pannello notifiche android

Android 11 è rimasto stabile per un po ‘e, sebbene abbia apportato molti miglioramenti al tavolo , ci sono anche alcune regressioni. Una di queste è una piccola ma significativa modifica alle tessere delle impostazioni rapide.

Rispetto alle versioni precedenti del sistema operativo, Android 11 visualizza solo due righe invece di tre, anche quando il nuovo lettore multimediale non è in uso.

Per essere chiari, non mi importa la riduzione delle tessere delle impostazioni rapide a due righe mentre il nuovo lettore multimediale è attivo: ha senso risparmiare spazio in quel caso, poiché semplicemente non ci sarebbe abbastanza spazio su schermi più piccoli per misura comodamente tre file di tessere e il giocatore. Tuttavia, non c’è motivo di lasciare le impostazioni rapide nel loro stato condensato quando non si riproducono file multimediali: c’è spazio più che sufficiente per visualizzare tre righe.

Posso immaginare che Google voglia mantenere coerenti i riquadri delle impostazioni rapide, indipendentemente dal fatto che ci siano contenuti multimediali in riproduzione o meno: una volta che ti aspetti di trovare la terza e la quarta riga di riquadri nella seconda pagina, potresti dover regolare di nuovo ogni volta che chiudi tutto il tuo pannelli del lettore multimediale. Ma anche se questo è il ragionamento alla base della decisione, l’implementazione sembra ancora poco convinta nella migliore delle ipotesi. Quando le scarse impostazioni rapide a due righe vengono espanse, tutte le notifiche vengono nascoste, rendendo il pannello tirato verso il basso sembrare comicamente piccolo e tagliato, come se mancasse più contenuto.

Sebbene la riduzione delle tessere delle impostazioni rapide sia un piccolo cambiamento, peggiora notevolmente l’esperienza. Avere accesso solo a sei pulsanti alla volta è limitante, soprattutto perché non ottieni più nulla dall’abbassare il pannello delle impostazioni rapide. Puoi comunque vedere le stesse sei scorciatoie nella piccola riga in cima alle notifiche. Ora devi scorrere alla seconda pagina se vuoi accedere ad altre opzioni.

Con questo cambiamento in atto, sto davvero iniziando ad apprezzare l’approccio di Apple al Control Center, il pendente delle impostazioni rapide di iOS. Puoi vedere un sacco di scorciatoie in più a colpo d’occhio per impostazione predefinita , e questo con un riquadro di riproduzione multimediale incluso. Speriamo che anche Google possa trovare un approccio più ponderato.

Nel frattempo, potresti provare un’app di terze parti come Material Notification Shade , anche se queste applicazioni sono generalmente pignole e spesso non sembrano molto native.