giovedì, Ottobre 6, 2022
HomeNotizieIl Giappone dichiara guerra ai floppy disk e ai fax

Il Giappone dichiara guerra ai floppy disk e ai fax

Il Giappone ha un alto livello di adozione quando si tratta di tecnologie avanzate ed è leader mondiale in vari settori, come la robotica. Tuttavia, è anche resistente ad alcuni aspetti della modernizzazione e tende ad attenersi a soluzioni antiquate: i fax, ad esempio, sono ancora ampiamente utilizzati. E a quanto pare, lo sono anche i floppy disk. Il nuovo ministro degli Affari digitali del Paese, Taro Kono, ha twittato che sta dichiarando “una guerra ai floppy disk”.

Apparentemente, ci sono ancora circa 1.900 procedure governative in Giappone che richiedono l’uso di dischi, inclusi floppy disk, CD e MiniDisc, per inviare moduli e domande. “Dove si compra un floppy disk di questi tempi?” ha chiesto durante una conferenza stampa . In effetti, la generazione più giovane potrebbe non sapere più che aspetto hanno nessuno di questi. Kono ha affermato che la sua agenzia lavorerà alla modifica dei regolamenti che ne richiedono l’uso, in modo che le persone possano invece inviare moduli e domande online.

Anche il governo degli Stati Uniti ha utilizzato i floppy disk nel 2019 e avrebbe ricevuto ordini di lancio nucleare dal presidente. Non è stato fino a quell’anno che il governo è passato a una “soluzione di archiviazione digitale a stato solido altamente sicura”.

Kono non intende fermarsi nemmeno con i floppy disk e ha annunciato i suoi piani per eliminare gradualmente l’uso di tecnologie più obsolete. “Sto cercando di sbarazzarmi del fax e ho ancora intenzione di farlo”, ha detto. Il ministro non deve preoccuparsi di terminare i servizi di cercapersone, almeno: l’ultimo fornitore di cercapersone nel paese ha chiuso i battenti solo tre anni fa, nel settembre 2019.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial