sabato, Luglio 13, 2024

I dispositivi Google Meet ora possono partecipare alle chiamate Zoom

Annunciata lo scorso anno, l’interoperabilità di Google Meet e Zoom per i clienti aziendali con dispositivi hardware è arrivata.

Questo è rivolto ai clienti aziendali che possiedono Google Meet e/o Stanze Zoom su dispositivi hardware per spazi congressuali. Loro possono:

  • Partecipare alle riunioni Zoom dai dispositivi hardware Google Meet
  • Partecipare alle riunioni di Google Meet da Zoom Rooms

Una volta abilitato, puoi selezionare Zoom (nel menu a discesa) da “Partecipa o avvia una riunione” sui controller touch.

Google afferma che “l’interoperabilità di Zoom supporta le funzionalità di videoconferenza di base”, con l’accesso pianificato e l’accesso tramite codice riunione supportato. Puoi anche “configurare l’unione senza colpi (bypass della lobby) in entrambe le direzioni”.

Tuttavia, “funzionalità avanzate, come sondaggi, presentazione cablata e supporto per doppio schermo potrebbero non essere disponibili quando si utilizza l’hardware Meet per partecipare a riunioni Zoom e viceversa”.

Il supporto Zoom è gratuito e si basa sull’interoperabilità Cisco Webex esistente di Google Meet e sul supporto Pexip:

Ci auguriamo che questo ultimo aggiornamento renda ancora più semplice per i nostri clienti e i loro utenti connettersi e collaborare con persone al di fuori dell’ecosistema di Google Meet.

Questa funzionalità verrà implementata nelle prossime settimane:

  • L’interoperabilità Zoom sull’hardware Google Meet sarà disponibile sui dispositivi per impostazione predefinita e può essere disabilitata nella Console di amministrazione di Workspace
ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: