film della Disney del 2021

Non aspettarti di trasmettere in streaming i prossimi film della Disney a casa nel momento in cui sono disponibili. La Disney ha rivelato che tutti i suoi restanti film del 2021 debutteranno prima nelle sale, tra cui la commedia animata sui robot Ron’s Gone Wrong (22 ottobre), il blockbuster Marvel Eternals (5 novembre) e un nuovo adattamento di West Side Story (10 dicembre). ).

Al di fuori del musical animato Encanto (24 novembre), che ha una finestra di 30 giorni, tutti i film avranno un “minimo” di 45 giorni nelle sale prima di essere disponibili altrove. Disney non ha detto quando potresti aspettarti versioni on demand di questi titoli, sia su Disney+ che su servizi rivali.

LEGGI  Ospite del parco giochi sorpreso a usare un'app segreta Disney per saltare la fila

Questa è in parte una reazione alle uscite relativamente forti solo per il teatro di stravaganze estive come Free Guy e Shang-Chi . Mentre il COVID-19 ha ancora danneggiato i numeri al botteghino (l’ apertura di $ 75,5 milioni di Shang-Chi negli Stati Uniti è impallidita rispetto a più uscite Disney 2019), le entrate potrebbero essere state sufficienti per giustificare il ritorno alla distribuzione pre-pandemia.

C’è anche la questione di placare le fazioni chiave. La Disney ha affermato di avere un modo per pagare il talento in modo equo per le versioni ibride di teatro e digitale, ma non sarebbe sorprendente se la causa contro Vedova Nera di Scarlett Johansson svolgesse un ruolo nel considerare i lanci di Disney+. La compagnia potrebbe non voler rischiare ulteriori problemi con attori e altri il cui reddito dipende dalle prestazioni teatrali. E poi ci sono i teatri stessi. Quando catene come AMC hanno promesso di ritirare i film della Universal anche quando molte location erano state chiuse, la Disney potrebbe non essere disposta a provocare un confronto simile quando i cinema riprenderanno l’attività.

LEGGI  Come scaricare Disney Plus dal PlayStation Store

Questo e la Warner Bros.’ Il ritorno al cinema nel 2022 supporta le aspettative di molti cinici: gli studi consideravano l’accesso allo streaming dal primo giorno solo come una necessità temporanea che sarebbe scomparsa nel momento in cui sarebbe stato ragionevolmente sicuro guardare sui grandi schermi. Non è del tutto scioccante quando il modello di business dell’industria cinematografica ruota ancora attorno ai cinema, ma eventuali cambiamenti fondamentali nella strategia potrebbero non avvenire per molto, molto tempo.