giovedì, Ottobre 6, 2022
HomePaypalI prezzi dei conti PayPal rubati sul dark web salgono a dismisura

I prezzi dei conti PayPal rubati sul dark web salgono a dismisura

Il dark web funge da mercato virtuale per una varietà di articoli illeciti o illegali, tra cui droghe, armi, documenti falsi, valuta contraffatta, kit di malware e, naturalmente, informazioni personali. È probabile che un hacker che ottiene dati sensibili dell’utente tenti di venderli nel dark web.

Ma come in qualsiasi mercato, i prezzi variano a seconda del tipo di dati. Un nuovo rapporto del sito Web dei consumatori Comparitech esamina i prezzi di vendita del dark web per le carte di credito e i conti PayPal in particolare.

Carte di credito

Le carte di credito sono vendute sul dark web sia come oggetti digitali che come cloni fisici di carte reali. I prezzi per le carte clonate sono in genere più alti perché il venditore deve avere l’attrezzatura necessaria per ricreare una carta rubata.

Il prezzo medio solo per il numero di carta di credito, CVV, data di scadenza, nome del titolare della carta e codice postale è di $ 17,36, secondo Paul Bischoff, autore del rapporto Comparitech. Ma il prezzo medio per una carta fisica clonata è quasi dieci volte superiore a $ 171. Nel complesso, i prezzi medi delle carte di credito sono diminuiti quest’anno del 27% rispetto a uno studio simile condotto otto mesi fa.

I prezzi di vendita delle carte di credito variano in base non solo alla marca della carta, ma anche al limite di credito della carta. Nello studio precedente, il limite di credito medio su una carta di credito rubata era 240 volte il prezzo pagato per la carta, ovvero circa 0,42 centesimi (0,0042 USD) per dollaro. Gli ultimi risultati mostrano che la cifra è scesa a 0,33 centesimi per dollaro, ovvero 306 volte il prezzo della carta rubata.

Tra i grandi marchi, quelli di Mastercard sono stati i più redditizi, offrendo un limite di credito medio di 6,47 centesimi per dollaro. Seguono le carte Discover, valutate a 6,27 centesimi per dollaro, seguite dalle carte Visa a 5,75 centesimi per dollaro, e poi dalle carte American Express a 5,13 centesimi per dollaro.

Una varietà di altri fattori influenzano il prezzo di vendita di una carta di credito nel dark web, inclusa la data di scadenza (è probabile che le carte più recenti siano più valide), il limite di credito, l’ubicazione e il codice postale, il livello della carta (ad esempio, Gold o Platinum sono più redditizi ), la disponibilità del numero CVV, il limite di prelievo giornaliero, e l’eventuale verifica del saldo e della validità.

Le carte con PIN ATM valgono di più. Nel prezzo viene anche preso in considerazione se la carta è stata utilizzata in precedenza e se è stata venduta singolarmente o in blocco. Inoltre, anche la disponibilità delle informazioni personali del titolare della carta, note come fullz, gioca un ruolo importante. Fullz, o informazioni complete, include il numero di previdenza sociale dell’utente, l’indirizzo, la data di nascita e altro.

I criminali in genere acquistano carte di credito sul dark web per incassarle o usarle per acquistare oggetti che possono essere rivenduti, ha detto Bischoff. E non devi nemmeno essere esperto. I truffatori dilettanti che non sanno come usare le carte di credito rubate troveranno molti tutorial nel dark web.

Conti PayPal

Gli account PayPal sono più redditizi delle carte di credito, secondo Bischoff. Sulla base della ricerca di Comparitech, il prezzo medio di un conto PayPal sul dark web è di $ 196,50, con un saldo medio del conto di $ 2.133,61. Questa cifra significa che gli acquirenti pagano circa 9,2 centesimi per dollaro sul conto. Per il 2021, il prezzo di questo tipo di conto è aumentato del 194% rispetto allo studio di otto mesi fa.

Il costo di un conto PayPal varia in base alla tipologia. Un account individuale costa in media $ 161,59, un account Premier costa in media $ 186,31 e un account aziendale costa in media $ 246.

I criminali specializzati in conti PayPal rubano i loro nomi utente e password, che in genere ottengono tramite campagne di phishing o malware. Il criminale vende le credenziali dell’account a un acquirente che drena i fondi o trasferisce una certa quantità di denaro dal conto della vittima all’acquirente. Un hacker che acquisisce le informazioni del conto PayPal può anche rubare denaro da qualsiasi conto bancario o carta di credito collegato.

Sebbene le carte di credito, i conti PayPal e i fullz siano articoli popolari nel dark web, anche altri tipi di prodotti attirano gli acquirenti, ha osservato Bischoff. Passaporti, patenti di guida, account di streaming, account di social media, profili di incontri, conti bancari, carte di debito e persino miglia frequent flyer sono in vendita. La maggior parte dei dati catturati da hacker e altri criminali viene ottenuta tramite attacchi di phishing, riempimento delle credenziali , violazioni dei dati e skimmer di carte.

Come proteggersi

Per aiutarti a proteggere i tuoi dati dal dark web, Bischoff ha offerto alcuni suggerimenti.

  1. Limita i tuoi account online . Non puoi fare molto per una violazione dei dati in cui viene attaccata un’azienda online. Ma puoi ridurre al minimo la tua impronta digitale riducendo il numero di account che gestisci sul web.
  2. Attenzione agli skimmer di carte . Cerca gli skimmer di carte nei punti vendita, in particolare quelli non presidiati come quelli delle stazioni di servizio.
  3. Attenzione ai messaggi di phishing . Scopri come individuare ed eludere le email e i messaggi di testo di phishing .
  4. Proteggiti dal riempimento di credenziali . Evita di essere vittima di un attacco di riempimento delle credenziali utilizzando una password forte, sicura e univoca su ciascuno dei tuoi account online.
RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial