HomeNotizieIl divario di genere nel mondo dei brevetti

Il divario di genere nel mondo dei brevetti

Sebbene la strada da percorrere per risolvere la disparità di retribuzione tra uomini e donne sia ancora lunga, di recente c’è stato un aumento dell’attenzione al divario retributivo di genere .

Un altro simile divario di genere – che non è ancora diventato mainstream ma è di natura estremamente grave poiché si occupa di questioni di salute – è il divario di brevetti di genere. Significativamente più uomini che donne negli Stati Uniti hanno avuto le loro invenzioni brevettate, e questo è particolarmente vero per le donne di colore.

Quando si tratta di raggiungere la stessa percentuale di brevetti degli uomini, all’attuale tasso di progresso, le donne possono aspettarsi di recuperare il ritardo nell’anno 2092 . Prima di entrare nel come e nel perché, parliamo di numeri.

Qual è il divario di genere nei brevetti statunitensi?

In breve, solo il 16% di tutti i brevetti negli Stati Uniti aveva almeno una donna inventrice accreditata, ma ciò non significa che una donna fosse l’unica inventrice; questa percentuale potrebbe significare che gli inventori erano un gruppo di persone con una sola donna in una squadra composta principalmente da uomini. In relazione alle prime inventrici, solo il 7,7% di tutti i brevetti aveva un’unica donna accreditata.

Non sembra esserci una spiegazione logica sul motivo per cui le donne dovrebbero essere lasciate fuori (o dietro) l’equazione, ma ci sono comunque alcune spiegazioni, inclusi i pregiudizi nel feedback nella fase iniziale e la mancanza di un adeguato tutoraggio. Uno dei motivi principali, tuttavia, deriva dalla scarsa rappresentanza delle donne nei campi STEM, con le donne nere, ispaniche e native americane particolarmente sottorappresentate.

Perché la diversità di Inventor è importante?

Questo problema non riguarda solo l’equità di genere nelle carriere e nell’imprenditorialità: il risultato di questo pregiudizio è che ci sono meno prodotti innovativi creati per aiutare la salute delle donne. Le donne che ricercano, inventano e brevettano le loro innovazioni possono cambiare e persino salvare la vita di molte donne.

Del 7,7% dei brevetti che elencavano una donna come unica inventrice, la maggior parte riguardava gioielli e articoli di moda. Sebbene sia, ovviamente, importante per le donne possedere le proprie attività e avere una carriera di successo facendo tutto ciò che amano, attualmente c’è un grande bisogno di invenzioni biomediche da parte delle donne.

“Sebbene la percentuale di brevetti biomedici detenuti dalle donne sia aumentata dal 6,3% al 16,2% negli ultimi tre decenni, gli uomini continuano a superare significativamente le donne come titolari di brevetti”, afferma John-Paul Ferguson , professore associato alla McGill University. “Di conseguenza, le invenzioni sulla salute hanno avuto la tendenza a concentrarsi maggiormente sui bisogni degli uomini rispetto alle donne”.

Il professore assistente presso la Harvard Business School, Rembrand Koning, ha condotto una ricerca che ha dimostrato che dal 1976 al 2010, centinaia di invenzioni in più da parte di team di ricerca maschili (o per lo più maschi) erano incentrate sui bisogni degli uomini rispetto alle donne e che esisteva la parità di retribuzione , oggi sarebbero disponibili altre 6.500 invenzioni in più incentrate sulle donne. Sfortunatamente, molti problemi medici riguardanti la salute femminile, tra cui gravidanza, parto e postpartum, solo per citarne alcuni, mancano delle invenzioni necessarie che, anche al giorno d’oggi, devono ancora essere create.

La stessa moglie della professoressa Koning è rimasta sorpresa, dopo il parto nel 2017, dalla terribile tecnologia disponibile per le neo mamme, tra cui bilance per bambini e tiralatte difficili da usare, e quasi nessun aiuto disponibile per la pre-eclampsia che ha vissuto.

Elina Berglund, una fisica delle particelle con sede a New York e inventrice dell’app di monitoraggio della fertilità Natural Cycles, ha spiegato che il motivo per cui è più probabile che le donne creino invenzioni che aiutano altre donne è che probabilmente hanno sperimentato o sono vicine al problema l’innovazione può risolvere. In poche parole, è più probabile che le invenzioni delle donne siano più incentrate sulle donne, e queste sono molto necessarie.

Colmare il divario di genere nella brevettazione

L’Institute for Women’s Policy Research ha elencato alcune raccomandazioni importantissime per aumentare la brevettazione delle donne e colmare il divario di genere. Questi includono lo sviluppo di sistemi e strumenti di dati per monitorare i progressi delle donne nei brevetti; poiché l’ufficio brevetti statunitense non raccoglie informazioni demografiche, è possibile che alcune invenzioni non siano state accreditate come inventate da una donna.

Inoltre, l’istituto ha raccomandato che i datori di lavoro offrano assistenza alle donne con i loro brevetti 一 soprattutto perché in genere guadagnano meno degli uomini 一 e che si dovrebbe fare di più per sostenere gli sforzi per migliorare la diversità di genere nei campi STEM, incluso incoraggiare le ragazze in giovane età a conoscere le STEM, essere innovatori e diventare imprenditori.

Infine, è necessario effettuare una valutazione approfondita del processo di brevettazione stesso poiché la ricerca ha dimostrato che le domande di brevetto presentate da donne hanno maggiori probabilità di essere respinte. Sebbene questa ricerca sia limitata, vale comunque la pena esaminarla, dato l’enorme divario di genere responsabile di una serie di invenzioni scomparse incentrate sulle donne.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial