google vs microsoft

Gli ingegneri di Google e Microsoft potrebbero collaborare al codice del browser Chromium, ma ciò non ha fermato la politica aziendale tra i due. Google ha lanciato un feroce attacco a Microsoft oggi, accusandola di aver tentato di “rompere il modo in cui funziona il Web aperto nel tentativo di sconfiggere un rivale”.

Google è sconvolto da quello che crede sia un attacco da parte di Microsoft per minare gli sforzi dell’azienda per supportare giornalismo ed editori. A gennaio, Google ha minacciato di rimuovere il suo motore di ricerca dall’Australia, in risposta a una legge che avrebbe costretto Google a pagare gli editori di notizie per i loro contenuti. L’Australia ha approvato la legge a febbraio , pochi giorni dopo che Google ha ceduto e concluso un accordo con News Corp. e altri editori che hanno assicurato che i suoi servizi continuassero a essere disponibili in Australia. (Facebook, d’altra parte, ha rimosso la possibilità per utenti ed editori di condividere contenuti di notizie nel paese, il che ha guadagnato alcune concessioni dal governo australiano .)

LEGGI  Come attivare la modalità oscura di Gmail su iPhone, Android o computer

Nel bel mezzo di tutto questo, Microsoft è stata molto pubblica sul suo sostegno alla nuova legge australiana, e ha anche collaborato con gli editori europei per richiedere piattaforme online per raggiungere accordi per pagare i notiziari per i contenuti. Google non è contenta del coinvolgimento di Microsoft e questo è il primo grande battibecco pubblico che abbiamo visto dall’era di Scroogled .

“Ora stanno facendo affermazioni egoistiche e sono persino disposti a rompere il modo in cui funziona il Web aperto nel tentativo di sconfiggere un rivale”, afferma Kent Walker, responsabile degli affari globali di Google, in un post sul blog . “Quest’ultimo attacco segna un ritorno alle pratiche di lunga data di Microsoft. Walker si collega alla voce di Wikipedia per Paura, incertezza e dubbio (FUD) e accusa Microsoft di confondere le acque per distrarre dai recenti problemi di sicurezza.

“Non è un caso che il ritrovato interesse di Microsoft ad attaccarci arrivi sulla scia dell’attacco SolarWinds e in un momento in cui hanno permesso a decine di migliaia di loro clienti … di essere attivamente attaccati tramite le principali vulnerabilità di Microsoft”, afferma Walker. “Microsoft è stata avvertita delle vulnerabilità nel loro sistema, sapeva che venivano sfruttate e ora sta controllando i danni mentre i suoi clienti si affrettano a raccogliere i pezzi di quella che è stata soprannominata la grande rapina di posta elettronica.

LEGGI  Google Analytics si rinnova dopo più di 10 anni

Questo insolito attacco da parte di Google arriva anche quando la commissione giudiziaria della Camera esamina gli aspetti antitrust e commerciali della concorrenza per una stampa libera e diversificata. Google sostiene che non guadagna da Google News, ma Microsoft sostiene che è molto più complicato e coinvolge annunci di ricerca di Google, attività di tecnologia pubblicitaria, scambio di annunci, strumenti di tecnologia pubblicitaria e il set di dati complessivo dei consumatori di Google.

“Le testate giornalistiche dispongono di spazi pubblicitari da vendere, ma non possono più vendere direttamente a coloro che desiderano inserire annunci”, afferma il presidente di Microsoft Brad Smith . “Invece, per tutti gli scopi pratici, devono utilizzare gli strumenti di Google, operare sugli scambi di annunci di Google, fornire dati alle operazioni di Google e pagare denaro a Google. Tutto ciò influisce sulla capacità delle testate giornalistiche di trarre vantaggio economico anche dalla pubblicità sui propri siti “.

LEGGI  Windows 10: come correggere l'errore 87 del flag di avvio automatico

Google e Microsoft sono chiaramente in disaccordo sull’argomento centrale secondo cui gli editori dovrebbero avere un maggiore controllo su un settore degli annunci digitali dominato dal gigante della ricerca e da Facebook. Microsoft vuole che il Congresso vada avanti con il Journalism Competition and Preservation Act e “consenta alle testate giornalistiche di negoziare collettivamente con i distributori di contenuti online”.

Google, d’altra parte, ritiene che la sua Google News Initiative , in cui cerca di collaborare con l’industria dell’informazione, sia sufficiente per aiutare le organizzazioni di notizie. Mentre Microsoft e Google combattono in una guerra di parole, il Comitato giudiziario della Camera si riunisce oggi per ascoltare argomenti meno aspri sul futuro della stampa nell’era digitale.