stable coins

Le stablecoin sono apparentemente più sicure delle normali criptovalute grazie ai loro legami con asset meno volatili, ma a quanto pare i regolatori statunitensi non sono convinti.

Fonti di Bloomberg hanno appreso che il Dipartimento del Tesoro e altre agenzie federali sono vicini a un possibile giro di vite sulle stablecoin attraverso una revisione del Financial Stability Oversight Council. Secondo quanto riferito, i funzionari sono preoccupati che il denaro digitale sia in gran parte non regolamentato e potrebbe alla fine destabilizzare il sistema finanziario, non proteggerlo.

Si ritiene che un gruppo di lavoro presidenziale sui mercati finanziari sia più preoccupato per Tether. Gli operatori della criptovaluta hanno affermato di stabilizzare i propri fondi detenendo grandi quantità di debito societario. Secondo Bloomberg, ciò potrebbe essere vulnerabile a “caotiche corse degli investitori” se i valori della criptovaluta crollano .

LEGGI  I ricercatori di Princeton scoprono come i solitari e gli introversi salveranno la società

Sebbene non sia prevista una decisione definitiva fino a dicembre, quando si ritiene che il gruppo di lavoro emetta raccomandazioni, secondo quanto riferito c’è un “consenso” a favore di una revisione del Consiglio di sorveglianza. Se ciò accade, il consiglio potrebbe etichettare le stablecoin come minacce che giustificano una regolamentazione rigorosa. Numerose criptovalute potrebbero essere costrette a cambiare i propri modelli di business o addirittura a chiudersi.

Allo stato attuale, le stablecoin sono a rischio dalla concorrenza del governo. La Federal Reserve sta esplorando la possibilità di lanciare una criptovaluta della banca centrale . Una tale mossa potrebbe rendere discutibili le opzioni private negli Stati Uniti: non avrebbe molto senso se esistesse un equivalente ufficiale, potenzialmente più affidabile. Qualunque cosa accada, è sicuro dire che il mercato delle stablecoin esistente potrebbe non durare a lungo se una revisione dovesse andare avanti.

LEGGI  Facebook aggiunge i negozi ecommerce a WhatsApp e altre nuove funzioni