John Mueller di Google spiega che l’uso di troppi link interni sulla stessa pagina può diluirne il valore e spiega cosa fare invece.

Questo argomento viene discusso durante l’hangout SEO di Google Search Central registrato il 2 luglio 2021.

Il proprietario di un sito invia una domanda chiedendo se ci sono pericoli associati all’utilizzo di una quantità eccessiva di collegamenti interni.

L’argomento dei link esterni si presenta spesso durante questi Hangout, ma raramente viene discusso l’impatto dei link interni.

I link interni sono importanti per la SEO in quanto inviano segnali a Google su quali pagine sono più importanti per un determinato sito web. Non inviano gli stessi segnali di ranking dei link esterni, ma sono comunque importanti.

Inoltre, Google utilizza collegamenti interni per comprendere meglio la struttura di un sito. Una mappa del sito può essere utilizzata anche per comunicare tali informazioni, ma una struttura logica di collegamenti interni aiuta a renderle ancora più chiare.

Con tutto l’aiuto fornito dai collegamenti interni, troppi potrebbero essere una cosa negativa? Ecco cosa dice Mueller.

John Mueller di Google sull’utilizzo di troppi collegamenti interni

L’utilizzo di collegamenti interni in modo troppo libero in un sito Web può causare problemi. Il primo problema è che Google non sarà in grado di comprendere la struttura del sito.

LEGGI  Come alzare la mano in Google Meet

Alla domanda se troppi link interni su una pagina facciano più male che bene, Mueller risponde:

“Sì e no. Penso che, nel senso che usiamo i link interni per capire meglio la struttura di una pagina, e puoi immaginare la situazione in cui se stiamo cercando di capire la struttura di un sito web, con le diverse pagine che sono là fuori , se tutte le pagine sono collegate a tutte le altre pagine del sito Web, dove essenzialmente hai un collegamento interno completo su ogni singola pagina, allora non c’è una vera struttura lì.

È come questa enorme massa di pagine per questo sito Web, e sono tutte interconnesse, non riusciamo a capire quale sia la più importante. Non riusciamo a capire quali di questi sono collegati tra loro. E in un caso del genere, avere tutti quei link interni, non fa molto per il tuo sito.

Quindi, indipendentemente dal PageRank e dall’autorità e passando cose del genere, essenzialmente non stai fornendo una struttura chiara del sito web. E questo rende più difficile per i motori di ricerca comprendere il contesto delle singole pagine all’interno del tuo sito web. Quindi questo è il modo in cui lo guarderei lì”.

Il secondo problema è che l’uso di troppi collegamenti interni ne diluirà il valore.

LEGGI  Come creare un sondaggio in Google Meet

Un collegamento interno può segnalare a Google che una pagina è importante per il sito Web, ma inizia a sembrare meno importante man mano che vengono aggiunti più collegamenti.

Se ci sono venti collegamenti interni su una pagina, non saranno tutti trattati con la stessa importanza come se ci fossero solo uno o due collegamenti.

“E in modo simile alla seconda domanda che hai avuto lì, per quanto riguarda i collegamenti interni che fanno più male che bene – sì, se diluisci il valore della struttura del tuo sito avendo così tanti link interni che non vediamo più una struttura, allora questo ci rende più difficile capire cosa pensi sia importante sul tuo sito web.

E penso che fornire quel relativo senso di importanza a volte sia davvero prezioso, perché ti dà un po’ più di opportunità per mettere a punto il modo in cui vorresti essere presente nei risultati di ricerca.

Se dici ai motori di ricerca in modo abbastanza chiaro e diretto, beh, questa è la mia pagina principale, e da lì ti colleghi a diverse categorie e le categorie si collegano a prodotti diversi, allora è molto più facile per noi capire che se qualcuno sta cercando questa categoria di prodotto, questa è la pagina che dovremmo mostrare nei risultati di ricerca.

Considerando che se tutto è collegato in modo incrociato, è come se una qualsiasi di queste pagine potesse essere rilevante. E poi forse invieremo l’utente a un prodotto casuale invece che alla tua pagina di categoria quando stai effettivamente cercando una categoria di prodotti.

Secondo il consiglio di Mueller, i proprietari dei siti dovrebbero mirare ad avere una struttura per i collegamenti interni che assomigli alla struttura del proprio sito.

Potrebbe avere un aspetto simile a: homepage > pagina categoria > pagina servizi > pagina richiesta preventivo .

Oppure, se stai aggiungendo collegamenti interni a qualcosa come un articolo di blog, potresti aggiungere collegamenti contestuali ad articoli correlati sul sito.

Mentre alcuni collegamenti interni sono buoni, di più non è meglio. Invierai segnali più forti con meno collegamenti.