venerdì, Aprile 19, 2024

I nuovi requisiti per chi invia oltre 5.000 email al giorno agli utenti Gmail

Google si sta preparando ad applicare nuovi requisiti Gmail che mirano a ridurre lo spam, migliorare la Sicurezza della Posta Elettronica e semplificare l’annullamento dell’iscrizione ai mittenti di posta elettronica commerciali. I nuovi requisiti verranno imposti ai mittenti di massa, definiti come coloro che inviano più di 5.000 messaggi agli account Gmail ogni giorno, entro febbraio 2024.

Come parte dei requisiti, Google inizierà ad applicare una chiara soglia di tasso di spam per i mittenti di e-mail in blocco per impedire loro di bombardare gli utenti Gmail con messaggi indesiderati. Quello di Gmail regole esistenti per i mittenti di massa consigliare ai mittenti di mantenere l’output di spam al di sotto dello 0,3%, ma questa è attualmente formulata come una raccomandazione. Google afferma che il cambiamento dovrebbe comportare meno spam che intasa la tua casella di posta.

L’aggiornamento obbligherà i mittenti di e-mail in blocco a consentire agli utenti Gmail di annullare l’iscrizione alle e-mail di marketing con un solo clic

Ai mittenti in blocco verrà inoltre richiesto di fornire ai destinatari Gmail la possibilità di annullare l’iscrizione alle e-mail commerciali con un solo clic per rendere più semplice l’interruzione della ricezione di messaggi indesiderati. Le richieste di annullamento dell’iscrizione a tali e-mail devono quindi essere elaborate entro due giorni.

Infine, Google afferma anche che ai mittenti di e-mail in blocco verrà richiesto di “autenticare fortemente” le proprie e-mail seguendo le best practice di Google. La società afferma che ciò chiuderà le lacune esistenti utilizzate dagli aggressori, rendendo la fonte delle tue e-mail più sicura e affidabile.

“Molti mittenti di posta in blocco non proteggono e configurano adeguatamente i propri sistemi, consentendo agli aggressori di nascondersi facilmente in mezzo a loro”, ha affermato Neil Kumaran, responsabile del prodotto del gruppo per la sicurezza e l’affidabilità di Gmail, in un post sul blog. “Per risolvere questo problema, ci siamo concentrati su un aspetto cruciale della sicurezza della posta elettronica: la conferma che un mittente è chi dichiara di essere.”

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: