sabato, Marzo 2, 2024

Google Bard diventa Gemini e rivoluziona le chatbot con AI

Google Bard DIVENTA GEMINI E RIPERCORRE LA STRADA DI ChatGPT

Nell’ecosistema Google, almeno fino a questo momento, Bard è l’App più soggetta a rapidi e sostanziali evoluzioni. In questo contesto, il colosso di Mountain View sembra propenso, nel prossimo futuro, a trasformare il chatbot rinominandolo direttamente Gemini con annessi cambiamenti.

Secondo quanto riportato dal sito Engadget, lo sviluppatore Dylan Roussel ha rivelato un elenco di novità che riguardano Google Bard che, presumibilmente, verranno implementate nel corso dei prossimi giorni.

Tra le rivelazioni, figura anche l’introduzione di un abbonamento a pagamento che, presumibilmente, verrà chiamato Gemini Advanced. In questo modo Google ripercorrerà la strada di aziende leader nel settore dell’Intelligenza Artificiale come OpenAI, offrendo sia strumenti gratuiti che a pagamento.

L’EVOLUZIONE DI GOOGLE BARD

Quanto affermato da Roussel, però, sono solo una parte delle voci che circolano online per quanto riguarda l’evoluzione di Google Bard. L’utente noto sui Social Network con il nickname @AssembleDebug, secondo quanto rivelato dal sito Androidpolice.com, avrebbe scovato una pagina di contatto di Bard/Gemini all’interno di Google Messaggi. Ciò lascerebbe presagire a una futura possibilità di chattare con l’IA come avviene con un qualunque altro contatto.

Più in generale, ascoltando le varie voci di corridoio, sembra evidente come l’assistente IA di Google sarà gradualmente integrate nella maggior parte di applicazioni in circolazione. Viste le voci sempre più insistenti riguardo Apple e la sua intenzione di entrare (finalmente) nel settore dell’IA, è probabile che la compagnia di Mountain View abbia deciso di premere sull’acceleratore per prendere un po’ di vantaggio sulla concorrenza.

LE ULTIME NOVITÀ SU GOOGLE BARD

Gli sviluppi attesi su Google Bard, rinominato Gemini, aprono nuove prospettive nel settore dell’Intelligenza Artificiale. Con l’introduzione di un abbonamento a pagamento, Google sembra voler offrire un’esperienza più avanzata, entrando in una competitività diretta con altre aziende leader nel settore. L’avvistamento di una pagina di contatto all’interno di Google Messaggi rende ancora più probabile la futura integrazione di quest’IA nelle conversazioni quotidiane.

Parlando di più ampie prospettive, l’avanzamento di Google Bard/Gemini è un chiaro segnale degli sforzi dell’azienda per mantenere un vantaggio competitivo nel settore dell’IA, in vista dell’entrata in gioco di Apple e di altri competitor di rilievo.

In conclusione, l’evoluzione di Google Bard verso Gemini rappresenta un importante passo verso un futuro in cui l’Intelligenza Artificiale sarà sempre più integrata nella nostra vita quotidiana, offrendo nuove e avanzate funzionalità in una varietà di contesti e applicazioni.

Mentre le voci sulle nuove funzionalità di Bard/Gemini continuano a suscitare interesse e anticipazioni, sarà interessante seguire da vicino lo sviluppo di questa trasformazione e vedere come l’assistente IA si inserirà nel panorama tecnologico più ampio.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: