – ‘Riprendi il controllo’ – era un appello diretto all’avversione al rischio, e i dati dei sondaggi d’opinione mostrano che il sostegno alla Brexit era più forte il giovedì”, scrive. “Le nostre analisi mostrano che i risultati avrebbero potuto essere diversi se si fossero tenuti di venerdì”.

Per indagare ulteriormente su questo, Jenkins ha sfruttato gli effetti dell’interruzione delle routine che COVID-19 ha provocato sulla società in generale. A poche settimane dall’inizio del blocco, a un campione di 500 persone è stato chiesto di svolgere una serie di attività online associate al rischio.

“I risultati sono stati chiari”, afferma. Coloro che hanno mantenuto le normali routine settimanali hanno mostrato “precisamente la fluttuazione settimanale della tolleranza al rischio” che era stata precedentemente studiata. Tuttavia, le persone che hanno sofferto di routine “interrotte” non sono cadute nello stesso ciclo di rischio settimanale.

Quindi la prossima volta che un giorno sembrerà particolarmente, irremovibile come un venerdì, potrebbe avere a che fare con la quantità di assunzione di rischi che hai preso nelle decisioni di quel giorno.

Il modo in cui i giorni della settimana influenzano il nostro processo decisionale a livello individuale, e quindi diffuso, potrebbe sembrare inquietante, riconosce Jenkins.

Tuttavia, è rassicurante ricordare che dal momento che il ciclo è nato dagli umani, il controllo appartiene ancora agli umani, almeno in gran parte. Forse i blocchi hanno fornito il ripristino di cui tutti non sapevamo di aver bisogno.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial