HomeGadgetI nuovi occhiali di Google in grado di tradurre le lingue

I nuovi occhiali di Google in grado di tradurre le lingue

Alla conferenza di Google I/O di questa settimana, l’azienda ha anticipato una serie di prodotti futuri attualmente in fase di sviluppo. Oltre al prossimo Pixel Watch, al tablet Pixel e ai nuovi telefoni Pixel, ha anche anticipato un nuovo set di occhiali per realtà aumentata (AR). Google è stato per lo più lasciato fuori dalla conversazione indossabile/metaverso fino ad ora, ma l’azienda sta lanciando il cappello sul ring con un concetto davvero innovativo.

Mentre aziende come Meta sono saldamente nel campo della realtà virtuale con i suoi visori Quest, Google sembra piantare saldamente la sua bandiera nel mondo dell’AR. In un post sul blog che copre tutto alla conferenza I/O, il CEO di Google definisce AR “una nuova frontiera dell’informatica”. Dice che AR ha la capacità di espandere il modo in cui utilizziamo i computer e accediamo alle informazioni in un regno magico in cui la tecnologia semplicemente scompare. È qui che entrano in gioco i prototipi di occhiali dell’azienda. In un breve video demo (sotto), Google mostra come i suoi occhiali possono tradurre la lingua parlata con una sovrapposizione AR.

Il video inizia con una madre e una figlia cinesi. La madre parla mandarino, ma sua figlia parla inglese. Dice che può capire l’inglese di sua figlia, ma non può rispondere nella sua lingua madre. La figlia si mette gli occhiali e voilà, il mandarino viene tradotto in inglese proprio di fronte a lei. Un altro esempio mostra un uomo che parla in inglese, tradotto in spagnolo per il suo amico (padre?). Infine, una donna con problemi di udito che comunica nella lingua dei segni è in grado di indossarli e vedere i sottotitoli quando sua figlia le parla. È abbastanza per farti venire una lacrima, e questo non è sarcasmo.

Google non è estraneo al reparto occhiali AR. L’azienda è stata pioniera nel campo con Google Glass nel 2013. Era un prodotto in anticipo sui tempi, poiché in particolare ha generato una parola completamente nuova per descrivere le persone che li indossavano: buchi di vetro. Negli anni successivi, però, Google ha lavorato sodo con Google Translate. Dice che ha riversato gran parte di quella ricerca in questi occhiali senza nome. È anche interessante notare che il prototipo di occhiali assomiglia molto alla versione Enterprise di Glass rilasciata tre anni fa.

Nel complesso, questa è una  tecnologia davvero interessante. È sempre facile eliminare demo di prodotti che sembrano banali o stravaganti, ma questo sembra effettivamente utile. Il cielo sa che abbiamo già scritto la nostra parte di parole concise sul Metaverso. Ma l’approccio di Google degli occhiali che ti aiutano e possono migliorare la qualità della tua vita nelle giuste circostanze, è lodevole. Anche al di là delle scoperte nella comunicazione da uomo a uomo, possiamo già vederlo rivoluzionare l’esperienza di viaggiare all’estero. Questo si basa solo sulla nostra esperienza nell’utilizzo di Google Translate per leggere i segnali delle stazioni ferroviarie in Europa.

Immagina se potessimo semplicemente guardare i segni e averli sottotitolati nella nostra linea di vista. O cercando di parlare con i tassisti stranieri o con i proprietari di negozi. Naturalmente, Google non ha mostrato quella funzionalità, ma si può sperare. Google non ha menzionato molti altri dettagli sugli occhiali, quindi non abbiamo idea di quando arriveranno sul mercato, sui prezzi e così via. Si spera che prima o poi verranno rivelate più informazioni. Dire che il nostro interesse per la provocazione è un eufemismo.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial