giovedì, Luglio 25, 2024

Google licenzia centinaia di persone: impatti su Pixel, Fitbit e assistente vocale

Google LICENZIA “ALCUNE CENTINAIA” DI PERSONE

Google ha licenziato “alcune centinaia” di persone all’interno del reparto Hardware – che si occupa degli Smartphone Pixel, degli smartwatch e fitness tracker Fitbit e anche dei dispositivi, come videocamere, a marchio Nest – ma anche in altre divisioni, come il reparto dedicato ad Assistente Google e quello di ingegneria. Inoltre, i due co-fondatori di Fitbit, cioè James Park ed Eric Friedman, lasceranno la società. Anche altri dirigenti di Fitbit lasceranno la società. Google ha acquisito Fitbit nel 2021 per 2,1 miliardi di dollari.

RIORGANIZZAZIONE PER EFFICIENZA E ALLINEAMENTO DELLE RISORSE

“Nella seconda metà del 2023, un certo numero dei nostri gruppi ha effettuato dei cambiamenti per diventare più efficiente e lavorare meglio, oltre che allineare le loro risorse alle principali priorità dei prodotti”, ha detto Google all’agenzia di stampa Reuters in una nota. “Alcuni gruppi stanno continuano a effettuare questo tipo di cambiamenti organizzativi, che includono l’eliminazione di alcuni ruoli a livello globale”.

COINVOLGIMENTO DI PIÙ AREE NELLA RIORGANIZZAZIONE

Oltre a Pixel, Fitbit e Nest, lato hardware è stata coinvolta anche l’area di sviluppo di dispositivi per la realtà aumentata. Secondo quanto ha riportato 9to5Google, la maggior parte delle persone licenziate, anzi, lavoravano nel gruppo dedicato all’hardware per la realtà aumentata. In altre parole, ciò lascia pensare che per il futuro Google intenda supportare i dispositivi di questo tipo prodotti dalle terze parti, ma non produrne di propri. A tal proposito Google ha insistito che “rimane fortemente dedicata ad altre iniziative di realtà aumentata”.

SEMPLIFICAZIONE DELLA GESTIONE DELLO SVILUPPO DEI NUOVI PRODOTTI

La riorganizzazione generale servirà anche a Google per semplificare la gestione dello sviluppo dei nuovi prodotti: anziché avere un gruppo per ciascuno dei prodotti (uno per Pixel, uno per Fitbit, ecc) ci sarà un unico grande gruppo che supervisionerà – si spera in modo più coordinato – le attività a supporto di queste linee.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: